Grande necropoli rinvenuta a San Nicolás

Grande necropoli rinvenuta a San Nicolás


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Durante i lavori svolti nel colombario di San NicolásCome risultato della sua espansione, sono venute alla luce nuove informazioni sulla parrocchia, un luogo in cui sono stati trovati aspetti importanti della storia di Avilés.

Ángel Garralda, ex parroco, ha promosso un progetto di ampliamento per rispondere alla crescente domanda di questo tipo di spazio.

La sua posizione è in sottosuolo adiacente con cripta originaria che manterrà i suoi usi attuali. Per questo motivo, negli ultimi mesi è stato necessario chiudere l'ingresso al tempio situato in Plaza de Álvarez Acebal, poiché è stato necessario sollevare il pavimento nella sua interezza situato sotto il coro della Chiesa. Una volta terminato il progetto, verrà recuperato l'ingresso che porterà al colombario.

A causa di caratteristiche storiche del tempio, si è reso necessario l'intervento archeologico nelle opere, una delle conseguenze è stata la necessaria autorizzazione della Commissione per i Beni Storico-Artistici.

Tra le scoperte ci sono 266 sepolture diverse, caratteristiche del XVI e della metà del XVIII secolo, che quando si trovano all'interno del tempio è molto probabile che corrispondano a francescani e laici legati al Terzo Ordine dei quali, per il Concilio di Trento, fu generalizzata la loro sepoltura in suolo sacro.

Un'altra caratteristica sorprendente è stata la scoperta parecchie sepolture di bambini. Nonostante il fatto che la maggior parte dei resti trovati siano corpi interi, apparvero anche ossa sciolte che non corrispondevano a nessun corpo specifico.

Tra un mese, Sergio Ríos presenterà a relazione con dettagli sulle scoperte. Ríos spiega che i più importanti sono i dettagli forniti sugli usi funerari ad Avilés e che fino ad ora erano sconosciuti. Nonostante siano sepolture di persone umili, sono stati trovati pochissimi oggetti di valore, orecchini, anelli, una collana di jet e alcune monete. Per la loro importanza, spiccano due real d'argento del regno di Enrique IV, uno dei quali è in ottimo stato di conservazione.

Tutti i pezzi trovati sono stati spostati nel file Museo Archeologico delle Asturie come indica la procedura legalmente stabilita, fatta eccezione per i corpi trovati che continueranno a riposare a San Nicolás.

Sono nato a Madrid il 27 agosto 1988 e da allora ho iniziato un lavoro di cui non c'è esempio. Affascinato sia dai numeri che dalle lettere e amante dell'ignoto, ecco perché sono un futuro laureato in Economia e Giornalismo, interessato a comprendere la vita e le forze che l'hanno plasmata. Tutto è più facile, più utile e più emozionante se, guardando al nostro passato, possiamo migliorare il nostro futuro e per questo… Storia.


Video: Mini Esibizione Associazione Musicale San Nicolò di Bari Gualtieri Sicaminò in onore di San Nicola


Commenti:

  1. Wacian

    Direttamente nelle mele

  2. Rakin

    Ottimo messaggio, interessante per me :)

  3. Maubei

    Succede. Discutiamo questo problema.

  4. Cephalus

    Vado personalmente oggi?

  5. Mannix

    L'idea onorata

  6. Nataxe

    Scusa, ho risolto il problema



Scrivi un messaggio