Nasce l'umorista James Thurber

Nasce l'umorista James Thurber


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

L'8 dicembre 1894 nasce a Columbus, Ohio, l'umorista James Thurber.

Quando Thurber aveva circa 7 anni, perse un occhio in un incidente mentre giocava con i suoi fratelli. La sua disabilità lo rendeva timido e goffo, ed era una specie di disadattato fino a quando non ha scoperto l'amore per la scrittura mentre era alla Ohio State University. Ha crittografato e decodificato i messaggi per l'esercito dal 1918 al 1920 a Parigi, e in seguito ha lavorato lì come scrittore freelance. Sposò Althea Adams, dalla quale in seguito divorziò, nel 1922. Nel 1926, la coppia si trasferì a New York e lui si associò a una nuova rivista, Il newyorkese, dove condivideva un ufficio con E.B. White, maestro stilista e autore di La tela di Charlotte. White ha avuto una forte influenza sulla scrittura di Thurber, che consisteva in gran parte di saggi divertenti e racconti, accompagnati dai suoi disegni umoristici.

Thurber ha pubblicato molte raccolte di storie e disegni popolari, tra cui Il gufo in soffitta (1931), Il sigillo in camera da letto (1932) e La mia vita e i tempi difficili (1933). Il suo racconto "La vita segreta di Walter Mitty", pubblicato su Il newyorkese nel 1939, divenne una delle sue opere più note.

Le opere successive di Thurber mancavano del tocco delicato delle creazioni precedenti, poiché lottava con problemi di salute e beveva molto. Ha scritto diverse opere affascinanti per bambini, tra cui I 13 Orologi (1950) e Il meraviglioso O (1957), prima della sua morte nel 1961.


James Thurber

I nostri redattori esamineranno ciò che hai inviato e determineranno se rivedere l'articolo.

James Thurber, in toto James Grover Thurber, (nato l'8 dicembre 1894, Columbus, Ohio, USA - morto il 2 novembre 1961, New York City, New York), scrittore e fumettista americano, i cui scritti e disegni ben noti e acclamati raffigurano l'uomo urbano come uno che fugge nella fantasia perché è confuso e assillato da un mondo che non ha creato né comprende.

Thurber frequentò la Ohio State University dal 1913 al 1918 e se ne andò senza laurearsi. Ha ricoperto diversi lavori giornalistici prima di andare nel 1926 a New York City, dove è stato reporter per il Posta serale. Nel 1927 si unì alla rivista di recente costituzione di Harold Ross, Il newyorkese, come caporedattore e redattore dello staff, dando un contributo sostanziale alla definizione del suo tono urbano. In seguito avrebbe scritto un resoconto dei suoi associati lì in Gli anni con Ross (1959).

Il suo primo disegno pubblicato sulla rivista è apparso nel 1931. Si considerava principalmente uno scrittore ed era stato disinvolto sui suoi schizzi. Ma il suo amico, il saggista E.B. White, notò il loro valore e li fece usare come illustrazioni per la loro scrittura congiunta Il sesso è necessario? (1929), una parodia dell'allora popolare approccio serio e pseudoscientifico al sesso. I personaggi di serie di Thurber - la moglie ringhiante, il suo timido e sfortunato marito e un elenco di animali sereni e silenziosi - sono diventati dei classici della mitologia urbana.

Dopo che Thurber se n'è andato Il newyorkese personale nel 1933, rimase un collaboratore di spicco. Nel 1940, la mancanza di vista, il risultato di un incidente d'infanzia (aveva perso l'uso dell'occhio sinistro all'età di 6 anni), lo costrinse a ridurre il suo disegno, e nel 1952 dovette rinunciarvi del tutto poiché la sua cecità divenne quasi totale.

La mia vita e i tempi difficili (1933) è un gruppo stravagante di pezzi autobiografici una raccolta simile di schizzi di famiglia apparsa più tardi in L'album Thurber (1952). Walter Mitty, l'eroe tormentato e sognatore nel racconto "La vita segreta di Walter Mitty", è l'uomo urbano per eccellenza di Thurber. Quella storia divenne la più nota di Thurber. È stato pubblicato per la prima volta in Il newyorkese nel 1939 ed è stato raccolto in Il mio mondo e benvenuto in esso (1942). Una versione cinematografica con Danny Kaye è stata rilasciata nel 1947 e un altro adattamento cinematografico, diretto e interpretato da Ben Stiller, è uscito nel 2013.

Le storie in Thurber's Favole per il nostro tempo (1940) sono ingannevolmente semplici e affascinanti nello stile, ma senza battere ciglio nella loro valutazione delle debolezze umane. Un gioco, L'animale maschio (1941), scritto con Elliott Nugent, è un appello per la libertà accademica oltre che una commedia. Le sue fantasie per i bambini, I 13 Orologi (1950) e Il meraviglioso O (1957), sono tra le fiabe di maggior successo dei tempi moderni. Il Carnevale Thurber (1945), una raccolta dei suoi scritti e disegni, è stata adattata per il palcoscenico nel 1960, con Thurber che interpreta se stesso. Un'ulteriore raccolta, Credo e Curiosità, è stato pubblicato postumo nel 1962.

