La mummia di Heraclides, unione delle culture romana ed egiziana

La mummia di Heraclides, unione delle culture romana ed egiziana


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Il La mummia di Heraclides È un Mummia romano-egizia trovato intorno al 150 d.C. in Egitto sottolineando le tradizioni sulla vita dopo la morte e l'aldilà.

Heraclides ha attraversato un processo di mummificazione ma non era posto in un sarcofago. I disegni sul corpo della mummia sono in stile egizio in cui geroglifici e immagini simili a quelle della tomba di Tutankhamon. Nella mummia di Eraclide puoi vedere come voleva dimostrare la sua discendenza attraverso le rappresentazioni.

Nel 30 a.C., l'Egitto passò sotto il domino romano e ha avuto luogo l'adattamento delle loro culture e tecniche. La mummia fu scoperta nel I secolo d.C. mostrando molte delle caratteristiche del processo di mummificazione come l'estrazione degli organi interni.

Anche i romani hanno tolto il cuore cosa rara nella cultura egizia, poiché, per quest'ultima, era la sede dell'intelligenza necessaria per tutta la vita. Come gli egiziani, i romani coprivano il corpo con sali, lozioni e resine per poi essere avvolti da un gran numero di metri di lino. Per quanto riguarda gli amuleti e gli emblemi, i romani usavano l'immagine di un uccello mentre gli egiziani erano più propensi a usare l'immagine dello scarabeo.

Il adattamento delle credenze religiose egiziane rispetto a quelle romane Non si trova solo nell'uso degli amuleti ma anche nei geroglifici sul corpo del defunto come simbolo di protezione e di una vita ultraterrena.

Sul petto della mummia puoi vedere uccelli disegnati con tratti neri e decorato con foglia d'oro. Sull'addome c'è un uomo disegnato di profilo in bianco e verde e ali sui lati che simboleggiano la protezione nell'aldilà. Nonostante il fatto che le immagini siano fatte di oro e pietre preziose come lapislazzuli, turchese e corniola, attraverso le quali vengono spiegate le conquiste del re, è considerata un'imitazione egizia incarnata nella cultura romana.

Il Forma sepolcrale romana fu attraverso il posizionamento del corpo in un sarcofago con elaborati rilievi sui lati e una statua in cima in posizione di riposo. Un esempio di questo può essere visto nel sarcofago etrusco di Cerveteri, dove il defunto ha un'espressione cupa in alto che contrasta con i volti sorridenti fiduciosi dell'era arcaica, aprendo così il ritratto individualizzato nella scultura della Repubblica Romana. .

est attributo romano può essere visto in La mummia di Heraclides Su cui, invece di avere le tradizionali maschere egizie, sono stati dipinti ritratti individualizzati con le caratteristiche di ogni persona, rappresentando così il tipico stile romano.

L'espressione sul tuo viso sembra essere insensibile con uno spostamento laterale della testa e degli occhi che guardano in avanti, un tipico ritratto romano così che sembra avere un controllo sulle sue espressioni. I piedi sono avvolti insieme e su di essi in lettere greche si legge il suo nome che lo caratterizza e lo individua. Il mancato uso di maschere e la scrittura del suo nome in greco mostrano l'impronta romana sul La mummia di Heraclides.

Sono nato a Madrid il 27 agosto 1988 e da allora ho iniziato un lavoro di cui non c'è esempio. Affascinato sia dai numeri che dalle lettere e amante dell'ignoto, ecco perché sono un futuro laureato in Economia e Giornalismo, interessato a comprendere la vita e le forze che l'hanno plasmata. Tutto è più facile, più utile e più emozionante se, guardando al nostro passato, possiamo migliorare il nostro futuro e per questo… Storia.


Video: 310 - Storia, arte e segreti della mummificazione egizia Pillole di Storia


Commenti:

  1. Vizshura

    Penso che l'argomento sia molto interessante. Invito tutti a partecipare attivamente alla discussione.

  2. Kalle

    Condivido pienamente la tua opinione. C'è qualcosa in questo e mi piace la tua idea. Propongo di sollevarlo per una discussione generale.

  3. Mikagore

    Baldezh, andiamo

  4. Takora

    Penso questo: confusione. Sono in grado di dimostrarlo.

  5. Lawley

    Without much exaggeration, we can say for sure that the post covered the topic 100 percent. :)

  6. Stoke

    No, opposto.

  7. Zugis

    Parlando francamente, hai assolutamente ragione.



Scrivi un messaggio