Pianta laterale StuG III Ausf F L/43

Pianta laterale StuG III Ausf F L/43


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Pianta laterale StuG III Ausf F L/43

Questo piano mostra una vista laterale dello StuG III Ausf F L/43, la prima versione dello StuG ad essere armata con un cannone più lungo.

Il piano viene da Sturmgeschütz III. Rückgrat der Infanterie, Peter Müller e Wolfgang Zimmermann, con i ringraziamenti agli autori.


Foto della guerra mondiale

StuG III Ausf B vista posteriore StuG III Ausf B bridge ostfront StuG III e 37 mm Pak StuG III Ausf A 2
Sturmgeschutz StuG III e equipaggio eliminato StuG III Sturmgeschutz III tedesco di Waffen SS Panzer III viene superato da uno StuG III
StuG III della Sturmgeschütz-Abteilung 192 Sturmgeschutz StuG III vista frontale Sturmgeschutz StuG III in Russia 1942 StuG III della Wehrmacht 112 Divisione di fanteria Ostfront
StuG III Ausf B Fronte orientale Sturmgeschutz StuG III StuG III Ausf B 2 Pistola d'assalto tedesca StuG III Ausf B 2
StuG III Ausf B E StuG III Francia 1940 StuG III captured catturato dai sovietici StuG III Ausf LA 3
Sturmgeschutz StuG III Ausf Do Sturmgeschutz StuG III 1940 StuG III Ausf B Passaggio su strada Russia Linea di montaggio StuG III
StuG III Russia 1941 Sturmgeschutz StuG III a Sieradz Polonia StuG III “H” dello Sturmgeschütz-Abteilung 192 Fucile d'assalto tedesco Sturmgeschutz StuG III da 75 mm
Pistola d'assalto tedesca StuG III Ausf B 3 StuG III E . danneggiato Sturmgeschutz StuG III D E StuG III con pistola danneggiata
StuG III da Stug Abt. 243 e soldati della Wehrmacht in azione StuG III in azione sul fronte orientale Sturmgeschutz StuG III Ausf E Sturmgeschutz StuG III inverno
StuG III in transito sul fronte russo StuG III su strada Trasmissione StuG III Sturmgeschutz StuG 40 Ausf F
StuG III chiamato Gertrud dello Sturmgeschütz-Abteilung 243 StuG Sturmgeschutz III Ausf B Fronte orientale Sturmgeschutz III a Sieradz Polonia StuG III Ausf B 3
StuG III Ausf B nel fronte orientale di Gorkie 1941 Pistola d'assalto tedesca StuG III Ausf A Sturmgeschutz StuG III mimetico Pistole StuG III Ausf E
StuG III Ausf LA 4 StuG III Ausf B anteriore Pistola d'assalto StuG III Ausf B Sturmgeschutz StuG III A
Fucile d'assalto tedesco StuG III Ausf E inverno Pistola d'assalto tedesca StuG III Ausf B StuG III Ausf B 5 StuG III Ausf B su strada
Sturmgeschutz StuG III Ausf B /> StuG III vicino a Leningrado Prototipo Sturmgeschutz III (serie 0) /> StuG III ausf B vista frontale
StuG III ausf A sul rimorchio StuG III fronte orientale /> vista posteriore StuG III /> eliminato presto StuG III Ausf B
/> Sturmgeschutz StuG III ausf A StuG III su Sonderanhanger 116 /> StuG III ausf B Frederikshavn Danimarca /> StuG III ausf B 1941
/> StuG III e Panzergrenadieren /> Cannone d'assalto tedesco StuG III /> Sturmgeschutz StuG III Ausf B fronte orientale StuG III Minsk 1941
/> Pistola d'assalto StuG III ausf B /> La pistola d'assalto tedesca StuG III Ausf E distrutta ha subito un'esplosione interna /> ​​StuG III di 9 Panzer Division /> Pistole d'assalto tedesche StuG III
Pistola d'assalto tedesca StuG III StuG III ausf B StuG III ausf Una foto Un cacciacarri tedesco Sturmgeschütz III avanza attraverso un villaggio sul fronte orientale.
Sturmgeschutz III StuG III fucile d'assalto tedesco Sturmgeschutz III StuG III fucile d'assalto tedesco StuG III E foto StuG III di Sturmgeschutz Abteilung 226
Pistola d'assalto StuG III Ausführung B di Sturmgeschütz-Abteilung 243 Sturmgeschutz III StuG III pistola d'assalto 7 StuG III Ausf B di Sturmgeschutzabteilung 192 Sturmgeschutz III StuG III pistola d'assalto 3
Sturmgeschutz III StuG III pistola d'assalto 8 Sturmgeschutz III StuG III fucile d'assalto tedesco StuG III fronte orientale StuG III ausf A della 10a Divisione Panzer
Primo fucile d'assalto Sturmgeschutz III 5 Fucile d'assalto Sturmgeschutz III StuG III Prototipo StuG III (serie 0) su telaio Panzer III B Sturmgeschutz III StuG III pistola d'assalto – posteriore
StuG III da Sturmgeschutz Abteilung 226 foto Pistola d'assalto Sturmgeschutz III StuG 10 StuG III fronte orientale invernale Fucile d'assalto tedesco Sturmgeschutz III Ausf B
StuG III Ausf F vicino a Stalingrado Russia 1942 StuG ausf B vista frontale 1940 Sturmgeschutz III in inverno Primo StuG III 2
StuG III Ausf D StuG III ausf Una mimetica invernale StuG III fahrschule Sturmgeschutz III
Fahrschule StuG III StuG III Fucili d'assalto tedeschi StuG III StuG III Ausf B 4
Fucili d'assalto tedeschi StuG III Pistola d'assalto StuG III Distrutto il primo StuG III Sturmgeschutz III fahrschule
StuG III sul ponte Prototipo Sturmgeschutz III (serie 0) su telaio Panzer III B Pistola d'assalto StuG III 2 Primo StuG III
StuG III Ausf E, inverno Tedesco StuG III Ausf B StuG tedesco III Stug III Sdkfz vista frontale 1942
StuG III e Panzerman Truppe della Wehrmacht nell'inverno russo e pistola d'assalto StuG III Sturmgeschutz III Ausf A StuG III in inverno
Sturmgeschutz III Ausf C Bosowaja Bulgaria StuG III al servizio russo Sturmgeschutz StuG III Ausf B Sturmgeschutz III in inverno
Sturmgeschutz III di Abteilung 197 Sturmgeschutz StuG III Ausf B 1941 Pistola d'assalto tedesca StuG III Fucili d'assalto tedeschi StuG III
Sturmgeschutz III 1941 StuG III con la fanteria a Stalingrado 1942 Sturmgeschutz III Ausf E e Panzer III in inverno StuG III Sd.Kfz 142
StuG III Ausf B Pistola d'assalto tedesca StuG III ausf A StuG III 42 Sturmgeschutz III Russia
Cannoni Sturmgeschutz III SP StuG III Ausf B presto StuG III Sd kfz 142 StuG III sul trasporto su rimorchio
StuG III inverno StuG III Sd.Kfz 142 Sturmgeschutz StuG III wehrmacht Pistola d'assalto StuG III
Fahrschulsturmgeschutz III StuG III a Stalingrado Russia 1942 Fucile d'assalto StuG III e semicingolato SdKfz 250 Le truppe tedesche siedono su StuG III
Sturmgeschutz StuG III Winterkampf StuG III Early StuG III ausf A Sturmgeschutz III
StuG III StuG III StuG III di Abteilung 322 StuG III Ausf B
Sturmgeschutz III durante l'operazione Barbarossa Fucili Sturmgeschutz III Pistola d'assalto StuG III trasporto ferroviario Primo StuG III
StuG III e fallchirmjagern StuG presto StuG III inverno, vista posteriore Sturmgschütz III ausf B dello Stug Abt 192
Sturmgeschutz III Abteilung 197 inverno StuG III con tracce Winterketten StuG III Ausf E di Abteilung 322 Pistola d'assalto tedesca StuG III
StuG III con le truppe tedesche StuG III StuG III a Stalingrado 1942 Prima versione del cacciacarri tedesco Sturmgeschütz III