Questo articolo è stato recentemente rivisto e aggiornato da Richard Pallardy, Research Editor.


James G. Thurber

Thurber è nato a Columbus, Ohio, l'8 dicembre 1894. Da bambino, Thurber ha subito un infortunio che ha causato il deterioramento della sua vista e in seguito lo ha reso quasi cieco.

Nel 1913 Thurber si iscrisse alla Ohio State University. Ha spesso criticato l'OSU per il suo sostegno al calcio, ma è stato un fan per tutta la vita del calcio Buckeye. Dopo aver lasciato lo Stato dell'Ohio senza laurearsi, Thurber trovò lavoro presso il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti come impiegato durante la prima guerra mondiale. Dopo la guerra, Thurber tornò nello Stato dell'Ohio, ma ancora una volta non riuscì a laurearsi. Mentre era studente, Thurber ha lavorato come giornalista per il Spedizione di Colombo e molti altri giornali minori. Successivamente si trasferì in Francia, dove servì come corrispondente per il Chicago Tribune. Nel 1926, Thurber si trasferì a New York City e divenne giornalista per il Posta serale. Ha lasciato questa posizione per accettare un lavoro con Il newyorkese. Tra il 1927 e il 1933, Thurber divenne famoso per i suoi racconti divertenti e i suoi cartoni animati. Sebbene Thurber se ne sia andato Il newyorkese's impiegato nel 1933, ha continuato a disegnare cartoni animati e scrivere racconti per la rivista fino a quando il problema della vista non lo ha costretto a ritirarsi negli anni '50.

Thurber ha scritto diversi libri. Tra le sue pubblicazioni c'erano Il sesso è necessario? (1929), Il gufo in soffitta e altre perplessità (1931), La mia vita e i tempi difficili (1933), L'uomo di mezza età sul trapezio volante (1935), Lascia stare la tua mente! (1937), e Favole per il nostro tempo (1940). Thurber ha anche scritto diverse opere teatrali, tra cui L'animale maschio (1940), e alcuni libri per bambini, tra cui I tredici orologi (1950) e Il meraviglioso O (1957). In molti degli scritti di Thurber, ha spesso descritto le difficoltà che le persone comuni affrontano nell'affrontare la vita moderna.


Contenuti

James Thurber è nato a Columbus in una casa diversa. [2] La famiglia di Thurber affittò questa casa in Jefferson Avenue mentre era studente alla Ohio State University. [3] Lui e la sua famiglia vissero lì fino al 1917. Thurber in seguito scrisse della sua esperienza qui in La mia vita e i tempi difficili. [4] Thurber ha affermato di aver sperimentato un fantasma in casa il 17 novembre 1915, e l'incidente ha ispirato il suo racconto "The Night the Ghost Got In". [5] Lo scrittore William O'Rourke, che ha vissuto nella casa nel 1984, ha scritto la sua versione intitolata "The Night the Ghost Didn't Get In", pubblicata in Rivista di poeti e scrittori nel 1988. [6] Anche il racconto di Thurber “The Night the Bed Fell” è stato ispirato da eventi in casa. [7]

Il tempo di Thurber in casa è stato impegnativo, soprattutto a causa della sua esperienza all'università. A causa dei suoi limiti fisici, inclusa la cattiva vista, si è comportato male nelle lezioni di ginnastica e nelle esercitazioni militari richieste. Non è stato invitato a far parte di una confraternita e, come tale, ha trovato poche connessioni sociali. Sebbene si iscrisse alle lezioni nel suo secondo anno, 1914-1915, per lo più smise di frequentare le lezioni e fallì tutte. [8] Alla fine, fece amicizia con l'ex bambino star Elliott Nugent, che aiutò Thurber a diventare più estroverso. Alla fine divenne co-editore del giornale del campus e contribuì alla rivista umoristica prima di diventarne l'editore. [9]

Thurber lasciò la scuola nel 1918 durante la prima guerra mondiale. [9] Per alcuni anni lavorò per il Spedizione di Colombo prima di trasferirsi a New York. Nel 1927 iniziò la sua associazione con Il newyorkese e ha contribuito a quella rivista per il resto della sua carriera. [2] Anche se alla fine trascorse relativamente poco tempo a Colombo, l'esperienza di Thurber influenzò i suoi scritti. Come ha notato una volta, "Molti dei miei libri dimostrano che non sono mai lontano dall'Ohio nei miei pensieri, e che gli orologi che suonano nei miei sogni sono spesso gli orologi di Colombo". [10]

Thurber House ha aperto le sue porte al pubblico nel 1984 dopo un'ampia ristrutturazione della casa storica. Da allora, è diventato un luogo di ritrovo per lettori, scrittori e appassionati di Thurber di tutte le età. I suoi programmi per bambini e adulti includono letture di autori, corsi di scrittura e celebrazioni della vita di Thurber.

