Nuovi scavi nel sito archeologico di Navalahija, Colmenar Viejo

Nuovi scavi nel sito archeologico di Navalahija, Colmenar Viejo


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

In una città sulle montagne di Madrid chiamata Colmenar Viejo, dal prossimo 3 giugno, fino al 28 dello stesso mese, si svolgerà una campagna di scavi. Deposito Navalahija situato nella Dehesa de Navalvillar accanto a un altro dei depositi da cui deriva il suo nome, Navalvillar.

Nelle campagne precedenti uno degli edifici era stato scoperto e ora è destinato dotarlo del valore corrispondente e lo rendono visitabile dallo scorso anno questi due siti, entrambi Navalahija e Navalvillar, fanno parte della Rete dei Siti Visitabili della Comunità di Madrid, enclave che si trovano vicino alla Necropoli visigota di Remedios che è la primo che potrebbe essere visitato.

Il Deposito Navalahija, risalente tra il VII e la prima metà dell'VIII secolo, si trova tra i torrenti de Tejada e Pocito de los Lobos e ospita numerose case ed edifici dove alloggiavano famiglie.

Il disordine in cui si trovano le case e l'utilizzo degli spazi comuni per l'attività mineraria-metallurgica fa pensare agli archeologi che chi viveva in quel luogo abbinasse quell'attività economica all'allevamento di pecore e capre.

Gli scavi saranno avviati grazie all'Assessorato alla Cultura del Comune di Colmenar Viejo, in coordinamento con la Direzione Generale del Patrimonio Storico della Comunità di Madrid. Jorge García, Assessore alla Cultura, ha spiegato che uno degli obiettivi fissati con questi lavori è quello di pubblicizzare il importanza dell'archeologia attraverso il coinvolgimento dei vicini nei suoi compiti di conservazione.

Sono nato a Madrid il 27 agosto 1988 e da allora ho iniziato un lavoro di cui non c'è esempio. Affascinato sia dai numeri che dalle lettere e amante dell'ignoto, ecco perché sono un futuro laureato in Economia e Giornalismo, interessato a comprendere la vita e le forze che l'hanno plasmata. Tutto è più facile, più utile e più emozionante se, guardando al nostro passato, possiamo migliorare il nostro futuro e per questo… Storia.


Video: A 270 anni dalla scoperta di Pompei, il Parco archeologico racconta i nuovi scavi nella Regio V


Commenti:



Scrivi un messaggio