Statistiche del sito:
foto della seconda guerra mondiale: oltre 31500
modelli di aerei: 184
modelli serbatoio: 95
modelli di veicoli: 92
modelli di pistola: 5
unità: 2
navi: 49

Foto della guerra mondiale 2013-2021, contatto: info(at)worldwarphotos.info

Orgogliosamente alimentato da WordPress | Tema: Quintus di Automattic.Informativa sulla privacy e sui cookie

Panoramica sulla privacy

I cookie necessari sono assolutamente essenziali per il corretto funzionamento del sito web. Questa categoria include solo i cookie che garantiscono le funzionalità di base e le caratteristiche di sicurezza del sito web. Questi cookie non memorizzano alcuna informazione personale.

Tutti i cookie che potrebbero non essere particolarmente necessari per il funzionamento del sito Web e vengono utilizzati specificamente per raccogliere dati personali dell'utente tramite analisi, pubblicità, altri contenuti incorporati sono definiti come cookie non necessari. È obbligatorio ottenere il consenso dell'utente prima di eseguire questi cookie sul tuo sito web.


StuG III Ausf. F in grigio

Non mi concentro molto sugli StuG, quindi non ho molti dati su di loro.

Ma sembra che tutti gli Stug F e StuG F/8 grigio scuro siano pochi e lontani tra loro.
A parte alcuni veicoli di prova raffigurati in Spielbergers "Sturmgeschütze",
queste sono le uniche due fotografie che ho che mostrano uno StuG F grigio scuro al 100%:



(È interessante notare che la pistola e il mantello sembrano ancora più scuri del veicolo stesso. Quasi nero lucido)


Alcuni F sono stati riverniciati grigio scuro sul campo, ma originariamente hanno lasciato la fabbrica a Tropen II:

Penso che anche gli StuH 42 prototipo/pre-produzione fossero dipinti di grigio scuro.

Ma si dovrebbe pensare che le immagini di F e F/8 grigio scuro fossero molto più facili da trovare.

16 settembre 2020 #6 2020-09-16T09:00

Mi dispiace ma questa affermazione è completamente sbagliata.

I carri armati "gialli" che vedi prima del 43 marzo sono dipinti in fabbrica in Tropen 1 e 2 e non sono limitati alla Russia meridionale. Sebbene ci siano foto di Dunkelgrau Stug 3 Ausf G, non è una prova definitiva che Ausf F fosse.

In realtà è difficile trovare un Ausf F che puoi sicuramente dire sia a Dunkelgrau. Tuttavia in Peko Stug sul campo di battaglia n°2 sembra avere uno stug Dunkelgrau Ausf F L/43 di unità. LSSAH (Peko non numera le pagine in questo libro!)

16 settembre 2020 #7 2020-09-16T11:49

Questa è davvero una buona domanda, Timothy.

Non mi concentro molto sugli StuG, quindi non ho molti dati su di loro.

Ma sembra che tutti gli Stug F e StuG F/8 grigio scuro siano pochi e lontani tra loro.
A parte alcuni veicoli di prova raffigurati in Spielbergers "Sturmgeschütze",
queste sono le uniche due fotografie che ho che mostrano uno StuG F grigio scuro al 100%:

60_58.jpg
(È interessante notare che la pistola e il mantello sembrano ancora più scuri del veicolo stesso. Quasi nero lucido)


Alcuni F sono stati riverniciati grigio scuro sul campo, ma originariamente hanno lasciato la fabbrica a Tropen II:

Penso che anche gli StuH 42 prototipo/pre-produzione fossero dipinti di grigio scuro.

Ma si dovrebbe pensare che le immagini di F e F/8 grigio scuro fossero molto più facili da trovare.

16 settembre 2020 #8 2020-09-16T11:54

16 settembre 2020 #9 2020-09-16T13:33

Questa è davvero una buona domanda, Timothy.

Non mi concentro molto sugli StuG, quindi non ho molti dati su di loro.

Ma sembra che tutti gli Stug F e StuG F/8 grigio scuro siano pochi e lontani tra loro.
A parte alcuni veicoli di prova raffigurati in Spielbergers "Sturmgeschütze",
queste sono le uniche due fotografie che ho che mostrano uno StuG F grigio scuro al 100%:

60_58.jpg
(È interessante notare che la pistola e il mantello sembrano ancora più scuri del veicolo stesso. Quasi nero lucido)


Alcuni F sono stati riverniciati grigio scuro sul campo, ma originariamente hanno lasciato la fabbrica a Tropen II:

Penso che anche gli StuH 42 prototipo/pre-produzione fossero dipinti di grigio scuro.

Ma si dovrebbe pensare che le immagini di F e F/8 grigio scuro fossero molto più facili da trovare.

Sembra che questa sia una sorta di "giornata a porte aperte per le famiglie". Se è così è possibile che il mantello e la pistola siano stati lucidati per effetto. Sappiamo come gli eserciti amano il loro "toro".