Attraverso le sue 'Evenings with Authors', una serie di letture e ricevimenti con autori di fama nazionale, Thurber House ha attirato scrittori famosi come John Updike, T.C. Boyle, Tracy Chevalier e Scott Turow. La Thurber House ospita anche due scrittori in residenza ogni anno attraverso il John E. Nance Writer-in-Residence Program e il Children's Writer in Residence Program. [11] Lo scrittore in residenza vive all'ultimo piano della Thurber House per quattro settimane. Lo scrittore in residenza per bambini insegna anche dieci ore alla settimana per il campo estivo di scrittura di Thurber House. [12]

L'annuale Thurber Prize for American Humor è diventato il più alto riconoscimento nazionale dell'arte della scrittura umoristica. I suoi programmi per bambini, tra cui il popolare Thurber Summer Writing Camp, e il programma invernale Writing Wizards, hanno allevato migliaia di giovani scrittori.

Thurber House fa parte del Jefferson Center for Learning and the Arts, un tratto di un isolato di case vittoriane in stile Queen Anne che ospitano organizzazioni culturali e di servizi sociali senza scopo di lucro. I suoi programmi includono letture di autori, corsi di scrittura per bambini e celebrazioni della vita di Thurber.

Thurber House è anche una casa museo storica che è stata restaurata per il periodo in cui la famiglia Thurber vi ha vissuto dal 1913 al 1917. I visitatori possono vedere i primi due piani, che contengono un salotto formale, un soggiorno, una sala da pranzo, cinque camere da letto e un bagno. Gli ospiti possono anche interagire con molti materiali del museo, come sedersi su sedie o suonare il pianoforte. La camera da letto dei genitori presenta esposizioni rotanti di cimeli Thurber, tra cui un'esposizione dei disegni di Thurber che sono diventati copertine del New Yorker.


Anni dopo

Gli ultimi vent'anni della vita di Thurber sono stati pieni di successi materiali e professionali nonostante il suo handicap. Ha pubblicato almeno altri quattordici libri, tra cui Il Carnevale Thurber (1945), Thurber Paese (1953), e il popolarissimo resoconto della vita del Newyorkese editore Harold Ross, Gli anni con Ross (1959). Alcuni dei suoi racconti sono stati trasformati in film, tra cui "La vita segreta di Walter Mitty" (1947), che è anche considerato uno dei migliori racconti scritti nel ventesimo secolo.

Thurber morì di polmonite (un'infezione dei polmoni) il 2 novembre 1961, poche settimane dopo aver subito un ictus. Thurber ha lasciato un mondo comico peculiare e unico che era popolato dai suoi curiosi animali, che osservavano da vicino mentre donne aggressive correvano a terra uomini apparentemente senza spina dorsale. Ma sotto le loro sembianze mansuete e sconfitte, gli uomini di Thurber sognavano una fuga selvaggia e un'avventura epica e, così, a loro modo vinsero la battaglia dei sessi.


Nascita di James Thurber

Il fumettista, autore e umorista James Grover Thurber è nato l'8 dicembre 1894 a Columbus, nell'Ohio.

Quando era un bambino, Thurber e suo fratello hanno giocato a Guglielmo Tell (sparare una mela dalla testa di qualcuno), durante il quale suo fratello gli ha sparato accidentalmente in un occhio. Alla fine è diventato quasi cieco e non è stato in grado di praticare sport o partecipare ad altre attività. Invece, scoprì di avere una creatività sconfinata e gli piaceva scrivere.

Articolo #4902831 – Thurber First Day Proofcard.

Thurber ha continuato a frequentare la Ohio State University dal 1913 al 1918. Non ottenendo mai la laurea, ha continuato a lavorare come addetto al codice per il Dipartimento di Stato a Washington, DC, e successivamente a Parigi. Dal 1921 al 1924 lavorò come cronista per il Dispaccio serale di Colombo. Nel 1924 si trasferì in Francia, dove lavorò per l'edizione parigina del Chicago Tribune prima di tornare a New York City nel 1926 per lavorare come reporter per il New York Posta serale.

Nel 1927, Thurber si unì alla rivista di nuova costituzione Il newyorkese come caporedattore e redattore dello staff con l'incoraggiamento di E.B. Bianco. Tre anni dopo, White scoprì alcuni dei disegni di Thurber in un bidone della spazzatura e lo convinse che erano abbastanza buoni per la pubblicazione. Da allora fino agli anni '50, Thurber ha scritto e illustrato per Il newyorkese.

USA #2862 – Busta Primo Giorno Thurber Silk Cachet Combinazione.

Scrittore prolifico, Thurber ha pubblicato 31 libri, ha scritto numerosi racconti e saggi e ha persino scritto un'opera teatrale. I suoi scritti e disegni spesso riguardavano uomini frustrati da mogli che si lamentavano, figli disobbedienti e lavori noiosi. Spesso sfuggivano a queste pressioni con l'alcol. Il racconto più famoso di Thurber si intitola "La vita segreta di Walter Mitty". In questa storia, Mitty trova sollievo dalla moglie sognando ad occhi aperti. Mitty è sempre l'eroe dei suoi sogni, che salva senza paura la situazione. Questa storia è stata trasformata in film nel 1947 e nel 2013.

USA #2862 – Thurber Mystic First Day Cover.

Thurber morì il 2 novembre 1961 a New York City.

Clicca qui per saperne di più su Thurber e qui per leggere alcuni dei suoi Newyorkese opera.

