Cacciatorpediniere di classe 'E' HMS Waveney

Cacciatorpediniere di classe 'E' HMS Waveney


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Cacciatorpediniere britannici dai primi giorni alla seconda guerra mondiale, Norman Friedman. Uno sguardo molto dettagliato al design dei cacciatorpediniere britannici dalle loro prime radici come cacciatorpediniere torpediniere, durante la prima guerra mondiale e fino all'inizio della seconda guerra mondiale, supportato da un vasto numero di piani e fotografie ben scelte [leggi la recensione completa]


Costruzione [ modifica | modifica sorgente]

Fu impostata il 22 marzo 1904 presso il cantiere navale Cammell Laird di Birkenhead e varata il 10 novembre 1904. Fu completata nel giugno 1905. Il suo armamento originale doveva essere lo stesso dei cacciatorpediniere Turleback che l'hanno preceduta. Nel 1906 l'Ammiragliato decise di potenziare l'armamento facendo sbarcare i cinque cannoni navali da 6 libbre e inviando tre cannoni da 12 libbre e 8 quintali (cwt). Due sarebbero stati montati al traverso alla rottura del fuoco e il terzo sarebbe stato montato sul cassero.


Contenuti

Il concetto per la classe River iniziò nel dicembre 1900, con una richiesta di John de Robeck, allora l'alto ufficiale dei cacciatorpediniere della flotta del Mediterraneo, per una nuova classe di cacciatorpediniere con una gittata maggiore rispetto agli esistenti "30 nodi" e "27". -annodatore". Le specifiche di Robeck richiedevano una gamma di 1650   nm a una velocità sostenuta di 18 nodi, il "30 nodi" poteva fare solo 1400   nm alla sua velocità di crociera di 13 nodi. ΐ]

Robeck ha anche chiesto varie modifiche al design dei cacciatorpediniere per aiutare le navi a rendere più idonee alla navigazione, in particolare a mantenere la velocità in condizioni meteorologiche avverse. Il cambiamento più evidente sarebbe quello di introdurre un castello di prua piuttosto che un dorso di tartaruga per lo scafo a prua del ponte, e che il ponte dovrebbe essere posizionato più a poppa per tenerlo lontano dagli spruzzi delle onde che si infrangono sulla prua. Inoltre, sentiva che i cacciatorpediniere avrebbero dovuto eseguire le loro prove di velocità con un carico più realistico di carburante e rifornimenti. Il tipo "30 nodi" potrebbe avere una velocità nominale di 30 nodi, ma anche in condizioni meteorologiche molto buone questo non è mai stato raggiunto in servizio. Α]

Altri ufficiali in servizio sui cacciatorpediniere della Royal Navy fecero osservazioni simili sulle loro navi. L'ufficiale in comando di Robeck, l'ammiraglio "Jackie" Fisher, fece un confronto con il cacciatorpediniere tedesco di classe S90, che aveva impressionato gli ufficiali della Royal Navy che lo avevano visto. Β]

Nel luglio 1901 il direttore della costruzione navale lavorò a progetti di schizzi per futuri cacciatorpediniere, che includevano molte delle caratteristiche che Robeck e i suoi colleghi sostenevano, oltre a un tipo di motore più pesante e affidabile. La velocità di prova era inizialmente di 27 nodi, anche se ulteriori requisiti per una maggiore resistenza hanno ridotto la velocità a 25,5 nodi. Anche se questa velocità sembrava una riduzione significativa, sarebbe stata misurata con un realistico 95 tonnellate di carbone caricate a bordo, e le migliori proprietà di tenuta del mare significavano che le nuove navi avrebbero avuto prestazioni migliori di un "30 nodi" in qualsiasi mare tranne che per un calma piatta. Γ]


Cacciatorpediniere classe 'E' HMS Waveney - Storia

STORIE DI SERVIZIO delle NAVI DA GUERRA DELLA MARINA REALE nella GUERRA MONDIALE 2
dal tenente Cdr Geoffrey B Mason RN (Rtd) (c) 1998

HMS WAVENEY (K 248) - Fregata di classe fluviale con movimenti di scorta di convogli

Fregata classe RIVER ordinata il 15 marzo 1941 da Smiths Dock, Middlesbrough in un programma di guerra di emergenza e impostata l'8 ottobre 1941. La nave fu varata il 30 aprile 1942 e fu la 4a nave da guerra RN a portare il nome, usata l'ultima volta per un peschereccio nel 1920 che fu poi venduto alla Spagna. La costruzione fu completata il 16 settembre 1942. Dopo una campagna di successo della WARSHIP WEEK per il National Savings nel febbraio 1942, era stata adottata dalla comunità civile di Eye, Suffolk.

B a t t l e H o n o r s

DOVER PATROL 1916 - ATLANTICO 1942-43 - BISCAY 1943 - NORMANDIA 1944 - BIRMANIA 1945

Distintivo: su un campo pervfesse rosso e nero, una fascia ondulata una fascia ondulata bianca

caricata con una tuta blu ondulata su due piume in Saltire White

con la faccia di leopardo Oro.