Foto della guerra mondiale

StuG 40 Ausf F con armature distanziate StuG 40 Ausf G con fronte orientale schurzen winter camo StuG 40 Ausf F Sturmgeschutz Langrohr Fronte orientale Fucili StuG 40 Ausf G con schurzen laterale
Sturmgeschutz Abteilung 226 StuG III mimetica invernale StuG 40 con zimmerit StuG 40 Ausf G con armature distanziate Sturmgeschutz StuG 40 Ausf G di Waffen SS
Cerimonia StuG 40 Ausf G StuG 40 Ausf G Germania 1945 StuG 40 Ausf G numero 205 con schurzen laterali StuG 40 Ausf G con zimmerit e saukopf fronte orientale 2
Sturmgeschutz StuG 40 fronte orientale invernale StuG 40 e truppe tedesche StuG 40 Ausf G ed equipaggi Equipaggio e StuG 40
StuG 40 con Saukopfblende 1944 45 Slovacchia StuG 40 Ausf G 3a Divisione Panzer SS Totenkopf chiamato Charkow Trasporto ferroviario StuG 40 Cacciacarri tedesco StuG 40 Ausf F
StuG 40 Ausf F Sturmgeschutz Langrohr Fronte orientale 2 Sturmgeschutz StuG 40 con blindatura aggiuntiva imbullonata a prua StuG 40 con Winterketten StuG 40 Ausf F Fronte orientale
StuG 40 Ausf G con piastre di armatura laterali per trasporto su rotaia StuG 40 del Das Reich StuG 40 di Stug. Abteilung 280 StuG 40 con equipaggio
StuG 40 Ausf G Sd.Kfz . 142 1 della Brigata StuG Lehr 920 Cacciacarri StuG 40 Ausf G StuG 40 Ausf G 1944 28a Divisione truppe con knock out tedesco StuG III Ausf G
StuG 40 Ausf G 3a Divisione Panzer SS Totenkopf 2 StuG 40 Ausf G con schurzen 2 StuG 40 Ausf G con saukopf fronte orientale StuG 40 Ausf G fronte orientale
Un cacciacarri tedesco Sturmgeschütz III Ausf G avanza attraverso un villaggio sul fronte orientale StuG 40 delle Waffen SS 9th SS Panzer Division Hohenstaufen StuG 40 Ausf G 3a Divisione Panzer SS Totenkopf StuG 40 della divisione Grossdeutschland
StuG 40 Ausf F mimetico invernale GIs Pass tedesco StuG 40 Santa Agata Sicilia 1943 StuG 40 Ausf G con schurzen laterale Sturmgeschutz StuG III Ausf G
StuG 40 . danneggiato StuG 40 Ausf G con saukopfblende StuG 40 Ausf F vista posteriore StuG 40 Ausf G su strada
Pistola d'assalto tedesca StuG 40 numero 5 StuG 40 Ausf F con blindatura aggiuntiva imbullonata a prua Cacciacarri tedesco StuG 40 Ausf F 2 StuG 40 Ausf F Sd.Kfz . 142 1 della Brigata StuG Lehr 920 Polonia 1944
Fucili StuG 40 Ausf F StuG 40 Ausf G . distrutto cacciacarri StuG 40 Ausf G con shurzen Sturmgeschutz StuG 40 Ausf G con Schurzen
Sturmgeschutz III Ausf G presto StuG 40 Ausf G Noville, Belgio 1944 Cacciacarri tedesco StuG 40 Ausf F 5 Sturmgeschutz StuG 40 Ausf F Woronesch fronte orientale
StuG 40 Ausf G Fronte orientale Panzersoldaten meridionale e Gebirgsjager StuG 40 Ausf G 3a Divisione Panzer SS Equipaggio Totenkopf StuG 40 Ausf G della 3a Divisione Panzer SS Totenkopf Cacciacarri tedesco StuG 40 Ausf F 3
StuG 40 Ausf G numero 712 StuG 40 Ausf G con zimmerit e saukopf fronte orientale StuG III Trasporto ferroviario in ritardo StuG 40 Ausf G con zimmerit
Pistola d'assalto tedesca StuG 40 Ausf F Le truppe canadesi seppelliscono l'equipaggio dello StuG III tedesco distrutto in Italia 1944 Cacciacarri tedesco StuG 40 Cacciacarri tedesco StuG 40 Ausf G
/> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 /> ha messo fuori combattimento StuG 40 /> Pistola d'assalto StuG 40 Ausf. G pistola d'assalto tedesca StuG 40
/> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 Ausf F con armatura a gonna /> ​​Pistola d'assalto StuG 40 ausf F /> Sturmgeschutz StuG 40 ausf G StuG 40 Ausf G con Zimmeritt
/> StuG 40 ausf F inverno StuG III ausf F numero 274 /> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 /> StuG 40 ausf F con schurzen
/> ha eliminato StuG 40 e GI’s Pistola d'assalto tedesca StuG 40 /> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 /> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 ausf G e equipaggio
StuG 40 in combattimento /> Cannoni d'assalto tedeschi StuG 40 con armatura a gonna /> ​​StuG 40 Ausf G aprile 1943 Sturmgeschutz StuG 40 ausf G, Bohmen und Mahren 1945
/> Sturmgeschutz Ausf G di StuG Abteilung 280 Pistola d'assalto StuG 40 StuG 40 ausf G di Waffen SS StuG III ausf G
/> Pistola d'assalto StuG 40 ausf G 1944/45 /> StuG 40 mimetica invernale Relitto del tedesco StuG 40 ausf G a Noville 1944 StuG 40 Ungheria 1945
Sturmgeschutz StuG 40 del reggimento Panzer 2 Eisenach /> StuG Ausf G della 17a divisione Panzergrenadier SS Götz von Berlichingen /> StuG 40 con armatura della gonna Sturmgeschütz III Ausf F della divisione Hermann Goering
/> Pistola d'assalto StuG 40 ausf F /> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 Soldato di Relitto del tedesco StuG 40 ausf G a Noville 1944 Pistola d'assalto Sturmgeschutz III Ausf F in parata
/> StuG 40 inverno 1945 /> Pistola d'assalto tedesca StuG 40 4 /> Sturmgeschutz Ausf G di StuG Abteilung 280 2 StuG 40 Ausf G del Reggimento Panzer Grenadier Der Fuhrer Charkow 1943
/> Trasporto ferroviario StuG 40 Sturmgeschutz III di StuG Abteilung 322 StuG III versione tardiva Pistola d'assalto StuG 40 Ausf F
Pistola d'assalto StuG 40 Ausf G 11 Fucili d'assalto StuG 40 Ausf F StuG III Ausf G della Divisione Grossdeutschland con mantello fuso e set completo di Schurzen StuG III “Ulla”
StuG 40 ausf F in servizio sovietico Sturmgeschutz III di Abteilung 203 Pistola d'assalto StuG 40 StuG III ausf G con Schurzen 2 . imbullonato
tedesco StuG 40 Ausf G in azione StuG 40 Ausf G vista frontale Catturato StuG III Ausf G in Italia Pistola d'assalto StuG 40 con saukopfblende
StuG III italia 2 Sturmgeschutz 40 Stug Ausf G in Finlandia 221 – mimetica invernale Sturmgeschutz 40 dell'Abteilung 322 2 StuG Ausf G di Sturmgeschutz Abteilung 911
StuG 40 Ausf F con zimmerit Pistola d'assalto StuG III Ausf G StuG III Ausf F fucile d'assalto tedesco Sturmgeschutz 40 dell'Abteilung 322
Pistola d'assalto StuG 40 15 Pistola d'assalto StuG 40 StuG 40 Ausf G schurzen 2 StuG 40 ausf G con zimmerit e saukopfblende
Pistola d'assalto StuG III 5 Pistola d'assalto StuG III Sturmgeschutz III versione tardiva armatura di cemento su American StuG Ausf G
StuG 40 ausf G con mantello fuso e set completo di Schurzen 5a armata truppe e muli passano tedesco StuG 40 pistola d'assalto Castelforte Italia 1944 Pistola d'assalto StuG 40 StuG 40 Ausf G distrutto a Berlino
StuG III Ausf G imbiancato della SS Panzer Division Wiking Tscherkassy fronte orientale StuG 40 Ausf F numero 201 Sturmgeschutz Ausf G Pistola d'assalto StuG 40 Ausf G
StuG 40 Ausf F StuG 40 Ausf F vista frontale Sturmgeschutz III di Abteilung 322 in inverno Sturmgeschutz 40 Ausf G
StuG III numero 310 Fucili d'assalto StuG 40 Pistola d'assalto StuG 40 StuG III Ausf F mimetico invernale
Soldat Sturmgechutz fronte orientale luglio 1944 StuG 40 Sturmgeschutz 40 ausf Fa Catturato StuG 40 Ausf G in Italia
StuG III e Grenadière StuG 40 Ausf F StuG 40 Ausf G con schurzen StuG 40 Ausf F
Equipaggio e StuG 40 Ausf G Sturmgeschutz III con zimmerit Sturmgeschutz III 40 StuG 40 Ausf G con ostketten
StuG III con Ostketten Crew e StuG III ausf G con Schurzen imbullonato Pistola d'assalto StuG 40 Ausf F Sturmhaubitze StuH 42 con schurzen
Sturmgeschütz StuG 40 StuG III distrutto 1944 Soldati britannici con StuG 40 distrutto in Italia StuG 40 ausf G con Schurzen
Fucili d'assalto StuG 40 Ausf G 18 StuG 40 Ausf F numero 202 StuG 40 Ausf G inverno Il defunto StuG III avanza lungo una strada polverosa verso il fronte
StuG III in Italia Sturmgeschutz III con Schurzen da Abteilung 322 Fine inverno StuG III StuG 40 mimetica invernale e winterketten
Sturmgeschutz Ausf F numero 274 Sturmgeschutz III G Sdkfz 142 StuG 40 Ausf F StuG 40 Ausf G con Schurzen
StuG 40 Ausf G Sturmgeschutz III di Abteilung 322 StuG 40 Sturmgeschütz-Brigade 911 denominato RITA Sturmgeschutz III di Abteilung 322 trasporto ferroviario

Utilizzo nelle battaglie

La shell AP di StuGs può affrontare molti avversari al suo rango. Ha un effetto devastante se usato sui molti carri armati leggeri al rango 1, mentre la tua armatura frontale può contenere molti dei loro proiettili. NON USARE LUI. Manca la penetrazione di HEAT e AP e la forza esplosiva degli obici di grado superiore, come lo Sturmhaubitze e il KV-2. L'Heat è uno strumento eccellente per il cecchino, mentre ancora più importante, cracking dei British Heavies, con entrambi i Valentines e il Matilda che non hanno abbastanza armatura per contenere un Heat. Mira alle loro torrette e puoi facilmente distruggerle in un colpo solo, essendo entrambe troppo lente e ingombranti per usare il tuo cannone a bassa velocità. HEAT dovrebbe essere il tuo guscio principale una volta che lo hai studiato.