Clicca qui per vedere cos'altro è successo in questo giorno della storia.

I preferiti di Natale del decennio passato: ricevi 23 francobolli natalizi e risparmia $ 3,45. Ottieni un set completo di 12 francobolli Hanukkah e risparmia $ 1,85.


SEQUENZA TEMPORALE

8 dicembre 1894 – 2 novembre 1961

1894: Thurber nasce l'8 dicembre a Columbus, nell'Ohio, in una "notte di selvaggio portento" autodefinita. È il secondo figlio nato da Mary Fisher Thurber e Charles L. Thurber, dopo il fratello maggiore William e prima del fratello minore Robert.

1902: A Washington, DC, dove la famiglia vive temporaneamente, Thurber viene colpito a un occhio mentre gioca a un gioco di arco e frecce con i suoi fratelli. Ciò provoca la cecità in un occhio, la vista nell'altro occhio continua a fallire per tutta la sua vita adulta a causa di una condizione chiamata oftalmia simpatica.

1903-07: Thurber frequenta la scuola elementare Sullivant a Columbus, Ohio.

1908-09: Thurber frequenta la Douglas Junior High School, dove scrive la sua Class Prophecy, presentandosi come un improbabile eroe in un mondo attivo (alludendo forse a un personaggio di Walter Mitty?).

1909-13: Thurber frequenta la East High School, viene eletto presidente di classe nel suo ultimo anno e si diploma con lode.

1913-15: Thurber inizia gli studi alla Ohio State University, spostandosi in tram dalla casa di famiglia al 77 di Jefferson Avenue. Ha difficoltà con i corsi ROTC e di ginnastica richiesti, così come nei laboratori di scienze, in parte a causa della sua scarsa vista.

1916-18: Thurber inizia di nuovo il suo secondo anno all'età di 21 anni. Incontra Elliott Nugent, che lo introduce alla fraternità e alla vita sociale. Insieme a Nugent, Thurber scrive per il giornale del college, la lanterna, e diventa caporedattore di Il quadrante solare rivista umoristica e letteraria. Thurber lascia lo stato dell'Ohio nel 1918 senza completare la laurea.

1918-20: Thurber lavora per il Dipartimento di Stato, prima a Washington, DC, e poi presso l'Ambasciata americana a Parigi.

1920-21: Thurber torna a Columbus e inizia a lavorare a Il Dispaccio di Colombo. Scrive e dirige anche commedie musicali per lo Scarlet Mask Club dell'Ohio State.

1922: Thurber sposa Althea Adams, una bellezza dello stato dell'Ohio con una personalità dominante che potrebbe aver influenzato il carattere della "donna Thurber".

1924: Thurber si dimette da Il Dispaccio di Colombo per provare la scrittura freelance.

1925-26: Thurber torna a Parigi ed è giornalista per il Chicago Tribune. Successivamente viene trasferito all'edizione Riviera a Nizza, in Francia.

1926: Thurber e Althea tornano in America a giugno e si trasferiscono a New York, dove Thurber inizia a lavorare come reporter e sceneggiatore per il New York Evening Post.

1927: A una festa, Thurber incontra E.B. White, che lo presenta ad Harold Ross. Ross assume immediatamente Thurber come redattore-scrittore per Il newyorkese.

1929: Il primo libro di Thurber, Il sesso è necessario?, è pubblicato in collaborazione con Newyorkese collega E.B. Bianco.

1930: Con l'incoraggiamento di E.B. White, i primi cartoni di Thurber compaiono in Il newyorkese.

1931: L'unica figlia di Thurber, Rosemary, nasce il 7 ottobre.

1935: Dopo diversi anni di difficoltà e separazioni, James e Althea divorziano a maggio. James sposa Helen Wismer, un editore, a giugno.

1936: James e Helen si trasferiscono in Connecticut. Thurber parte ufficialmente Il newyorkese personale a freelance, ma mantiene un accordo contrattuale per la sua scrittura con la rivista.

1937-38: Helen e James viaggiano all'estero in Francia e Inghilterra. Thurber ha una mostra personale dei suoi disegni alla Storran Gallery di Londra.

1939-40: Thurber collabora con il compagno di college Elliott Nugent su L'animale maschio, una commedia sullo stato dell'Ohio. Diventa un enorme successo a Broadway, con 243 spettacoli nella stagione 1939-40.

1942: Ormai Thurber ha seri problemi agli occhi e usa una lente Zeiss per continuare a disegnare. I Thurber tornano brevemente a New York.

1944: La salute generale di Thurber inizia a declinare. Quest'anno è gravemente malato di polmonite e appendicite.

1945: James e Helen si trasferiscono in "The Great Good Place", una casa in stile coloniale di 14 stanze nella Cornovaglia occidentale, nel Connecticut.

1947: Il racconto di Thurber, "La vita segreta di Walter Mitty", è adattato in un film con Danny Kaye, Virginia Mayo, Boris Karloff e altri.

1950: Thurber riceve il suo primo dottorato ad honorem, un dottorato in lettere dal Kenyon College in Ohio. Un secondo dottorato onorario viene conferito a Thurber dal Williams College in Massachusetts.