Ab intus Jubeo: 'Dall'interno comando'

D e t a i l s di W a r S e r v i c e

(per ulteriori informazioni sulla nave, vai alla Homepage di storia navale e digita il nome in Ricerca nel sito

Settembre Prove degli appaltatori e commissionato per il servizio nel 40th Escort Group.

16° Completamento della build e iniziate le prove di accettazione.

Passaggio a Tobermory al termine delle prove e conservazione per il work-up per

servizio operativo nel 40° Gruppo Escort.

Ottobre Ha ottenuto il passaggio al completamento dei lavori per entrare a far parte del Western Approaches Command.

Novembre Schierato con il Gruppo per la difesa del convoglio atlantico.

Gennaio Difesa del convoglio atlantico con Gruppo in continuazione.

a (Nota: per i dettagli sugli schieramenti di U-Boat in questo periodo critico nella guerra nell'Atlantico

Febbraio vedi U-BOAT WAR IN THE ATLANTIC (HMSO) e HITLER'S U-BOAT WAR

Marzo Parte di scorta con navi del Gruppo Atlantic Convoy HX229A.

Aprile Parte di scorta con navi del Gruppo per Convoglio Atlantico ONS3.

Maggio Parte di scorta con navi del Gruppo per il Convoglio Atlantico SC128.

(Nota: per i dettagli sullo sviluppo e l'uso di nuove armi da parte delle scorte alleate e degli U-

Barche, vedi SEEK AND STRIKE di William Hackmann, BUSINESS IN GRANDI ACQUE di

John Terraine e LA BATTAGLIA DELL'ATLANTICO di D Macintyre.)

Giugno Difesa del convoglio atlantico con Gruppo in continuazione.

a Nominato per il dispiegamento con il Gruppo per le operazioni antisommergibile nella Baia di

Luglio Biscaglia in collaborazione con gli aerei del Comando Costiero della RAF e di altri Gruppi RN.

Agosto Schierato con HM Frigate EXE e altre quattro navi del Gruppo nel Golfo di Biscaglia

(Operazione PERCUSSIONE Intercettazione di U-Boat che tentano il passaggio a e

dalle basi in Francia attraverso le acque costiere spagnole.)

(Nota: fregate HM NENE, TWEED, CALGARY (RCN) e SNOWBERRY (RCN) del 5th

Anche Escort Group è stato schierato e questa operazione è stata coperta da HM Cruiser

Durante gli attacchi di Hs 293 Glider Bombs contro il 1st Support Group inviati in soccorso

forza, HM Sloop EGRET è stato affondato e altre due navi danneggiate

Vedi CONFLICT OVER THE BAY di N Franks.)

Settembre Ripresa difesa del convoglio atlantico con il Gruppo.

a Nominato per il trasferimento alla Forza J come nave HQ dopo la conversione.

Gennaio In refit e conversione.

a Effettuato prove post refit.

Marzo Comandante: tenente comandante R H Bristowe DSC RN.

(Nota: nave dotata di una dotazione completa di apparecchiature radio per morse e

comunicazioni vocali con navi, aerei, mezzi da sbarco e autorità costiere.

Questa installazione si basava su lezioni apprese a caro prezzo di vite e materiale

in altre operazioni combinate come Dieppe e nel fallimento degli sbarchi in

Mediterraneo nel 1941-42. Vedi IL LABIRINTO ACQUEO di Bernard Fergusson.)

Aprile è entrato a far parte dell'Assault Force J2 come nave quartier generale.

(Nota: la funzione della nave HQ era di fornire servizi di comunicazione per il controllo di

sbarchi d'assalto e per imbarcare alti ufficiali dell'esercito per il passaggio alle teste di ponte.

Il gruppo di assalto dell'ufficiale senior J2 è stato imbarcato durante le operazioni combinate

per garantire che gli schieramenti della nave del quartier generale e dei mezzi da sbarco del gruppo d'assalto fossero

in conformità con i requisiti militari.

I tipi di mezzi di supporto collegati inclusi Landing Craft (Gun) e Landing Craft

Ogni gruppo d'assalto aveva un mezzo da sbarco (HQ) appositamente convertito che aveva

una comunicazione meno estesa adatta all'uso in caso di danni o perdite maggiori

Ha preso parte ad esercitazioni con navi Force J nell'area del Canale.

Può essere distribuito nel canale per gli esercizi.

2° Ha partecipato alla Prova Finale per le Forze O, S e J (Esercizio FABIUS).

(Nota: sono state esercitate le procedure di attracco, carico e navigazione.)

3° Atterraggio d'assalto effettuato dalla Forza J a Bracklesham Bay, West Sussex.

(Nota: copertura per l'esercizio fornita dai comandi di Portsmouth e Plymouth.)

4° Programma interrotto a causa del peggioramento del tempo.

(Per i dettagli delle attività navali prima e durante NETTUNO vedere OPERAZIONE NEPTUNE

di K Edwards, SBARCO IN NORMANDIA, GIUGNO 1944 (HMSO) e per informazione

su tutti i mercantili e le navi da guerra coinvolte D-DAY SHIPS di J de Winser.)

