Il parco archeologico di Roa apre i battenti dopo un anno di ritardo

Il parco archeologico di Roa apre i battenti dopo un anno di ritardo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Dopo un anno dalla presunta data di apertura, a causa di varie complicazioni e imprevisti nel completo restauro del luogo, finalmente il parco archeologico di Roa del Duero Aprirà le sue porte al pubblico nel luglio di quest'anno. Questo sito farà "viaggiare" i turisti nella città di Roa 2000 anni fa.

Eduardo Cerda, a capo della Sierra Activa (società in fase di realizzazione che assumerà la gestione del parco archeologico), ha reso pubblico che sebbene stiano ancora ultimando i lavori di scena ad Atapuerca, set che sarà trasferito molto presto a Roa, che i lavori di restauro del recinto sono nel loro tratto finale e che lui si fida pienamente di questo il parco sarà operativo a luglio, dopo un paio di settimane di test che si svolgeranno a giugno.

Ha anche confermato che, purtroppo, sebbene il file parco archeologico viene lanciato quest'anno, non potranno mantenere la promessa di realizzare campi estivi nel 2013, progetto che dovranno rinviare alla prossima estate: "Quest'estate possiamo solo fare visite guidate e alcune attività complementari per iniziare, che è la cosa importante.«.

Con queste visite guidate non possiamo prevedere il numero dei futuri visitatori, ma possiamo prevedere il numero dei lavoratori, dal comune di Roa stesso: "Saranno necessari 3 posti vacanti per iniziare, che sommati ai campi e alle attività ammonteranno a 5 in un paio d'anni, posti vacanti per i quali stiamo già ricevendo curriculum da persone interessate”.

Parlando del restauro del luogo, nel tour del recinto potrai apprezzare: luce e condutture dell'acqua, la realizzazione di un laghetto e nuova illuminazione esterna, la realizzazione di una zona wc per i turisti e la piantumazione di colture di base come ulivi, viti e il grano. La ricostruzione di muri e facciate ammalorate, la riparazione del cabine dell'età del bronzo e il posizionamento degli oggetti di scena che sarai trasferito da Atapuerca.

Un valore aggiunto alla visita è il seguente obiettivo che Sierra activa si propone, menzionato da Cerdá: "Vogliamo “trasferire” i visitatori a La Roa di 2000 anni fa, così le nostre guide saranno vestite con abiti d'epoca e racconteranno la storia come se fosse la loro.". L'azienda confida che con questo metodo Roa prenderà questo parco come suo, lo apprezzerà e lo pubblicizzerà con orgoglio per aumentare il numero di visite.

Quasi laureato in Marketing presso l'Università Rey Juan Carlos, una laurea scelta per vocazione come buon appassionato di comunicazione e grande tossicodipendente per analizzare continuamente ogni spot pubblicitario che mi viene presentato. Molto perfezionista ... molto creativo ... e molto, molto irrequieto. Vivo dall'immaginazione, quindi posso portare idee e punti di vista diversi.Adoro il disegno e tutto ciò che ha a che fare con il design, artista frustrato. Curioso di tutto ciò che è antico e amante dell'egittologia da quando posso ricordare; L'Egitto ha segnato sulla mia pelle. Pur non essendo uno storico, Red Historia mi dà l'opportunità di condividere questa passione e di farti sentire la stessa preoccupazione che provo io.


Video: Lapilli del Parco Archeologico di Ercolano: Casa dello Scheletro


Commenti:

  1. Vinris

    Oh, questo è qualcosa, ne ho sentito parlare di recente da qualche parte. La tua opinione ha motivo di esserlo. Capisci di cosa scrivi. Dopo aver letto un po', vorrei saperne di più.

  2. Daunte

    Oh grazie)) torna utile))

  3. Osmarr

    Ammetti l'errore. Posso dimostrarlo.

  4. Kazigor

    È un peccato, che ora non posso esprimere: non c'è tempo libero. Sarò rilasciato - esprimerò necessariamente l'opinione su questa domanda.



Scrivi un messaggio