Un edificio europeo viene indagato in un'antica città della Giordania

Un edificio europeo viene indagato in un'antica città della Giordania


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Un gruppo di ricercatori svedesi guidato dal prof Peter M. Fischer ha scoperto nel Dillo all'insediamento di Abu al-Kharaz (antica città situata nella Valle del Giordano, vicino al confine con Israele) un edificio costruito durante il 1.100 aC. dai popoli di origine europea.

L'edificio, lungo 60 metri e in buone condizioni, è stato costruito nel corso il tempo delle migrazioni di quelli conosciuti come "Popoli del mare", una serie di gruppi dell'Età del Bronzo che verso il 1.200 a. C è emigrato in Medio Oriente. Questi popoli, che includono il Minoici, Filistei, Italici o Achei… Sono stati i protagonisti della tarda età del bronzo nella zona del Mar Egeo.

Hanno costruito insediamenti in molti luoghi in Medio Oriente, finalmente stabilendosi in alcuni di loro, ed erano imparentati con i grandi imperi orientali, in particolare l'Egitto e altri popoli d'Europa.

Sebbene poche siano le fonti e le informazioni che abbiamo su questi gruppi etnici e sul loro tempo, la scoperta di Fischer ha contribuito notevolmente al studio delle relazioni e dei legami dell'unione culturale tra Europa e Medio Oriente:

“Abbiamo le prove che la cultura europea è presente a Tell Abu al-Kharaz. Nella città si stabilì un gruppo di "Popoli del mare" di origine europea, i Filistei. Ad esempio, abbiamo trovato ceramiche simili a quelle di Grecia e Cipro, in termini di loroforma e decoro, oltre a pesi cilindrici di telai per la produzione tessile che si possono trovare nell'Europa centro-sud-orientale intorno alle stesse date »ha commentato il professore svedese.

La fondazione dell'antica città giordana risale al 3.200 a.C. C e apparentemente è durato per più di 5.000 anni. È associato alla città biblica di Jabesh Galaad. Durante la sua lunga storia, ha avuto tre periodi di punta: nella prima età del bronzo, intorno al 3100-2900 a.C. C; nella tarda età del bronzo, dal 1600 al 1300 a.C. C e già nell'età del ferro, intorno al 1100-700 a.C. C.

I primi rilievi archeologici sono stati effettuati nel 1998 e la loro esplorazione è proseguita fino all'autunno 2013, con un totale di 16 scavi completati. Durante questi, sono state rivelate una moltitudine di vestigia: strutture in pietra, mura difensive, edifici e migliaia di articoli prodotti nella città stessa o importati dall'Europa meridionale e orientale:

“Quello che mi sorprende di più è che abbiamo trovato molti oggetti provenienti da luoghi molto lontani. Questo mostra la mobilità delle persone anche migliaia di anni fa ",Ha osservato Fischer. Durante lo scavo dell'edificio sono state fatte scoperte molto interessanti, come contenitori ancora pieni di semi e persino oggetti importati dall'Egitto risalenti al 3100 a.C. C. Della costruzione filistea si conserva il primo livello, il piano terra, con pareti che raggiungono i 2,5 metri di altezza.

I filistei hanno creato la struttura difensiva da una costruzione di 3.000 a. C, e in questo modo ottenere un facile accesso ai materiali e una superficie solida su cui costruire. Il professor Fischer lo ha concluso «la "cultura giordana" è chiaramente una cultura mediterranea anche se non appartiene ai territori del Mar Mediterraneo. Erano società ben organizzate nell'area molto prima della costruzione delle piramidi d'Egitto..

Romantico, nel senso artistico del termine. Nella mia adolescenza sia la famiglia che gli amici mi hanno ricordato più e più volte che ero un umanista incallito, poiché passavo il tempo a fare ciò che forse gli altri non facevano, credendo di essere Bécquer, immerso nelle mie fantasie artistiche, nei libri e nei film, desiderando costantemente viaggiare e esplorare il mondo, ammirato per il mio passato storico e per le meravigliose produzioni dell'essere umano. Per questo ho deciso di studiare Storia e di abbinarla alla Storia dell'Arte, perché mi è sembrato il modo più appropriato per svolgere le competenze e le passioni che mi caratterizzano: leggere, scrivere, viaggiare, ricercare, conoscere, far conoscere, educare. La divulgazione è un'altra delle mie motivazioni, perché capisco che non c'è parola che abbia un valore reale se non è perché è stata trasmessa in modo efficace. E con questo, sono determinato che tutto ciò che faccio nella mia vita abbia uno scopo educativo.


Video: Risolto Il Mistero Della Città Perduta di Petra


Commenti:

  1. Faudal

    Quale frase divertente

  2. Hwitford

    Chiedimi per favore dove posso leggere a riguardo?

  3. Abraham

    Notevole, il pensiero molto prezioso

  4. Brooks

    scusa, la domanda viene cancellata

  5. Filippo

    E ancora varianti?

  6. Honza

    Scusa, ho rimosso questo messaggio

  7. Talabar

    Cosa sei, gente! Le nostre recensioni non sono il miglior champagne?

  8. Kingswell

    Molto buona!



Scrivi un messaggio