20. Al termine delle esercitazioni preparatorie è tornato nell'area del Solent.

Giugno Schierato a Solent per briefing e preparazione di NETTUNO.

Assegnato per il passaggio a JUNO Beach Head nel convoglio J10, scortato da HM Destroyers

KEMPENFELT, BLASDALE e GLAISDALE norvegese.

(Nota: il convoglio comprendeva 8 navi da sbarco (fanteria), 3 cannoniere a motore di Coastal

Forze armate e due tagliatori della guardia costiera della Marina degli Stati Uniti.

4° Operazione rinviata di 24 ore.

5° salpò da Spithead con il convoglio J10 per spazzare l'ingresso del canale.

6° Arrivato al largo di JUNO Beach Head.

Atterraggi d'assalto controllati dell'8a brigata di fanteria canadese su NAN Red e NAN

(Nota: comandante militare - Brigadiere KG Blackader.)

Alto ufficiale Gruppo d'assalto J2 - Capitano R J O Otway-Ruthven RN.

Rimasto nell'area JUNO per la fase di costruzione.

30 Al termine di NETTUNO tornato a Solent.

a Nominato per il servizio nella flotta orientale.

Settembre Preparazione per il servizio estero

Passaggio di ottobre a Trincomalee.

Novembre Ha preso parte ad esercitazioni in preparazione ai compiti di supporto come Nave HQ.

Dicembre ha unito le forze W nella flotta orientale.

Gennaio Schierato nel Golfo del Bengala per compiti di supporto militare.

a Nominato per il servizio come nave HQ durante gli sbarchi alleati in Birmania.

Marzo (Operazione DRACULA - Assalto a Rangoon)

(Nota: per i dettagli delle operazioni sulla costa della Birmania vedere THE FORGOTTEN FLEET di J

Winton, OPERATION PACIFIC di Edwyn Gray e WAR WITH JAPAN (HMSO).)

Aprile Ha preso parte alle esercitazioni preliminari per gli sbarchi di Rangoon

27 Ha preso il passaggio da Akyab come scorta per il convoglio BAKER a Kyuak Pyu, Ramree Island.

Senior Officer of W2 Group, capitano T Ian Scott-Bell DSC Royal Navy imbarcato,)

(Nota: il convoglio includeva navi da sbarco HM (fanteria) LARGS, GLENROY, PERSIMMON,

SILVIO, PRINZ ALBERT proiettato da HM Frigates SHIEL, TAFF e WAVENEY

con copertura dall'incrociatore HM PHOEBE (per i compiti della nave direzione caccia).)

All'arrivo al largo di Rangoon ancorati a Elephant Point. Maggio

La seconda nave d'assalto salpò per lo sbarco.

3° Ha preso il passaggio a Monkey Point per il controllo e il supporto delle operazioni di sbarco.

5° Al termine tornò ad Akyab.

Passaggio a Colombo da Akyab prima della visita a Bombay.

Giugno Schierato con la Forza W e ha preso parte ad esercitazioni per atterraggi pianificati in Malesia.

a Passage to Akyab in attesa di istruzioni relative alle operazioni sulla costa malese.

Luglio (Nota: Operazione ritardata per problemi amministrativi a Londra relativi a PYTHON

Schema per il rilascio del personale SEAC a lungo servizio e l'insistenza del governo degli Stati Uniti.

Vedi i riferimenti sopra e il Rapporto finale del Comandante Supremo South East

16° Passaggio da Bombay a Madras.

a Ha preso parte all'esercitazione preparatoria a Mandapam prima dell'esecuzione di ZIPPER.

27 Ha preso il passaggio da Akyab come scorta per il convoglio BAKER a Kyuak Pyu, Ramree Island.

Senior Officer of W2 Group, capitano T Ian Scott-Bell, DSC, Royal Navy imbarcato,)

(Nota: il convoglio includeva navi da sbarco H M (fanteria) LARGS, GLENROY, PERSIMMON,

SILVIO, PRINZ ALBERT proiettato da HM Frigates SHIEL. TAFF e WAVENEY

con copertura dall'incrociatore HM PHOEBE (per la direzione del filtro dazi della nave.)

All'arrivo al largo di Rangoon ancorati a Elephant Point. Maggio

La seconda nave d'assalto salpò per lo sbarco.

3° Ha preso il passaggio a Monkey Point per il controllo e il supporto delle operazioni di sbarco.

5° Al termine tornò ad Akyab.

Passaggio a Colombo da Akyab prima della visita a Bombay.

Giugno Schierato con la Forza W e ha preso parte ad esercitazioni per atterraggi pianificati in Malesia.

a Passage to Akyab in attesa di istruzioni relative alle operazioni sulla costa malese.

Luglio (Nota: Operazione ritardata per problemi amministrativi a Londra relativi a PYTHON

Schema per il rilascio del personale SEAC a lungo servizio e l'insistenza del governo degli Stati Uniti.

Vedi i riferimenti sopra e il Rapporto finale del Comandante Supremo South East

16° Passaggio da Bombay a Madras.

a Ha preso parte all'esercitazione preparatoria a Mandapam prima dell'esecuzione di ZIPPER.