Grazie allo StuG III realizzato con il telaio del Panzer III, questo cacciacarri ha ereditato la sua brillante velocità e mobilità. Questo lo rende perfetto per le tattiche "Shoot and Scoot" (cioè distruggere un carro armato e poi cambiare posizione) o per gli attacchi di fianco/fronte, dove la tua mobilità può renderti un bersaglio difficile da colpire. Sebbene la serie StuG non abbia una torretta, può girare sul posto molto velocemente e ha un arco di cannone decente, a condizione che tu abbia una copertura o compagni di squadra abili che possano negare la mancanza di una torretta con la traversa della pista.

Uno degli enormi svantaggi dello StuG III A è la mancanza di una torretta che può attraversare e un'armatura laterale non inclinata. Il campo di fuoco limitato ostacola gravemente le capacità urbane dello StuG. Anche il fianco dello StuG è non inclinato e sottile, il che lo rende estremamente facile da penetrare se esposto. Tuttavia, lo StuG ha un profilo molto basso e una buona inclinazione frontale, offrendo un'eccellente protezione quando si spara da uno spazio tra rocce o ostacoli.

Se hai un colpo laterale su questo veicolo, prova a disabilitare i suoi cingoli, questo renderà più difficile la mira precisa per il pilota dello StuG e aumenterà il tempo di rotazione del cacciacarri, dandoti più tempo per sparare allo StuG senza ricevere colpi in cambio. Lo StuG III A è debole ai lati, offrendoti ottimi colpi contro il motore particolarmente fragile e il porta munizioni. L'armatura è inclinata sui lati e quindi offre poca protezione.

Nel complesso, lo StuG III A è uno dei primi carri armati devastanti da affrontare, con i suoi pro superano i suoi contro. La mancanza di torrette viene trascurata quando entra in gioco la combinazione di CALORE, mobilità veloce, ricarica rapida e corazza decente.

Pro e contro

  • Possiede una potente pistola contro i suoi avversari
  • Basso profilo grazie alla struttura della casamatta
  • Le opzioni HEAT sono molto efficaci nel trattare veicoli pesantemente corazzati
  • Buona maneggevolezza e mobilità, risposta rapida in virata
  • Velocità di caricamento veloce
  • Buona armatura frontale di 50 mm
  • Difficile penetrare dall'armatura frontale superiore a causa delle varie aree inclinate, dove i giocatori più inesperti spareranno

    Le munizioni APCBC di serie hanno una bassa penetrazione,


Operatori

  • Germania nazista
  • Regno di Romania
  • Regno di Bulgaria
  • Finlandia - 30 StuG, soprannominati "Sturmi" furono ricevuti nel 1943 e altri 29 furono acquistati nel 1944. Furono usati con successo nella difesa della Finlandia contro l'invasione sovietica. [11]
  • Regno d'Ungheria
  • Regno d'Italia
  • Norvegia - L'equipaggiamento tedesco consegnato è stato utilizzato dal 1947 al 1951 [12]
  • Stato spagnolo (nel 1943 ricevette 10 unità e rimase in uso fino al 1954)
  • Svezia - uno StuG IIID ricevuto dalla Norvegia nel 1947, utilizzato per prove e prove di mine anticarro, uno StuG IIIG utilizzato per pezzi di ricambio [13]
  • Siria
  • tacchino
  • Unione Sovietica (per test e modifiche)
  • SFR Jugoslavia

Stug III ausf F durante la tempesta invernale?? Suggerimenti?

19 novembre 2010 #1 2010-11-19T10:14

Ho cercato (e fallito) di trovare dettagli su quali unità avrebbero avuto uno Stug III ausf F con il cannone L/43 durante l'operazione Tempesta invernale (tentativo di soccorso a Stalingrado) nel dicembre 1942. Qualche suggerimento? Il successivo ausf F con l'L/48 sarebbe stato più comune, no? O l'ancora più recente e più recente ausf F/8. Quindi ci sono prove ausf Stug III ausf F L/43 impegnate durante quell'operazione?

Inoltre, qualcuno saprebbe quando sarebbe stato applicato il primo intonaco invernale su tali veicoli? So che a novembre ha nevicato (me lo dicono le foto dell'operazione sovietica Uranus), quindi a metà dicembre '42 uno Stug III imbiancato (anche uno con una copertura complessiva inizialmente buona) avrebbe mostrato segni di usura, giusto? O avrebbero avuto una "ricarica" ​​(per così dire) poco prima che i soccorsi avvenissero il 12 dicembre?

Molte grazie in anticipo per qualsiasi pensiero e informazione.

Ok, allora che ne dici.

20 novembre 2010 #2 2010-11-20T09:40

. qualcuno sa quali unità sono state assegnate allo Stug III ausf F con l'L/43 all'inizio della metà del '42?

O qualcuno che sapesse se qualche ausf F con l'L/48 fosse coinvolto in Winter Tempest.

Stug 3F

20 novembre 2010 n. 3 2010-11-20T22:34

Ho cercato (e fallito) di trovare dettagli su quali unità avrebbero avuto uno Stug III ausf F con il cannone L/43 durante l'operazione Tempesta invernale (tentativo di soccorso a Stalingrado) nel dicembre 1942. Qualche suggerimento? Il successivo ausf F con l'L/48 sarebbe stato più comune, no? O l'ancora più recente e più recente ausf F/8. Quindi ci sono prove ausf Stug III ausf F L/43 impegnate durante quell'operazione?

Inoltre, qualcuno saprebbe quando sarebbe stato applicato il primo intonaco invernale su tali veicoli? So che a novembre ha nevicato (me lo dicono le foto dell'operazione sovietica Uranus), quindi a metà dicembre '42 uno Stug III imbiancato (anche uno con una copertura complessiva inizialmente buona) avrebbe mostrato segni di usura, giusto? O avrebbero avuto una "ricarica" ​​(per così dire) poco prima che i soccorsi avvenissero il 12 dicembre?


Contenuti

Il Sturmgeschütz ebbe origine dalle esperienze tedesche nella prima guerra mondiale, quando si scoprì che, durante le offensive sul fronte occidentale, la fanteria non aveva i mezzi per ingaggiare efficacemente le fortificazioni. L'artiglieria dell'epoca era pesante e non abbastanza mobile da tenere il passo con l'avanzata della fanteria per distruggere bunker, casematte e altre fortificazioni minori con il fuoco diretto. Sebbene il problema fosse ben noto nell'esercito tedesco, fu il generale Erich von Manstein ad essere considerato il padre del Sturmartillerie (artiglieria d'assalto). La proposta iniziale era di von Manstein e presentata al generale Ludwig Beck nel 1935, suggerendo che Sturmartillerie le unità dovrebbero essere utilizzate in un ruolo di supporto a fuoco diretto per le divisioni di fanteria. Il 15 giugno 1936, la Daimler-Benz AG ricevette l'ordine di sviluppare un veicolo corazzato di supporto alla fanteria in grado di montare un pezzo di artiglieria calibro 7,5 cm (2,95 pollici). La sovrastruttura fissa e completamente integrata del supporto del cannone doveva consentire una traversa limitata di un minimo di 25° e fornire protezione dall'alto per l'equipaggio. [4] L'altezza del veicolo non doveva superare quella del soldato medio.