1951: Thurber rifiuta una laurea honoris causa in lettere dalla sua alma mater, nello stato dell'Ohio, per protestare contro la soppressione della libertà accademica durante il regno del Comitato per le attività antiamericane della Camera.

1953: Thurber riceve un terzo dottorato onorario in lettere dalla Yale University. Riceve anche la medaglia del Sesquicentenario dell'Ohioana. La salute di Thurber continua a peggiorare poiché una condizione della tiroide causa un comportamento irregolare.

1958: Thurber torna in Inghilterra per diventare il primo americano dopo Mark Twain ad essere chiamato "al tavolo" a Punch, una rivista di umorismo e satira il cui famoso Punch Table include anche le iniziali intagliate di A.A. Milne e il principe Carlo di Galles.

1960: Thurber appare come se stesso in 88 spettacoli di Un Carnevale Thurber, una rivista basata sui suoi scritti e disegni diretta da Burgess Meredith e prodotta all'ANTA Theatre di New York.

1961: Thurber è stato colpito da un coagulo di sangue nel cervello all'inizio di ottobre a New York. Muore un mese dopo, il 2 novembre. Le sue ceneri sono sepolte al Green Lawn Cemetery di Columbus, Ohio (trama 50). Ha 66 anni.


Perché abbiamo scritto questo?

L'umorista James Thurber è spesso associato a New York, ma i suoi anni formativi a Columbus, Ohio, hanno contribuito a plasmare il suo approccio alla scrittura e al disegno. In che modo la regione in cui cresce un autore influenza una vita e un'arte?

La casa a tre piani in stile vittoriano al 77 di Jefferson Avenue si annida tra le case dall'aspetto ordinario in questa città del Midwest. È bello ma non ancora grandioso per molti a Columbus, l'edificio è consacrato terreno letterario.

Dal 1913 al 1917 il futuro scrittore e fumettista James Thurber, allora studente universitario alla Ohio State University, e la sua famiglia furono affittuari qui. Negli ultimi 35 anni, Thurber House, come è ora conosciuta, è stata decorata per suggerire il suo aspetto durante l'era del suo inquilino più illustre, fungendo anche da centro di arti letterarie e museo.

All'interno, la casa non è meno ordinaria: le sue camere da letto anguste e i corridoi troppo stretti sono migliorati solo dalla consapevolezza che Thurber una volta li vagava, un fatto che ai visitatori viene ricordato in tutta la residenza, che è decorata con manufatti e cimeli legati a Thurber .


Una finestra sulla vita segreta di Thurber

NEWTOWN, Connecticut, 11 marzo—Allen Coster ha scoperto Il Segreto in Soffitta una mattina di pioggia quando si è svegliato prima di sua moglie e quindi non aveva nient'altro da fare.

Il signor Coster, un dirigente in pensione che in passato trascorreva la maggior parte del suo tempo a fare cose oscure con macchine a ultrasuoni a Danbury, ha deciso di indagare attentamente su una macchia di carta da parati in soffitta.

Perso in intensi pensieri, si convinse che dietro i fiori rosa, blu e viola c'era una misteriosa porta segreta. Così, con il battito accelerato, afferrò un angolo della carta da parati e gli diede uno strattone deciso.

La carta da parati cedette con uno strappo e una pioggia di polvere di intonaco. Ciò che si era rivelato nell'attico del signor Coster non era una porta segreta. Era una finestra piccola e a lungo nascosta sulla vita segreta di James Thurber.

"Mio marito è sceso di corsa tutto eccitato e ha parlato di una scoperta in soffitta", ha ricordato la signora Coster. “Naturalmente, ho pensato che fosse una nuova perdita nel tetto. Stava piovendo, vedete.

Quello che il signor Coster aveva, infatti, scoperto erano sette vignette Thurber, apparentemente scarabocchiate nei momenti di inattività dall'umorista sulle pareti di uno studio in soffitta che aveva allestito quando visse qui tra il 1931 e il 1934. proprietari.

Alcuni dei disegni non firmati ma immediatamente riconoscibili che sono venuti alla luce finora - altri potrebbero essere nascosti dietro altre sezioni della carta da parati - sono illustrativi dello stile di disegno semplice e diretto di Thurber.

L'Ohio riceve un'offerta

Altri ancora sono amaramente evocativi della battaglia dei sessi che tanto occupava i suoi pensieri, specialmente durante i quattro anni che trascorse qui nei tentativi infruttuosi di riparare il suo primo matrimonio travagliato prima di tornare alle tentazioni di New York City e a ciò che una volta descrisse come il suo piacere assoluto nel "sedersi in un bar clandestino in una serata piovosa con la moglie di qualcun altro".

Era noto ai Coster e a molte altre persone che vivevano in questo angolo settentrionale ancora rurale della contea di Fairfield che i Thurber avevano acquistato la casa in cima alla collina e i suoi 20 acri di frutteti e campi nel 1931 nel tentativo di ricreare in isolamento bucolico i legami che prima li avevano tenuti insieme.