3° schierato con la Forza W come gruppo d'assalto della nave dell'ufficiale senior W2 e parte del

scorta per un convoglio di 12 navi durante il passaggio alle Isole Nicobare.

5° Passaggio dall'area di Nicobar con i convogli d'assalto alle teste di ponte.

(Nota: gli sbarchi erano previsti tra Port Swettenham e Port Dickson.

9° Schierato al largo di Beach Head a Morib durante gli sbarchi della 25a divisione.

11 Al rilascio da ZIPPER ha preso il passaggio a Rangoon.

Nominato per il sostegno all'occupazione di Index-China (Operazione MASTERDOM).

20° Passaggio da Rangoon a Singapore per partecipare a MASTERDOM.

26 Al termine del briefing per MASTERDOM ha preso il passaggio da Singapore per

Saigon con convoglio di supporto.

(Nota: altre navi in ​​convoglio includevano HM Survey Ship CHALLENGER, HM Repair Ship

CORBRAE, tre fanteria da sbarco (grande) e nove dragamine.)

29. All'arrivo di Saigon ancorate al largo di Cap St Jaques.

Informato dal rappresentante RN.

30° Ormeggiato a Saigon dopo il passaggio del fiume.

(Nota: le unità navali sono state schierate a Saigon per supportare la 32a, l'80a e la 100a Brigata Inf.

e uno Squadrone della RAF che doveva stabilire il controllo della Regione in attesa del

La resa giapponese è stata accettata dall'ufficiale navale in carica, a Saigon dopo l'arrivo.)

La HMS WAVENEY è rimasta a Saigon per alcune settimane prima di tornare a Singapore. Dopo essere stata rilasciata dalla East Indies Station, è stata nominata per lo status di "Reduction to Reserve". Dopo l'arrivo nel Regno Unito, la nave è stata pagata e messa in disarmo nella flotta di riserva fino a quando non è stata inserita nel Disposal Lost. Fu venduta nel 1957 a BISCO per la demolizione dalla West of Scotland Shipbreaking Company e arrivò a rimorchio al cantiere di demolizione a Troon il 9 novembre 1957.


Cacciatorpediniere classe 'E' HMS Waveney - Storia

Prima guerra mondiale in mare - Battaglie navali in sintesi

RAID EAST COAST BRITANNICO - 16 DICEMBRE 1914 e OPERAZIONI DI MINESWEEPING

Cacciatorpediniere HMS Shark, Acasta o classe K (foto della Marina, clicca per ingrandire)

Capitolo rilevante da "Storia della Grande Guerra - Operazioni Navali"

compresi i piani, sotto ea destra

(clicca per ingrandire le planimetrie o segui i link al testo)

mercoledì 16 dicembre 1914

Raid tedesco sulle città costiere inglesi di Hartlepool, Scarborough e Whitby

( 1) Incontro con la flotta

Gli incrociatori da battaglia tedeschi 1st SG e 2nd SG incrociatori leggeri scortati da cacciatorpediniere salparono per attaccare la costa dello Yorkshire. Gli incrociatori da battaglia Seydlitz, Moltke e l'incrociatore corazzato Blücher avrebbero bombardato Hartlepool, gli incrociatori da battaglia Derfflinger e Von der Tann per bombardare Scarborough e poi Whitby, e l'incrociatore leggero Kolberg per piazzare fino a 100 mine al largo di Flamborough Head. Entrambe le flotte da battaglia tedesche e britanniche erano a sostegno delle loro forze.

Le navi da guerra tedesche in attacco

(immagini, tutte Maritime Quest tranne una)

SMS Blucher, incrociatore corazzato

SMS Derfflinger, incrociatore da battaglia

SMS Von der Tann, incrociatore da battaglia

SMS Kolberg (Cyberheritage/Terry Phillips)

Arrivando a sud in previsione di questo attacco, i sette cacciatorpediniere del 4th DF che controllano gli incrociatori da battaglia di Adm Beatty: Lynx, Ambuscade, Unity, Hardy of 1st Div e Shark (sopra), Acasta, Spitfire della 2a divisione, incontrarono i cacciatorpediniere dell'incrociatore leggero tedesco nell'area di Dogger Bank, in c54.10N, 03.00E alle 05:15. Quando furono sfidati, aprirono il fuoco danneggiando Lynx e Ambuscade, i cacciatorpediniere rimanenti avvistarono poi l'incrociatore Hamburg vicino alle 0553. Questa volta Hardy e Shark hanno aperto il fuoco ed è stato il turno di Hardy di essere danneggiato.