Daimler-Benz AG ha utilizzato il telaio e il telaio del suo recente carro medio Panzer III come base per il nuovo veicolo. La produzione dei prototipi passò alla Alkett, che produsse cinque prototipi nel 1937 sul Panzer III Ausf. telaio B. Questi prototipi presentavano una sovrastruttura in acciaio dolce e un cannone Krupp a canna corta, dall'aspetto simile a un obice, da 7,5 cm StuK 37 L/24. I veicoli di produzione con questa pistola erano conosciuti come Gepanzerte Selbstfahrlafette für Sturmgeschütz 7,5 cm Kanone Ausführung A bis D (Sd.Kfz.142).

Mentre lo StuG era considerato artiglieria semovente, non era chiaro quale braccio di combattimento terrestre dell'esercito tedesco avrebbe gestito la nuova arma. Il Panzerwaffe (corpo corazzato), l'utilizzatore naturale dei veicoli da combattimento cingolati, non aveva risorse da spendere per la formazione delle unità StuG e nemmeno la fanteria. Si è convenuto che sarebbe stato meglio impiegato come parte del braccio di artiglieria. Gli StuG erano organizzati in battaglioni (in seguito ribattezzati "brigate" per scopi di disinformazione) e seguivano la propria dottrina. Il ruolo previsto era il supporto della fanteria che utilizzava il fuoco diretto. Successivamente, c'è stata anche una forte enfasi sul suo uso come cannone anticarro.

Poiché lo StuG era stato progettato per ricoprire un ruolo di supporto ravvicinato di fanteria, i primi modelli erano dotati di un cannone StuK 37 L/24 da 7,5 cm a bassa velocità, modello obice, proprio come lo erano le prime versioni del Panzer IV completamente turrito. I proiettili a bassa velocità sono costruiti con leggerezza in acciaio sottile e trasportano una grande carica di esplosivo, per distruggere bersagli dalla pelle morbida e fortificazioni esplosive. Tali proiettili non penetrano bene nell'armatura. Dopo che i tedeschi incontrarono i carri armati sovietici KV-1 e T-34, lo StuG fu equipaggiato per la prima volta con un cannone principale StuK 40 L/43 ad alta velocità da 7,5 cm (primavera 1942) e nell'autunno del 1942 con il cannone principale da 7,5 cm leggermente più lungo Pistola StuK 40 L/48. Questi cannoni ad alta velocità erano gli stessi montati sul Panzer IV per uso anticarro, ma i pesanti proiettili ad alta velocità con pareti d'acciaio trasportavano molto meno esplosivo e avevano un effetto di esplosione inferiore per l'uso contro la fanteria o le fortificazioni sul campo. Queste versioni erano conosciute come 7,5 cm Sturmgeschütz 40 Ausf.F, Ausf. FA/8 e Ausf. G (Sd.Kfz.142/1).

A cominciare dallo StuG III Ausf. G dal dicembre 1942, una mitragliatrice MG34 da 7,92 mm poteva essere montata su uno scudo in cima alla sovrastruttura per una maggiore protezione antifanteria. Alcuni dei modelli F/8 sono stati dotati di uno scudo. Un ulteriore MG34 coassiale da 7,92 mm iniziò ad apparire nel 1944 e divenne standard su tutta la produzione durante lo stesso anno.

I veicoli della Sturmgeschütz serie erano più economiche e più veloci da costruire rispetto ai carri armati tedeschi contemporanei a 82.500 RM, uno StuG III Ausf G era più economico di un Panzer III Ausf. M, che costava 103.163 RM. Ciò era dovuto all'omissione della torretta, che semplificava notevolmente la fabbricazione e consentiva al telaio di trasportare un cannone più grande. Alla fine della guerra,

Sono stati costruiti 11.300 StuG III e StuH 42. [5]

Il Sturmgeschütz I veicoli della serie III si sono rivelati molto efficaci e hanno servito su tutti i fronti, dalla Russia al Nord Africa e dall'Europa occidentale all'Italia, come cannoni d'assalto e cacciacarri. A causa della loro sagoma bassa, gli StuG III erano facili da mimetizzare e da nascondere ed erano bersagli difficili da distruggere. Al 10 aprile 1945, c'erano 1.053 StuG III e 277 StuH 42 in servizio tedesco. I cannoni d'assalto StuG erano convenienti rispetto ai carri armati tedeschi più pesanti come il Tiger I e il Panther, anche se come cannoni anticarro erano meglio usati in difesa poiché la mancanza di una torretta attraversabile e la sua armatura generalmente sottile era un grave svantaggio nel ruolo di attacco. Poiché la situazione dell'esercito tedesco si deteriorò ulteriormente nel corso della guerra, furono costruiti più StuG che carri armati, in particolare a causa della facilità di produzione.

Nel 1943 e nel 1944, l'esercito finlandese ricevette 59 StuG III Ausf. Gs dalla Germania e li usò contro l'Unione Sovietica. Trenta dei veicoli furono ricevuti nel 1943 e altri ventinove ottenuti nel 1944. Il primo lotto del 1943 distrusse almeno ottantasette carri armati nemici per una perdita di soli otto StuG (alcuni dei quali furono distrutti dai loro equipaggi per prevenire catturare). [6] Il lotto successivo del 1944 non ha visto alcuna azione reale. Dopo la guerra, gli StuG furono i principali veicoli da combattimento dell'esercito finlandese fino all'inizio degli anni '60, quando furono gradualmente eliminati. Questi StuG hanno guadagnato il soprannome di "Sturmi" nell'esercito finlandese, che può essere trovato in alcuni kit di modellini in plastica.

100 StuG III Ausf. I G furono consegnati alla Romania nell'autunno del 1943. Erano ufficialmente conosciuti come TA (o TA T3 per evitare confusione con i TA T4 (Jagdpanzer IV)) nell'inventario del loro esercito. Nel febbraio 1945, 13 erano ancora in uso con il 2nd Armored Regiment. Nessuno di questo lotto iniziale è sopravvissuto alla guerra. [7] Trentuno TA erano nell'inventario dell'esercito rumeno nel novembre 1947. La maggior parte di loro erano probabilmente StuG III Ausf. G e un piccolo numero di Panzer IV/70 (V) (uguali ai TA T4). Questi TA sono stati forniti dall'Armata Rossa o erano unità danneggiate riparate dall'esercito rumeno. [8] Tutto l'equipaggiamento tedesco fu rimosso dal servizio nel 1950 e infine demolito quattro anni dopo a causa della decisione dell'esercito di utilizzare solo armature sovietiche.