La casa e molte caratteristiche locali di Newtown hanno avuto un posto di rilievo nei suoi disegni e storie del periodo. Fu qui che scrisse "The Seal In The Bedroom" e "My Life And Hard Times", due dei primi lavori che lo consacrarono saldamente come una delle principali figure letterarie.

I Coster hanno offerto i disegni - in effetti hanno offerto tutte e quattro le pareti dell'attico - al Dipartimento di Studi Thurber dell'Ohio State University come una sorta di reperto archeologico. L'alma mater dell'umorista, tuttavia, ha rimandato l'inclusione del regalo nella sua collezione Thurber in attesa di consigli tecnici su come riportarlo in sicurezza a Columbus.

I sette disegni a matita, alcuni audaci e freschi come se fossero stati fatti ieri, altri sbiaditi e appena distinguibili, includono caricature di residenti locali come musicisti in The Clown Band", un quartetto di figure sbarazzine che marciano lungo un muro sopra la leggenda “Danny and His Gang Going Fishing at Riverside” e un volo di fantasia che trasforma una crepa frastagliata nel muro in una montagna frastagliata popolata da alpinisti arrabbiati e capre di montagna perplesse.

Almeno due scene suggeriscono la relazione che ha portato qui i Thurber e poi li ha allontanati.

Uno, intitolato "La vita di un cane", descrive una sequenza in cui un terrier dall'aspetto feroce viene trasformato a forza di comodità domestiche in qualcosa di molto simile a un coniglio.

Ma c'è anche una scena tra un uomo ostile e scontroso e una donna aggressiva e altrettanto ostile che è raffigurata mentre gli offre un fiore. Si intitola "Rosmarino - quello è per la memoria".

Rosemary Thurber, figlia unica di James, è nata nella fattoria nell'ottobre del 1931. Era una figlia della riconciliazione tra Thurber e l'ex Althea Adams, la reginetta di bellezza dello stato dell'Ohio che sposò nel 1922, separata da nel 1928, ha ottenuto tornarono insieme nel 1930 e divorziarono nel 1935.

Thurber sposò la sua seconda moglie, Helen Wismer, nello stesso anno. Morì nel 1961, ma la signora Thurber vive ancora per metà dell'anno all'Algonquin Hotel dove Thurber ei suoi amici della rivista The New Yorker si incontravano.

Il silenzio veste

Thurber, secondo una lettera ristampata in "The Clocks of Columbus", una biografia di Charles S. Holmes, si godeva la vita come gentiluomo di campagna a Newtown, almeno all'inizio.

"Fuori c'è la caduta intermittente delle mele dal mio melo", ha scritto nella lettera. “E il lampone stranamente snervante che mi porge la pecora del mio vicino . . . Ho 20 acri e una casa di 125 anni e una vista su una valle fino a una città del Connecticut che era fiorente quando Washington seduceva le cameriere di Mount Vernon.

Ma Thurber, che prima del suo ritiro in campagna aveva trascorso buona parte del suo tempo con celebrità e luminari letterari, a quanto pareva anche lui cominciava a irritarsi per la quiete.

"Ho anche organizzato una serie di wickets da croquet in modo che facciano girare un campo da golf completamente intorno alla casa", scrisse in seguito. “Ogni poche ore esco e lotto, cercando di fare il corso in under 23, che è il mio record finora”.

I Coster hanno tenuto segreta la loro scoperta per un po', non sapendo cos'altro fare. Poi un giorno, circa un anno fa, hanno notato un annuncio su un giornale che diceva che William Windom avrebbe eseguito "Thurber", il suo spettacolo personale ad Hartford.

Mr. Windom, che ha recitato nel 1969 in "My World And Welcome To It", una serie televisiva vagamente basata sulla vita del signor Thurber, era diventato una specie di esperto di Thurber e ha accettato di venire a dare un'occhiata alla soffitta disegni.

"È stato come trovare un tesoro inaspettato", ha ricordato l'attore. “Ma loro non sapevano cosa farne e io di certo non potevo permettermi di tirarlo fuori dal muro da solo. Così li ho presentati al prof. Lewis Branscomb dell'Ohio State”.

Mr. Branscomb, che è professore di Thurber Studies all'università, non ha ancora visto i disegni, ma ha detto di essere molto interessato ad acquisirli.

"Ho rimandato il mio viaggio fino a quando non avrò scoperto qualcosa su come togliere le cose dai muri senza distruggere una casa", ha detto in un'intervista telefonica. “So che ci è voluto molto tempo, troppo tempo. Ma si tratta solo di elaborare un modus operandi».


La vita e i tempi di James Grover Thurber

8 dicembre 1894 – 2 novembre 1961

1894: Thurber nasce l'8 dicembre a Columbus, nell'Ohio, in una "notte di selvaggio portento" autodefinita. È il secondo figlio nato da Mary Fisher Thurber e Charles L. Thurber, dopo il fratello maggiore William e prima del fratello minore Robert.

1902: A Washington, DC, dove la famiglia vive temporaneamente, Thurber viene colpito a un occhio mentre gioca a un gioco di arco e frecce con i suoi fratelli. Ciò causa la cecità in un occhio, la vista nell'altro occhio continua a fallire per tutta la sua vita adulta a causa di una condizione chiamata oftalmia simpatica.