Tutti i cacciatorpediniere Acasta o classe K, c1,300t, 3-4in/2-21in tt:

HMS Lynx (Foto Navi)

Lince , Cdr R Parry. Colpito più volte, non troppo gravemente danneggiato. Unity inizialmente rimase in attesa, prima che si dirigesse verso Leith per le riparazioni senza perdere vite, 1 uomo ferito (Rn/D/dk/gf)

HMS Ambuscade (Foto Navi)

imboscata , Tenente-Cdr G Coles. Forato in avanti, ha dovuto lasciare la linea intorno alle 0550 con 5 piedi d'acqua in coperta, paralizzato e ha chiesto assistenza. Dopo aver visto Lynx fuori pericolo, Unity ha cercato Ambuscade e l'ha scortata a Leith senza perdere vite (Rn/D/dk/gf)

HMS Hardy (Foto Navi)

Hardy , Lt-Cdr L Crabbe. Wireless sparato via, bucato sulla linea di galleggiamento, ponte distrutto, gravemente danneggiato dalle 06:00 con timoneria disabilitata e ha dovuto girare fuori linea, è riuscito a procedere alle 0620 e zoppicava in porto scortato da Spitfire 2 rating morti, 1 ufficiale e 14 feriti feriti ( RN/D/ap/dk/gf)

( 2) Attacco a Hartlepool

Quando Seydlitz, Moltke e Blücher si avvicinarono all'alba, furono avvistati dai cacciatorpediniere di pattuglia Doon, Waveney, Test e Moy, una divisione del 9° DF già in mare a circa 5 miglia a NE degli incrociatori di porto Patrol e Forward e il sottomarino C .9 non hanno potuto lasciare il porto a causa della bassa marea. I cacciatorpediniere caddero sotto il fuoco di 11 pollici intorno alle 0800, tre dei quali furono colpiti da frammenti di proiettili con Doon che subì perdite, quindi i tedeschi aprirono il fuoco sulle difese di Hartlepool costituite da cannoni da 3-6 pollici. Sia C.9 che Patrol sono usciti in questo momento, seguiti da Forward, ma Patrol è stato gravemente colpito. In cambio, le batterie da terra colpirono più volte Moltke e Bl cher:

HMS Doon (Foto Navi)

Doon , Classe E, 615t, 4-12pdr/2-18in tt, Lt-Cdr H Fraser. Un rating è morto e 11 feriti, di cui uno in seguito DOW (Rn - 3 morti, 6 feriti) (Rn/D/dk)

Pattuglia HMS (CyberHeritage)

Pattuglia , Incrociatore da ricognizione classe Pathfinder, 2.940t, 9-4in/2014in tt, leader, 9th DF, Capt Alan Bruce. Si è fatta strada fuori dal porto di marea sotto il fuoco, una volta liberata, colpita da due proiettili da 8,2 pollici di Blücher, quindi cavalcata dagli incrociatori da battaglia da 11 pollici. Si è incagliata duramente vicino al frangiflutti South Gare, probabilmente salvata dalla distruzione dalle batterie costiere, malamente bucata ma ha raggiunto in sicurezza i Tees 4 rating morti e 4 feriti (Rn/D/dk/gf)

Due mercantili sono stati danneggiati e due pescherecci affondati nelle banchine durante il bombardamento di Hartlepool.

( 3) Attacchi a Scarborough e Whitby

Tre navi tedesche apparvero al largo della città indifesa di Scarborough poco prima delle 0800, gli incrociatori da battaglia Derfflinger e Von der Tann aprirono il fuoco, mentre l'incrociatore leggero Kolberg andò a piazzare mine al largo di Flamborough Head.I due incrociatori da battaglia si diressero quindi a nord verso Whitby e aprirono il fuoco su questo porto altrettanto indifeso subito dopo le 09:00, partendo dopo 10 minuti e ignorando due piroscafi che passavano a sud. Quattro pescherecci sono stati danneggiati a Scarborough durante il bombardamento.

Sebbene le navi tedesche in ritirata fossero state avvistate da navi della 1a LCS e della 2a BS della Grand Fleet in condizioni di scarsa visibilità, non poterono essere portate in azione.

OPERAZIONI DI PULIZIA MINIERA

sabato 19 dicembre

Tre giorni dopo lo Yorkshire Raid, le cannoniere dragamine Skipjack (sinistra - Navi fotografiche ), Gossamer, Jason, durante il passaggio da Sheerness a Scapa Flow per ricongiungersi alla Grand Fleet, ricevettero l'ordine di spazzare da Flamborough Head a nord fino a Scarborough per determinare l'estensione del campo minato posato dai tedeschi Kolberg, ma ha trovato solo due miniere al largo di Scarborough. I pescherecci da traino per il dragaggio delle mine noleggiate dall'Ammiragliato con sede a Grimsby si stavano quindi avvicinando alla costa e un certo numero di mine sono state spazzate via o fatte esplodere a raffica. Quando Skipjack si unì a loro, Orianda fu minata e affondata nelle vicinanze, e altri due danneggiati, tutti al largo di Scarborough. Skipjack e il resto delle spazzatrici ancorarono fino a quando la marea si alzò:

ORIANDA , 273/1914, Grimsby-reg GY291, assunto 9/14, Admiralty No.99, Lt Hubert Boothby RNR. È scesa entro 10 minuti con i motori a piena prua, la punta della sua testa d'albero è l'ultima parte a scomparire (fare - c1 miglio a SE di Scarborough Castle con il relitto si trova a 54.15.17N, 00.18.32W) 1 rating perso. Il relitto sta in piedi e rimane in un unico pezzo (+L/Rn/C/D/He/ap/dk/do/sc/wi)

passando , 459/1913, Grimsby-reg GY877, assunto 8/14, 1-12pdr o 1-6pdr, Admiralty No.58, poi 1542, Lt G Parsons. Forato male (ap - primo ad essere estratto), giù per gli archi, gravemente in fiamme, tubo del vapore reciso e fuoriuscita di vapore. Assistito dal compagno di spazzamento, poi rimorchiato a poppa attraverso Cayton Bay dal dragamine a pale Brighton Queen (SNO), arenato a Scarborough Sands senza vittime. Recuperato e rimesso in servizio (C/D/ap/dk/do/mb)

Stella della Gran Bretagna , 228/1908, assunto 9/14, Aberdeen-reg, Lt C Crossley RNR. Perdeva gravemente dalle mine che esplodevano vicino, in pericolo di affondare ma non ha salvato vite perse (D/ap/dk/sc)

domenica 20 dicembre

Due ausiliari assunti estratti nel Kolbergcampo di Scarborough:

Valoroso , Admiralty yacht, 1,855/1893, noleggiato il 18/11/14, Cdr C Barlow RNR (Adm Rtd), in direzione di Cromarty. Estratta al largo di Filey verso le 09.00, eliche e timone esplosi, due pescherecci la portarono a Scarborough. Il giorno successivo, preso a rimorchio dallo yacht Eileen per l'Humber e verso l'Isola di Wight per le riparazioni senza perdere vite (Rn/Mn/ap/dk/sc)

GARMO , Admiralty trawler, 203/1900, Ocean Steam Fishing, Grimsby-reg GY1165, assunto il 14/11, creduto come pattugliatore (He - dragamine), armato, Admiralty No.810, Skipper Thaddeus Gilbert RNR, di pattuglia piuttosto che di dragamine ( Lui - dragamine). Minato circa un'ora dopo Valiant, si capovolse e affondò al largo di Scarborough (wi - 3,5 miglia a SE di Scarborough Castle, in 54.15.12N, 00.17.06W) lo skipper morì per le ferite dell'esplosione e cinque rating persi, sopravvissuti salvati da HM Drifter Principale. Il relitto giace a 80 piedi (+L/Lr/Rn/Mn/C/D/He/ap/dk/sc/wi ADM.1/8407/478)

venerdì 25 dicembre

Il peschereccio dell'Ammiragliato (e due navi a vapore britanniche) estratto nel campo di Scarborough posato da incrociatore Kolberg:

FALCO DELLA NOTTE Trawler dell'Ammiragliato, 287/1911, Pioneer Steam Fishing, Grimsby-reg GY643, assunto 8/14 come dragamine, Admiralty No.57, 13 membri dell'equipaggio, Sub-Lt o Lt William Senior RNR i/c, Skipper Evans, spazzando tra Flamborough Head e Whitby. La vigilia di Natale si trasferì a Whitby per la notte con la sua unità, uscì il giorno di Natale alle 0700. "L'intero fondo della nave è caduto con i suoi motori e tutte le mani che si trovavano sotto", sono scomparse in meno di 10 secondi (Lui un minuto) al largo di Scarborough (Mn - 5,5 miglia E di sc - al largo di Whitby wi - in 54.16N 00.15W) sei valutazioni perse nell'esplosione, 7 sopravvissuti tra cui Lt Senior che ha salvato la maggior parte di loro dall'acqua gelata usando una zattera di salvataggio che ha remato attraverso l'acqua gelida (+L/Lr/Rn/Mn/C/D/He/ap/dk/sc/wi ADM.1/8407/488)

mercoledì 6 gennaio 1915

BANNER o The Banyers, peschereccio Admiralty, 448/1914, South Western Steam Fishing, Grimsby-reg GY128, assunto 12/14 come dragamine, Admiralty No.450, Lt Hubert Boothby RNR, spazzando. Estratto nel campo di Scarborough posato dall'incrociatore tedesco Kolberg tra Fiely e Scarborough, affondò "molto rapidamente" al largo di Cayton Bay, a sud di Scarborough (wi - in 54.15.07N, 00.15.24W) 2 rating persi (He/wi - 6 membri dell'equipaggio), Skipper è fuggito attraverso la finestra della timoneria, 11 sopravvissuti salvati da altre navi. Il tenente Boothby perse la HMS Oranda meno di un mese prima, ricevette il DSC e in seguito scrisse delle sue esperienze in "Spunyarn", pubblicato nel 1935 (+L/Lr/C/D/He/ap/dk/wi ADM. 137/84 )

(clicca per le abbreviazioni della fonte)

LONDON GAZETTE NAVAL MINESSWEEPING DESPATCH

Grazie alla London Gazette

Gazzetta n. 29076 - 16 FEBBRAIO 1915

OPERAZIONI DI SPAZZAMENTO DELLA COSTA ORIENTALE

Ammiragliato, 19 febbraio 1915

Il seguente memorandum è stato fornito dall'ammiraglio comandante dei dragamine della costa orientale, che descrive in dettaglio le recenti operazioni di sminamento al largo Scarborough.