Gli StuG III sono stati esportati anche in altre nazioni amiche della Germania, tra cui Bulgaria, Ungheria, Italia e Spagna. L'Ungheria schierò i suoi StuG III contro le forze sovietiche mentre invasero il loro paese alla fine del 1944 fino all'inizio del 1945. Come con l'Ungheria, anche la Bulgaria ricevette diversi StuG dalla Germania, ma quasi nessuno vide il servizio contro i sovietici, il paese aveva posto fine all'alleanza con la Germania passando dalla parte degli Alleati prima che i sovietici invadessero. Dopo la seconda guerra mondiale, questi furono utilizzati per un breve periodo prima di essere trasformati in postazioni fisse di cannoni sulla linea Krali Marko al confine con la vicina Turchia. Gli StuG III furono anche dati alla milizia ustascia filo-tedesca in Jugoslavia, la maggior parte dei quali furono catturati in Jugoslavia dai partigiani jugoslavi di Tito durante e dopo la guerra, così come i veicoli azionati dai tedeschi. Questi sono stati utilizzati dall'esercito popolare jugoslavo fino agli anni '50, quando sono stati sostituiti da veicoli da combattimento più moderni. La Spagna ha ricevuto un piccolo numero (circa 10) di StuG III dalla Germania durante la seconda guerra mondiale, successivamente venduti alla Siria tra il 1950 e il 1960. L'Italia ha ricevuto il minor numero di StuG III dalla Germania distribuiti durante la guerra, con solo 3.

Dopo la seconda guerra mondiale, gli StuG III tedeschi abbandonati rimasero in molte nazioni europee occupate dalla Germania durante gli anni della guerra, come in Cecoslovacchia, Francia, Norvegia e Jugoslavia. L'Unione Sovietica ha anche catturato centinaia di ex StuG tedeschi, la maggior parte dei quali è stata donata alla Siria, che ha continuato a usarli insieme ad altri veicoli corazzati da guerra in eccedenza ricevuti dall'URSS o dalla Cecoslovacchia (che variano dai Panzer IV a canna lunga (modelli tardivi ) e T-34/85) durante gli anni '50 e fino alla guerra per l'acqua contro Israele a metà degli anni '60. Al tempo della Guerra dei Sei Giorni nel 1967, erano stati tutti distrutti, smontati per pezzi di ricambio, demoliti o piazzati sulle alture del Golan come scatole di pillole. Nessuno rimane in servizio oggi. Alcuni StuG III siriani sono finiti nelle mani israeliane e sono diventati monumenti di guerra o semplicemente lasciati arrugginire su ex campi di battaglia.

  • StuG III prototipi (1937, 5 prodotti su telaio Panzer III Ausf. B): nel dicembre 1937 due veicoli erano in servizio con il Panzer Regiment 1 a Erfurt. I veicoli avevano otto ruote da strada per lato con cingoli larghi 360 mm (14 pollici), sovrastruttura in acciaio morbido di 14,5 mm di spessore e il cannone StuK 37 L/24 da 7,5 cm. Sebbene non adatti al combattimento, furono usati per scopi di addestramento fino al 1941.
  • StuG III Ausf. UN (Sd.Kfz. 142 gennaio-maggio 1940, 30+6 prodotto da Daimler-Benz): utilizzato per la prima volta nella battaglia di Francia, lo StuG III Ausf. A usava un telaio 5./ZW modificato (Panzer III Ausf. F) con corazza anteriore rinforzata a 50 mm. Gli ultimi sei veicoli sono stati costruiti su telaio deviato da Panzer III Ausf. produzione G.
  • StuG III Ausf. B: (Sd.Kfz 142 giugno 1940–maggio 1941, 300 prodotti da Alkett) Telaio 7./ZW modificato (Panzer III Ausf. H), cingoli allargati (380 mm). Di conseguenza, due pneumatici in gomma su ciascuna ruota stradale sono stati allargati da 520 × 79 mm a 520 × 95 mm ciascuno. Entrambi i tipi di roadwheel erano intercambiabili. La fastidiosa trasmissione a 10 velocità è stata sostituita con una a 6 velocità. I rulli di ritorno più avanti sono stati riposizionati ulteriormente in avanti, riducendo i movimenti verticali dei cingoli prima che venissero alimentati alla ruota dentata di avanzamento, riducendo così la possibilità che i cingoli venissero lanciati. Nel mezzo della produzione dell'Ausf. B, la ruota dentata originale con otto fori rotondi è stata sostituita con una nuova ruota dentata fusa con sei fessure a forma di torta. This new drive wheel could take either 380 mm tracks or 360 mm wide tracks. 380 mm tracks were not exclusive to new drive wheels, as spacer rings could be added to the older sprockets. Vehicle number 90111 shows the older drive wheel with wider 380 mm tracks.
  • StuG III Ausf. C: (Sd.Kfz 142 April 1941, 50 produced) Gunner's forward view port above driver's visor was a shot trap and thus eliminated instead, superstructure top was given an opening for gunner's periscope. Idler wheel was redesigned.
  • StuG III Ausf. D: (Sd.Kfz 142 May–September 1941, 150 produced) Simply a contract extension on Ausf. C. On-board intercom installed, transmission hatch locks added, otherwise identical to Ausf. C.
  • StuG III Ausf. E: (Sd.Kfz 142 September 1941 – February 1942, 284 produced) Superstructure sides added extended rectangular armoured boxes for radio equipment. Increased space allowed room for six additional rounds of ammunition for the main gun (giving a maximum of 50) plus a machine gun. One MG 34 and seven drum-type magazines were carried in the right rear side of the fighting compartment to protect the vehicle from enemy infantry. Vehicle commanders were officially provided with SF14Z stereoscopic scissor periscopes. Stereoscopic scissor type periscopes for artillery spotters may have been used by vehicle commanders from the start.
  • StuG III Ausf. F: (Sd.Kfz 142/1 March–September 1942, 366 produced) The first real up-gunning of the StuG, this version uses the longer 7.5 cm StuK 40 L/43 gun. Firing armour-piercing Panzergranat-Patrone 39, the StuK 40 L/43 could penetrate 91 mm of armour inclined 30 degrees from vertical at 500 m, 82 mm at 1,000 m, 72 mm at 1,500 m, 63 mm at 2,000 m, allowing the Ausf. F to engage most Soviet armoured vehicles at normal combat ranges. This change marked the StuG as being more of a tank destroyer than an infantry support vehicle. An exhaust fan was added to the rooftop to evacuate fumes from spent shells, to enable the firing of continuous shots. Additional 30 mm armour plates were welded to the 50 mm frontal armour from June 1942, making the frontal armour 80 mm thick. From June 1942, Ausf. F were mounted with approximately 13 inch (334 mm to be exact) longer 7,5 cm StuK 40 L/48 gun. Firing above mentioned ammunition, longer L/48 could penetrate 96 mm, 85 mm, 74 mm, 64 mm respectively (30 degrees from vertical).
  • StuG III Ausf. F/8: (Sd.Kfz 142/1 September–December 1942, 250 produced) Introduction of an improved hull design similar to that used for the Panzer III Ausf. J / L with increased rear armour. This was 8th version of the Panzer III hull, thus the designation "F/8". This hull has towing hook holes extending from side walls. From October 1942, 30 mm thick plates of additional armour were bolted (previously welded) on to speed up the production line. From F/8, the 7.5 cm StuK 40 L/48 gun was standard until the last of the Ausf. G. Due to the lack of double baffle muzzle brakes, a few L/48 guns mounted on F/8s were fitted with the single baffle ball type muzzle brake used on the Panzer IV Ausf. F2/G.
  • StuG III Ausf. G (Sd.Kfz. 142/1 December 1942 – April 1945,

A rotating cupola with periscopes was added for the Ausf G.'s commander. However, from September 1943, the lack of ball bearings (resulting from USAAF bombing of Schweinfurt) forced cupolas to be welded on. Ball bearings were once again installed from August 1944. Shot deflectors for the cupolas were first installed from October 1943 from one factory, to be installed on all StuGs from February 1944. Some vehicles without shot deflectors carried several track pieces wired around the cupola for added protection.