1903-07: Thurber frequenta la scuola elementare Sullivant a Columbus, Ohio.

1908-09: Thurber frequenta la Douglas Junior High School, dove scrive la sua Class Prophecy, presentandosi come un improbabile eroe in un mondo attivo (alludendo forse a un personaggio di Walter Mitty?).

1909-13: Thurber frequenta la East High School, viene eletto presidente di classe nel suo ultimo anno e si diploma con lode.

1913-15: Thurber inizia gli studi alla Ohio State University, spostandosi in tram dalla casa di famiglia al 77 di Jefferson Avenue. Ha difficoltà con i corsi ROTC e di ginnastica richiesti, così come nei laboratori di scienze, in parte a causa della sua scarsa vista.

1916-18: Thurber inizia di nuovo il suo secondo anno all'età di 21 anni. Incontra Elliott Nugent, che lo introduce alla fraternità e alla vita sociale. Insieme a Nugent, Thurber scrive per il giornale del college, la lanterna, e diventa caporedattore di Il quadrante solare rivista umoristica e letteraria. Thurber lascia lo stato dell'Ohio nel 1918 senza completare la laurea.

1918-20: Thurber lavora per il Dipartimento di Stato, prima a Washington, DC, e poi presso l'Ambasciata americana a Parigi.

1920-21: Thurber torna a Columbus e inizia a lavorare a Il Dispaccio di Colombo. Scrive e dirige anche commedie musicali per lo Scarlet Mask Club dell'Ohio State.

1922: Thurber sposa Althea Adams, una bellezza dello stato dell'Ohio con una personalità dominante che potrebbe aver influenzato il carattere della "donna Thurber".

1924: Thurber si dimette da Il Dispaccio di Colombo per provare la scrittura freelance.

1925-26: Thurber torna a Parigi ed è giornalista per il Chicago Tribune. Successivamente viene trasferito all'edizione Riviera a Nizza, in Francia.

1926: Thurber e Althea tornano in America a giugno e si trasferiscono a New York, dove Thurber inizia a lavorare come reporter e sceneggiatore per il Posto serale di New York.

1927: A una festa, Thurber incontra E.B. White, che lo presenta ad Harold Ross. Ross assume immediatamente Thurber come redattore-scrittore per Il newyorkese.

1929: Il primo libro di Thurber, Il sesso è necessario?, è pubblicato in collaborazione con Newyorkese collega E.B. Bianco.

1930: Con l'incoraggiamento di E.B. White, i primi cartoni di Thurber compaiono in Il newyorkese.

1931: L'unica figlia di Thurber, Rosemary, nasce il 7 ottobre.

1935: Dopo diversi anni di difficoltà e separazioni, James e Althea divorziano a maggio. James sposa Helen Wismer, un editore, a giugno.

1936: James e Helen si trasferiscono in Connecticut. Thurber parte ufficialmente Il newyorkese personale a freelance, ma mantiene un accordo contrattuale per la sua scrittura con la rivista.

1937-38: Helen e James viaggiano all'estero in Francia e Inghilterra. Thurber ha una mostra personale dei suoi disegni alla Storran Gallery di Londra.

1939-40: Thurber collabora con il compagno di college Elliott Nugent su L'animale maschio, una commedia sullo stato dell'Ohio. Diventa un enorme successo a Broadway, con 243 spettacoli nella stagione 1939-40.

1942: Ormai Thurber ha seri problemi agli occhi e usa una lente Zeiss per continuare a disegnare. I Thurber tornano brevemente a New York.

1944: La salute generale di Thurber inizia a declinare. Quest'anno è gravemente malato di polmonite e appendicite.

1945: James e Helen si trasferiscono in "The Great Good Place", una casa in stile coloniale di 14 stanze nella Cornovaglia occidentale, nel Connecticut.

1947: Il racconto di Thurber, "La vita segreta di Walter Mitty", è adattato in un film con Danny Kaye, Virginia Mayo, Boris Karloff e altri.

1950: Thurber riceve il suo primo dottorato ad honorem, un dottorato in lettere dal Kenyon College in Ohio. Un secondo dottorato onorario viene conferito a Thurber dal Williams College in Massachusetts.

1951: Thurber rifiuta una laurea honoris causa in lettere dalla sua alma mater, nello stato dell'Ohio, per protestare contro la soppressione della libertà accademica durante il regno del Comitato per le attività antiamericane della Camera.

1953: Thurber riceve un terzo dottorato onorario in lettere dalla Yale University. Riceve anche la medaglia del Sesquicentenario dell'Ohioana. La salute di Thurber continua a peggiorare poiché una condizione della tiroide causa un comportamento irregolare.

1958: Thurber torna in Inghilterra per diventare il primo americano dopo Mark Twain ad essere chiamato "al tavolo" a Punch, una rivista di umorismo e satira il cui famoso Punch Table include anche le iniziali intagliate di A.A. Milne e il principe Carlo di Galles.

1960: Thurber appare come se stesso in 88 spettacoli di Un Carnevale Thurber, una rivista basata sui suoi scritti e disegni diretta da Burgess Meredith e prodotta all'ANTA Theatre di New York.