____

Dal 19 al 31 dicembre le operazioni di spazzamento sono state condotte dai dragamine della costa orientale con l'obiettivo di sgomberare il campo minato che era stato posato dal nemico al largo di Scarborough.

All'inizio non c'era alcuna indicazione sulla posizione delle mine, anche se a causa delle perdite di navi mercantili di passaggio si sapeva che era stato posato un campo minato.

Per accertare la posizione delle mine è stato necessario lavorare in ogni momento di marea con conseguente forte aumento dell'elemento di pericolo

I seguenti ufficiali sono particolarmente notati per i loro servizi durante le operazioni:

Il comandante Richard H Walters, R N, A M S Staff, è stato responsabile di tutte le operazioni di sminamento dal 19 al 31 dicembre. Durante questo periodo un gran numero di mine furono spazzate via e distrutte. Il 25 dicembre un canale era stato ripulito e il traffico era in grado di transitare alla luce del giorno.

Il comandante (ora capitano) Lionel G Preston, RN, HMS "Skipjack", il 19 dicembre, si è recato immediatamente nel mezzo dell'area dove erano esplose le mine per fornire assistenza ai pescherecci danneggiati. Si ancorò tra i pescherecci e le mine che erano state portate in superficie, e procedette ad affondarle

Il tenente Godfrey Craih Parsons, R N , HMS "Pekin", ha mostrato grande abilità e devozione al dovere nel continuare a comandare il suo gruppo di pescherecci da traino dopo essere stato estratto nel Trawler n. 58 il 19 dicembre. In questo giorno il suo gruppo ha fatto esplodere otto mine e ne ha portate in superficie altre sei, il Trawler n. 99 è stato fatto saltare in aria e le n. 58 e 465 sono state danneggiate, il tutto nell'arco di circa 10 minuti.

Tenente H Boothby, R N R, HMS "Pekin". Quando il Trawler n. 99 ("Orianda") in cui prestava servizio è stato fatto saltare in aria da una mina il 19 dicembre, il tenente Boothby ha messo in salvo tutto il suo equipaggio (tranne uno che è stato ucciso). Il tenente Boothby fu nuovamente fatto saltare in aria il 6 gennaio 1915 nel Trawler n. 450 ("The Banyers").

Tenente C.V. Crossley, R.N.R., H.M.S. "Pechino". Il 19 dicembre, durante l'operazione di spazzamento, si sono verificate tre violente esplosioni vicino alla poppa della sua nave, il Trawler n. 465 ("Star of Britain"). Ha controllato l'equipaggio e si è strisciato in uno spazio ristretto vicino all'albero della vite, ha scoperto il danno e ha fermato temporaneamente la perdita sufficientemente per consentire alle pompe di mantenere l'acqua bassa e salvare la nave.

Ritenuto HMS Solon, 295grt, costruito nel 1912,
ma forse nella seconda guerra mondiale (Foto Navi)

Lo skipper T. Trendall, R.N.T.R., Trawler "Solon", No.55, si è recato sotto la propria responsabilità in soccorso del piroscafo "Gallier", che era stato appena estratto la notte del 25 dicembre. In quel momento l'acqua era bassa e buia, e il "Gallier" non mostrava luci, quindi ha dovuto essere cercato nel campo minato.

Lo skipper Ernest V. Snowline, R.N.T.R., Drifter "Hilda and Ernest," No. 201, svolse i suoi doveri di Commodoro della Flottiglia di vagabondi Lowestoft sotto il capo Gunner Franklin, RN, in modo molto soddisfacente. Rimase alla sua stazione in condizioni meteorologiche avverse, in piedi vicino alla SS "Gallier" dopo che era stata danneggiata da una mina.

Il tenente WG Wood, RNR, Trawler "Restrivo", n. 48, ha svolto un lavoro eccellente nell'assistere i pescherecci danneggiati il ​​19 dicembre e ha svolto il rischioso dovere di attraversare il campo minato in condizioni di bassa marea quando inviato per portare in " Valiant", che era stato disattivato da una mina.

Lo skipper George W. Thornton, R.N.T.R., Trawler "Passing", n. 58, ha mostrato grande freddezza e ha fornito un prezioso aiuto al tenente Parsons nel controllare l'equipaggio quando il n. 58 era stato minato.

Lo skipper William Allerton, R.N.T.R., Drifter "Eager", n. 202, è rimasto al suo posto in condizioni meteorologiche avverse, in piedi accanto alla SS "Gallier" dopo che era stata danneggiata da una mina.

Il sottotenente WL Scott, RNR, Drifter "Principal", è andato a fianco del Trawler "Garmo" in un gommone per salvare un uomo con notevoli rischi per se stesso e la sua barca, poiché la nave galleggiava quasi verticale in quel momento, con solo il castello di prua sopra l'acqua. Si girò completamente e affondò pochi minuti dopo che lui l'aveva lasciata.

Lo skipper Thomas B. Belton, R.N.T.R., Drifter "Retriever", n. 223, si è mantenuto alla sua stazione, segnando il canale sicuro per la spedizione quando tutti gli altri alla deriva sono stati guidati dal tempo.

