Antichi petroglifi documentati in Argentina

Antichi petroglifi documentati in Argentina


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Su una collina nella parte nord-occidentale dell'Argentina sono varie pitture rupestri. Il luogo era considerato sacro prima della conquista degli Incas nel XV secolo ed è stata identificata dal ricercatore messicano Luis Alberto Martos López, appartenente all'Istituto Nazionale di Antropologia e Storia (INAH).

Lo studio su questo spazio fa parte di un progetto più ampio destinato al scavo e restauro del sito Inca noto come Potrero de Payogasta, nella Valle di Calchaquí. L'iniziativa ha ricevuto il sostegno dei Beni Culturali della provincia di Salta oltre al finanziamento della National Geographic Society.

Durante un viaggio, Luis Alberto si è recato su una piccola collina di 160 e 200 metri di diametro e 100 metri di altezza che conteneva un gran numero di petroglifi. In totale sono stati trovati 88 affioramenti, 70 sono stati scoperti sulla collina e il resto sulle pendici, di cui oltre 60 sono raggruppati.

Il Cerro Kawsay (Cerro de la vida, in lingua quechua) è stato un luogo sacro tra il 900 e il 1000 d.C. Anche se c'è la possibilità che fosse stato prima, dal 500 d.C., e che fosse usato da cacciatori e raccoglitori. In esso sono stati eseguiti rituali relativi alla fertilità, ricchezza, prosperità e vita.

Più sorprendente di queste rappresentazioni, sono 267 zoomorfo e quasi tutti corrispondono a lama, un animale che è legato ai miti di origine degli Incas e di altre civiltà precedenti. L'importanza della sua carne come alimento, la sua lana e il suo utilizzo come bestia da soma non passarono inosservati con l'arrivo degli spagnoli nel XVI secolo.

La fiamma a sua volta risulta da grande importanza per i popoli andini poiché rappresentano i figli di Manco Capac e Mama Ocllo (i mitici fondatori dell'impero). La leggenda vuole che i suoi figli si innamorassero e per sfuggire all'ira del padre, il dio Viracocha li trasformò in animali. Tuttavia, Manco Capac alla fine li catturò e li sacrificò, da allora le loro anime vagano per la Via Lattea nella speranza di potersi incontrare di nuovo e iniziare una nuova vita di speranza e armonia.

Sono nato a Madrid il 27 agosto 1988 e da allora ho iniziato un lavoro di cui non c'è esempio. Affascinato sia dai numeri che dalle lettere e amante dell'ignoto, ecco perché sono un futuro laureato in Economia e Giornalismo, interessato a comprendere la vita e le forze che l'hanno plasmata. Tutto è più facile, più utile e più emozionante se, guardando al nostro passato, possiamo migliorare il nostro futuro e per questo… Storia.


Video: Documentari National Geographic i Segreti dell Area 51 2011


Commenti:

  1. JoJozil

    Pronto a dibattere sull'argomento?

  2. Chess

    Il punto di vista rilevante

  3. Earnan

    Sì, hai detto bene



Scrivi un messaggio