From December 1942, a square machine gun shield for the loader was installed, allowing an MG34 to be factory installed on a StuG for the first time. When stowed this shield folded back, partially overlapping the front half of the loader's hatch cover. A curved protrusion welded to the backside of the shield pushed the shield forward as the front half of the loader's hatch cover was opened and guided the hatch cover to naturally engage a latch point on the shield thus, supporting the shield in its deployed position without exposing the loader to hostile forward fire. F/8 models had machine gun shields retro-fitted from early 1943. The loader's machine gun shield was later replaced by rotating machine gun mount that could be operated by the loader inside the vehicle sighting through a periscope. In April 1944, 27 of them were being field tested on the Eastern front. Favourable reports led to installation of these "remote" machine gun mounts from the summer of 1944.

From October 1943, G versions were fitted with the Topfblende pot mantlet (often called Saukopf "Pig's head") gun mantlet without a coaxial mount. This cast mantlet, which had a sloped and rounded shape, was more effective at deflecting shots than the original boxy Kastenblende mantlet that had armour varying in thickness from 45 mm to 50 mm. The lack of large castings meant that the trapezoid-shape boxy mantlet was also produced until the very end. A coaxial machine gun was first added to boxy mantlets, from June 1944, and then to cast Topfblende, from October 1944, in the middle of "Topfblende" mantlet production. With the addition of this coaxial machine gun, all StuGs carried two MG 34 machine guns from fall of 1944. Some previously completed StuGs with a boxy mantlet had a coaxial machine gun hole drilled to retrofit a coaxial machine gun however, Topfblende produced from November 1943 to October 1944 without a machine gun opening could not be tampered with.

Also from November 1943 onwards, all-metal return rollers of a few different types were used due to lack of rubber supply. Zimmerit anti-magnetic coating to protect vehicles from magnetic mines was applied starting in September (MIAG facility) or November (Alkett facility) 1943 and ending in September 1944.

Further variants Edit

In 1942, a variant of the StuG Ausf. F was designed with a 10.5 cm (4.1 in) true howitzer instead of the 7.5 cm StuK 40 L/43 cannon. These new vehicles, designated StuH 42 (Sturmhaubitze 42, Sd.Kfz 142/2), were designed to provide infantry support with the increased number of StuG III Ausf. F/8 and Ausf. Gs being used in the anti-tank role. The StuH 42 mounted a variant of the 10.5 cm leFH 18 howitzer, modified to be electrically fired and fitted with a muzzle brake. Production models were built on StuG III Ausf. G chassis. The muzzle brake was often omitted due to the scarcity of resources later in the war. Alkett produced 1,299 StuH 42 from March 1943 to 1945, the initial 12 vehicles were built on repaired StuG III Ausf. F and F/8 from the autumn of 1942 to January 1943.

In 1943, 10 StuG IIIs were converted to the StuG III (Flamm) configuration by replacing the main gun with a Schwade flamethrower. These chassis were all refurbished at the depot level and were a variety of pre-Ausf. F models. There are no reports to indicate that any of these were used in combat and all were returned to Ausf. G standard at depot level by 1944.

In late 1941, the StuG chassis was selected to carry the 15 cm sIG 33 heavy infantry gun. These vehicles were known as Sturm-Infanteriegeschütz 33B. Twenty-four were rebuilt on older StuG III chassis of which twelve vehicles saw combat in the Battle of Stalingrad, where they were destroyed or captured. The remaining 12 vehicles were assigned to 23rd Panzer Division.

Due to the dwindling supply of rubber, rubber-saving road wheels were tested during 8–14 November 1942, but did not see production.

Bombing raids on the Alkett factory resulted in significant drops in StuG III production in November 1943. To make up for this loss of production, Krupp displayed a substitution StuG on a Panzer IV chassis to Hitler on 16–17 December 1943. From January 1944 onwards, the StuG IV, based on the Panzer IV chassis and with a slightly modified StuG III superstructure, entered production.

Field modifications were made to increase the vehicle's survivability, resulting in diversity to already numerous variants cement plastered on front superstructure, older Ausf.C/D retrofitted with a KwK 40 L/48 gun, Ausf.G mounting Panzer IV cupola, a coaxial MG34 through a hole drilled on a boxy mantlet, et cetera.

The Soviet SU-76i self-propelled gun was based on captured StuG III and Panzer III vehicles. [6] In total, Factory #37 in Sverdlovsk manufactured 181 SU-76i plus 20 commander SU-76i for Red Army service by adding an enclosed superstructure and the 76.2 mm S-1 tank gun.

Approximately 10,000 StuG IIIs of various types were produced from 1940 to 1945 by Alkett (

7,500) and from 1943 to 1945 by MIAG (2,586). From April to July 1944, some 173 Panzer III were converted into StuG III Ausf. G. The 1,299 StuH 42 and the 12 conversions from StuG III were solely built by Alkett. [1]


Storia

The idea of a mobile Assault Gun had already been thought of in the First World War. However, Germany never had the chance to work on the idea as the war ended, with the Treaty of Versailles stating that Germany could not produce tanks.

Fast forward, Germany was now controlled by the NSDAP. Some Generals, notably Heinz Guderian, wanted tanks to be the main driving force of the Wehrmacht, while more conservative Generals preferred the traditional tried-and-tested strategy of horse-drawn artillery covering the infantry. To appease both sides, General Erich von Manstein suggested the Assault Gun again, which eventually lead to the creation of the Sturmgeschütz III.

5 prototype StuG IIIs were produced in 1936 on the then-new Panzer III Ausf. B chassis. At the time, it was envisioned for the StuG III to be an fully-casemated Infantry support vehicle and thus was given the 7.5cm StuK 37 L/24 howitzer. The StuG passed its trials and production started on the Panzer III Ausf. G chassis. No one at the time knew that the StuG III would go on to become the most produced armored vehicle in Germany.

After the shocking appearance of the T-34 and KV-1, the Germans were desperate to build tanks that could take out these enemy Soviet vehicles. The StuG III was thus upgunned to the 7.5cm StuK L/43 for the Ausf. F, and upgunned again to the 7.5cm StuK L/48 for the Ausf. F8. In December 1942, the main StuG III Ausf. G started production.

The StuG III fought on all fronts and was praised for its low profile, meaning that crews could spring traps and ambush enemy armored columns easily without being spotted. While not as famous as the Tiger and Panther tanks, the StuG altogether destroyed much more tanks than both the Tiger and Panther. With an increasingly more defensive Wehrmacht, the StuG III G became much more useful than normal tanks. Moreover, the StuG was much easier to produce as it did not have a turret and thus did not need the turret hydraulics either, saving money, resources and time for the ever-increasingly desperate Germans. Production was accelerated with the end of production of the Panzer III, as Panzer IIIs were converted into StuGs. In the end, around 8400 StuG III Gs were produced.

The StuG III also saw combat in the Six-Day War, used by the Syrians against Israel.

Note: There were no StuG I or StuG II. The "III" denotes the Panzer III chassis.


