I giardini pensili di Babilonia si trovavano a Ninive

I giardini pensili di Babilonia si trovavano a Ninive


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il giardini pensili di Babilonia considerato come uno dei Sette meraviglie del mondo antico non erano a Babilonia, come si pensava fino ad ora, ma in Ninive una città situata nel nord dell'attuale Iraq.

Dopo 20 anni di ricerca, la dott.ssa Stephanie Dalley, dell'Istituto orientale dell'Università di Oxford, è riuscita a raccogliere informazioni sufficienti per ritenere indiscutibilmente che i giardini si trovavano a Ninive non a causa del re Nabucodonosor ma del sovrano siriano Sennacherib.

Dalley per primo propose l'idea che fosse a Ninive, non a Babilonia, che si trovavano questi giardini, impiegando la pazienza e il tempo di due decenni per raccogliere informazioni sufficienti per dimostrare la sua affermazione.
Il tipico lavoro investigativo di Dalley sarà pubblicato dalla stampa dell'Università di Oxford alla fine di questo mese, mettendo in evidenza quattro degli indizi che rivelano la sua situazione.

Dopo aver studiato le successive descrizioni storiche dei giardini pensili, si rese conto che un bassorilievo situato nel palazzo di Sennacherib raffigurava il Giardini pensili. I bassorilievi che costituiscono una delle testimonianze fondamentali andarono perduti nella metà dell'Ottocento. Alcuni di loro che furono scoperti dall'archeologo britannico Austin Henry Layard, negli anni 1840, erano già in cattive condizioni ma fortunatamente Layard incaricò un artista di disegnare il bassorilievo che fu riconosciuto da Dalley in un libro di Layard, pubblicato a Londra nel 1853 e in cui erano raffigurati i giardini di Nineveh.

Il Capitale assira di Ninive potrebbe essere considerato come il "Nuova babilonia", Dopo la conquista nel 689 aC, quindi gli storici pensavano che i giardini fossero stati trovati dall'inizio in Babilonia. L'indagine ha rivelato almeno questo anche una città della Mesopotamia, Borsippa, era stata considerata "un'altra Babilonia" del XIII secolo a.C. il che dimostra che altri luoghi ricevettero quel nome. Dopo che gli Assiri conquistarono Babilonia, il monarca ribattezzò tutte le porte della città di Ninive.

Dalley ha confrontato la topografia di Babilonia e Ninive rendendosi conto che il paesaggio era completamente piatto intorno al primo, cosa che avrebbe reso impossibile fornire abbastanza acqua per mantenere i giardini.

Infine, le sue indagini hanno suggerito che le descrizioni fatte dagli storici su i giardini pensili avevano effettivamente visitato Ninive.

I giardini pensili avevano la forma di una collina artificiale, semicircolare ea forma di teatro con più livelli fino a 25 metri di altezza. Alla base c'era una specie di vasca alimentata dai ruscelli che scendevano lungo i pendii. L'intero giardino occupava circa 120 metri di diametro e si stima che fosse annaffiato con almeno 35.000 litri d'acqua che provenivano da un canale e da un acquedotto.

Quindi, Una nuova ricerca mostra che i giardini esistevano davvero, qualcosa che è ancora messo in discussione dagli storici e che si trovavano a Ninive.

Sono nato a Madrid il 27 agosto 1988 e da allora ho iniziato un lavoro di cui non c'è esempio. Affascinato sia dai numeri che dalle lettere e amante dell'ignoto, ecco perché sono un futuro laureato in Economia e Giornalismo, interessato a comprendere la vita e le forze che l'hanno plasmata. Tutto è più facile, più utile e più emozionante se, guardando al nostro passato, possiamo migliorare il nostro futuro e per questo… Storia.


Video: The Ancient Sumerians: The Great Ziggurat of Ur. Ancient Architects


Commenti:

  1. Badal

    Credo che tu abbia sbagliato. Scrivimi in PM, ti parla.

  2. Tezragore

    Ed è efficace?

  3. Kolt

    Si comprende da solo.

  4. Derek

    Sì, lo è certo

  5. Haig

    Voglio dire, non hai ragione. Scrivimi in PM, parleremo.



Scrivi un messaggio