1961: Thurber è stato colpito da un coagulo di sangue nel cervello all'inizio di ottobre a New York. He dies a month later on November 2. His ashes are interred at Green Lawn Cemetery in Columbus, Ohio (plot 50). He is 66 years old.


Q&A | Collection of Thurber fables shows continued relevance of Columbus humorist's work

The fables of writer and cartoonist James Thurber &mdash including anthropomorphic tales such as &ldquoThe Little Girl and the Wolf&rdquo and &ldquoThe Unicorn in the Garden&rdquo &mdash might have been created decades ago but are applicable today.

&ldquoThey were Thurber&rsquos attempts to slow down and understand the times &mdash World War I, the Depression, the coming of World War II, the fragility of peace, the importance of compromise, marriage and the dangers of crowd behaviors,&rdquo longtime Thurber expert Michael J. Rosen said.

&ldquoIn our present time and government, many of them seem most appropriate and even painful &hellip and they can point to current headlines.&rdquo

Rosen is the editor of &ldquoCollected Fables&rdquo by James Thurber, one of Rosen&rsquos two new books published this summer in conjunction with the 125th anniversary of the birth of the celebrated Columbus native. Thurber was born Dec. 8, 1894.

&ldquoCollected Fables,&rdquo to be published June 11, gathers the previously published 75 fables in a single anthology for the first time and also includes 10 previously uncollected fables. The book has new illustrations by 10 contemporary artists, including Seymour Chwast and Laurie Rosenwald.

&ldquoA Mile and a Half of Lines: The Art of James Thurber,&rdquo to be published July 12, will coordinate with an exhibit opening Aug. 24 at the Columbus Museum of Art.

>> Life in the 614 podcast: The genius of James Thurber comes to the Columbus Museum of Art

The Thurber House will kick off its Summer Literary Picnic series Wednesday with Rosen and several guests reading from &ldquoCollected Fables.&rdquo Rosen, 64, a Columbus native and Thurber House founding literary director from 1982 to 2001, spoke recently with The Dispatch.

Q: How did you put together &ldquoCollected Fables?&rdquo

A: In his life, Thurber published two books of fables (1940 and 1956). These are the 75 fables published in his life, plus 10 more. Half have been reillustrated with Thurber&rsquos own work. It&rsquos a new book and a book that speaks to our time.

Q: Some celebrities are involved with the book: entertainers Elvis Costello, Tracy Ullman and Stephen Fry contribute comments about Thurber, and sports and political commentator Keith Olbermann wrote an introduction.

A: It&rsquos a range of people who I wanted to present as a bouquet of cheer, an acknowledgement of Thurber.

Q: In &ldquoA Mile and a Half of Lines,&rdquo you write that since his death in 1961, Thurber&rsquos popularity has waned. Come mai?

A: He was not a writer of long works. &hellip We have Mark Twain&rsquos &ldquoThe Adventures of Huckleberry Finn&rdquo that has been studied and reprinted, but we have no single large work by Thurber. He wrote as a playwright, cartoonist, children&rsquos book author, memoirist, essayist, and this range argues for his greatness on one hand but, on the other, doesn&rsquot garner him a ready audience for one seminal work.

Q: But you think the time is right for renewed appreciation.

A: Yes, not just because it would be his 125th birthday, but if we look at the forms of literature today, they&rsquove gone beyond the form of the novel. We have the graphic novel, the blog, online magazines. Short pieces are once again at a premium, and no one did them better or few did them as well as Thurber.

Q: Why did Thurber call himself &ldquothe boy artist?&rdquo

A: He refused the mantle of a fine artist. He bristled when people compared him to (Henri) Matisse. He said he was a writer lucky enough to spend his idle hours drawing, doodling. He was a ceaseless doodler &mdash in bars, on notepads, on building (walls), in restaurants, at parties. At the end, there were sheets of paper that people would divvy up.

Q: The Thurber House on Jefferson Avenue was one of the homes in which Thurber lived while he grew up in Columbus. How did you become familiar with Thurber and the house?

A: Growing up, I knew about as much as most people of my generation did about Thurber. When I graduated with my MFA (master of fine arts) and was working as a graphic designer and illustrator with the Ohio Arts Council, the Thurber House was just a derelict building. I worked as a consultant with the neighborhood group working on the development of the house. &hellip At that time, there really wasn&rsquot such a thing as a literary center. People didn&rsquot go out at night to book readings. But (with Thurber House), we really did invent the Midwestern literary center.

Q: Do you have a favorite Thurber work?

A: Oh, gosh, so many. But one of my favorite cartoons is one of a seance where the conductor of the seance is sitting across the table from a very anxious person and says, &ldquoI can&rsquot get in touch with your uncle but there&rsquos a horse here who wants to say hello.&rdquo


Guarda il video: Thurber - The Last Flower


Commenti:

  1. Culver

    Ottima risposta, complimenti

  2. Derwent

    Mi dispiace, ma, secondo me, si sbagliavano. Propongo di discuterne.

  3. Yaotl

    Sul mio, su qualcuno alfabetico алексия :)

  4. Oris

    dai un'occhiata, dai un'occhiata.



Scrivi un messaggio