Database della seconda guerra mondiale


ww2dbase The Sturmgeschütz (StuG) assault guns were developed in 1936 as the German Army requested armored infantry support vehicles capable of carrying guns large enough to destroy opposing bunkers and other field fortifications. The development was done by Daimler-Benz AG, which mated 7.5-centimeter guns with the chassis of Panzer III medium tanks to come up with the answer for the German infantry. The first five examples were built in 1937, and mass production began in 1940. They first saw combat during the invasion of France and the Low Countries, during which StuG crews praised their effectiveness and low silhouette. The French campaign would also pose a threat for StuG assault guns, however. Much of the credit for the quick victory in France was given to fast-moving tanks, and thus Heinz Guderian and other like-minded generals were able to successfully lobby a limit in the production of StuG guns in favor of tanks. Despite the limitations, production would grow. At the start of 1942, factories were turning out only 45 units per month by the end of 1942, the figure would grow to 120 by 1944, at the peak of StuG output, the highest monthly figure was 500. At that time, as Guderian became the Chief of the General Staff, he again limited StuG III production, this time placing a cap of 45 per month. Although StuG assault guns were initially designed for infantry support, the German infantry did not have the resources to re-organize its units to take in these new vehicles, thus they were assigned to the artillery organizations. The German Army artillery arm used them both as indirect and direct fire weapons, thus StuG would take on additional roles as tank destroyers, especially after they became equipped with the higher velocity guns, but they would still be used in their primary roles. To illustrate, between Dec 1943 and May 1944, StuG vehicles fired 315,280 rounds in combat, and only 16.3% of which were targeting enemy armored vehicles. In 1942, the variant design Sturmhaubitze 42 was developed the StuH 42 vehicles were equipped with 105-millimeter howitzers, which re-focused their role as infantry-support vehicles. Between Oct 1942 and 1945, 1,211 StuH 42 vehicles were built. In late 1943, Germany began manufacturing assault guns based on the Panzer IV tank chassis to distinguish the two different models, the StuG assault guns built on the Panzer III chassis were re-designated StuG III assault guns in early 1944, while the new Panzer IV-based ones were called StuG IV assault guns. In total, between 1940 and Mar 1945, 9,408 StuG III assault guns were built this figure excluded StuH 42 production. StuG III guns accounted for 20,000 enemy tanks disabled or destroyed by spring of 1944.

ww2dbase American paratrooper Ed Shames of the 3rd Battalion of the 506th Parachute Infantry Regiment recalled encountering a StuG III Ausf F/8 or Ausf G vehicle in Normandie, France:

ww2dbase In 1944, the Finnish Army received 29 StuG III assault guns from Germany for use against the Soviet Union. Together with the 30 StuG IV assault guns also given at the same time, the 59 assault guns destroyed 87 Soviet tanks at the loss of only 8 StuG vehicles. After WW2, they remained in Finnish service until the 1960s. A few StuG III assault guns were also exported to other German-friendly nations such as Bulgaria, Hungary, Italy, Romania, and Spain.

ww2dbase A number of StuG III assault guns were captured by Yugoslavian partisans during and after the European War. The Yugoslav Peoples Army used some of these captured vehicles until the 1950s. During the course of the war, the Soviet Union also captured a number of StuG III assault guns some of the Soviet-captured examples were given to Syria, who used them during the Six Days War of 1967.

ww2dbase Fonti:
Ian Gardner and Roger Day, Tonight We Die as Men
Steven Zaloga, M10 Tank Destroyer vs. StuG III Assault Gun
Wikipedia

Last Major Revision: Jun 2009

Ausf A (SdKfz 142)

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 265hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x75mm StuK 37 L/24 gun (44 rounds), 2x9mm machine pistols
Armatura10-50mm
Equipaggio4
Lunghezza5.38 m
Larghezza2.92 m
Altezza1.95 m
Il peso20.7 t
Gamma160 km

Ausf E

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 265hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x75mm StuK 37 L/24 gun (44 rounds), 2x9mm machine pistols
Armatura10-50mm
Equipaggio4
Lunghezza5.40 m
Larghezza2.95 m
Altezza1.95 m
Il peso22.0 t
Gamma160 km

Ausf F (SdKfz 142/1)

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 265hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x75mm StuK 40 L/43 gun (44 rounds), 1x7.92mm MG 34 machine gun, 2x9mm machine pistols
Armatura10-50mm
Equipaggio4
Lunghezza6.31 m
Larghezza2.95 m
Altezza2.15 m
Il peso23.2 t
Velocità20 km/h off-road 40 km/h on-road
Gamma140 km

Ausf F/8 (SdKfz 142/1)

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 300hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x75mm StuK 40 L/48 gun (44 rounds), 1x7.92mm MG 34 machine gun, 2x9mm machine pistols
Armatura10-50mm
Equipaggio4
Lunghezza6.31 m
Larghezza2.95 m
Altezza2.15 m
Il peso23.2 t
Velocità20 km/h off-road 40 km/h on-road
Gamma140 km

Ausf G (SdKfz 142/1)

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 300hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x75mm StuK 40 L/48 gun (54 rounds), 1x7.92mm coaxial MG 34 machine gun, 1x7.92mm hull MG 34 machine gun
Armatura50mm gun shield, 30mm turret, 30mm glacis, 80mm bow, 30mm upper hull side, 50mm upper hull rear, 50mm lower hull rear
Equipaggio4
Lunghezza6.14 m
Larghezza2.95 m
Altezza2.16 m
Il peso23.9 t
Velocità20 km/h off-road 40 km/h on-road
Gamma155 km

StuH 42 (SdKfz 142/2)

MacchinariOne Maybach HL 120 TRM 12-cyl water-cooled gasoline engine rated at 265hp
SuspensionTorsion bar
Armamento1x105mm howitzer
Armatura10-50mm
Equipaggio4
Lunghezza6.00 m
Larghezza2.95 m
Velocità20 km/h off-road 40 km/h on-road
Gamma140 km

Ti è piaciuto questo articolo o hai trovato utile questo articolo? In tal caso, considera di supportarci su Patreon. Anche $ 1 al mese andrà molto lontano! Grazie.

Condividi questo articolo con i tuoi amici:

Commenti inviati dai visitatori

1. Bill says:
16 Dec 2009 03:44:56 PM

Coming out from the Cold, Old Warriors Find
New Homes.

Finland auctions off 20 World War II German
Assault Guns and Tanks.
The vehicles sold for a total of 916,000 US
Dollars.
One Sturmgeschuetz, StuG III,Ausf.G sold
for 260,000 US Dollars.

The StuG III was built in the largest number
and went into production in December of 1942
1,114 were built. Production continued to the end of the war. It was armed with the
3 inch/75mm gun and one 7.92mm Machine Gun many StuG III's also served with Germany's
Allies. After World War II many countries in
Europe used the StuG III for years.
Finland continued to use this vehicle into
the 1950's.
The Russians captured thousands of German
Tanks and other Armored vehicles, among them
were the StuG III's, that were later passed on to Soviet Client States. Total production
of all StuG Assault Guns: 7,900.

2. Bill says:
16 Dec 2009 04:19:53 PM

Twenty two German Tanks have lain forgotten
in a Bulgarian field for decades, are now
up for auction starting price 100,000 Euros.
Panthers, Assault Guns, and Panzer Mk IV's.

3. Anonimo dice:
4 Nov 2017 02:47:52 PM

Bill, you're mistaken. Indeed STuG III was most produced armour vehicle in Germany but your numbers're way off. Around 10.000 were produced, prototypes were built in 1937 and went in full production in 1940. Most produced series was StuG III Ausf. G. They made around 8000 of them from autumn 1942 till the end of the war. Greetings.

4. Anonimo dice:
26 Aug 2020 04:17:13 PM

Hi, does anyone knows if any StuG III-IV was in French service as a captured vehicle or something like that?

Tutti i commenti inviati dai visitatori sono opinioni di coloro che effettuano gli invii e non riflettono le opinioni di WW2DB.


Guarda il video: Building a Tamiya 135 Sturmgeschutz III start to finish


Commenti:

  1. Lydell

    Risposta autorevole, la tentazione ...

  2. Mikam

    fuori tema!!!

  3. Kellan

    È un vero peccato per me, non posso aiutarti, ma è certo che ti aiuterà a trovare la decisione giusta. Non disperate.

  4. Kek

    Secondo me, è l'argomento molto interessante. Dai con te occuperemo in PM.

  5. Brendon

    il punto di vista rilevante, attraente

  6. Gwynham

    Il portale è semplicemente eccellente, lo consiglierò ai miei amici!



Scrivi un messaggio