Anche i seguenti sono elogiati per il Buon Servizio svolto in condizioni pericolose:

Robert A. Gray, macchinista, R.N.R. 694ES, M.S.Tr. n. 465.

William A. Lewis, P.O., 1cl., O.N. 178498,. M.S.Tr. n. 450.

Christopher Briggs, macchinista, R.N.R. 1542ES, M.S.Tr. n. 450.

William Gladding, Cook, R.N.R. No.223T.C., M.S.Tr. n. 450.

Robert Frost, di seconda mano, R.N.R. No.81D.A., M.S.Tr. n. 43.

Edwin F. Frankland, Deck Hand, R.N.R. N. 2481D.A. M.S.Tr. n. 49.

George Newman, Engineman, RNR, No. 625ES, M.S.Tr. No.451.

William R. Kemp, macchinista, R.N.R. 846ES, M.S.Tr. n. 49.

NAVIGAZIONI DELLA ROYAL NAVY NELLE OPERAZIONI DI RAID e MINESWEEPING
- Ucciso, morto e ferito

Grazie a Don Kindell

RAID

mercoledì, 16 dicembre 1914

Doon , vecchio cacciatorpediniere, danneggiato da incrociatori da battaglia tedeschi nel raid su Hartlepool , un rating è morto per le ferite il giorno successivo

Morto

FRASER, James, Stoker 1c, SS 109383 (Ch)

Feriti

Bodiam , Albert, Victor, Leading Seaman, 222793 (Ch), leggermente

Credland , Harold, Able Seaman, 177695 (Ch) , DOW il giorno successivo

Gale, Clifford Alfred, Stoker 1c, K 12925 (Ch)

Hawkridge, Frederick William, compagno,

Horne, William Frederick, abile marinaio, J 6275 (cap)

Jacob, Edward Charles, capo marinaio, 234400 (cap)

Maver , Renwick Graham, abile marinaio, 181417 (cap)

Maggio, Frederick George, Stoker 1c, K 3570 (Ch)

Milne, James, Stoker 1c, 291911 (Ch), leggermente

Moynihan, John, Stoker 1c, K 9032 (Cap)

Watts, William, Stoker 1c, K 14524 (Ch), leggermente

Hardy, cacciatorpediniere, danneggiato in azione durante il raid

Morto

RIGSBY, Harold H, primo marinaio, 212189 ( Po ), DOW

WOOLGAR, George W, Abile marinaio, J 5689 ( Po )

Feriti

Adlam , Henry James, Abile marinaio, 209445 ( Po )

Atkins, George, Stoker 1c (RFR B 9628), SS 107000 (Ch)

Bailey, James Albert, sottufficiale Stoker, 290613 ( Po )

Belton, Philip John, primo marinaio, 228011 ( Po )

Chapple , Edwin John, Leading Signalman, 212392 ( Po ), gravemente

Goulding, William, Able Seaman, J 5417 ( Po )

Greiffenhagen, Cavaliere M W, Sottotenente,

Johnson, John Walter, segnalatore, J 6110 ( Po )

Ledley , Alfred William, Able Seaman, J 12133 ( Po )

Lewis, Jesse Gordon, Abile marinaio, 217891 ( Po )

Manser , Thomas George, Able Seaman, J 11678 ( Po ), gravemente

Myers, John, Stoker 1c, SS 111735 ( Po )

Niven, W J, artificiere della sala macchine, RNR, 1196 E A, leggermente ferito

Plackett, Samuel Sidney, Stoker 1c, SS 111988 (Po)

Watts, Edward Charles, Abile marinaio, 205399 (Po)

Pattuglia, incrociatore leggero, danneggiato da incrociatori da battaglia tedeschi in raid su Hartlepool

Morto

CUMMINGS, Ernest C, Able Seaman, J 8662 (Ch)

FLYNN, George M (vero nome, ma è stato George M Martin), Equipaggio dell'armiere, 345449 (Cap)

HOOK, Ralph W, primo marinaio, 224557 (cap)

SHERIDAN, Patrick J, Artefice sala macchine 1c, 280091 (Ch)

Feriti

Gilbert, Charles, Stoker 1c, K 12645 (Cap)

Mcclure , Robert, maestro d'ascia 2c, 344936 (Ch)

Pace, William James, primo marinaio, 227986 (cap)

Richmond, Robert Henry, Artefice della sala macchine 3c, M 1367 (Ch)

Guardia Costiera HM Stazione Whitby

RANDELL, Federico, Barcaiolo (Guardia Costiera), 301408 ( Po ), uccisi in raid.

Feriti

giovedì, 17 dicembre 1914

Doon, vecchio cacciatorpediniere, danneggiato il 16

CREDLAND, Harold, Abile marinaio, 177695 (Ch), DOW

OPERAZIONI DI PULIZIA MINIERA

sabato, 19 dicembre 1914

Oriana, ha noleggiato un peschereccio, un dragamine, minato e affondato nel Mare del Nord

WILSON, James, Deck Hand, RNR, DA 546

domenica, 20 dicembre 1914

Garmo, peschereccio noleggiato, pattuglia ausiliaria, minato e affondato nel Mare del Nord

BERRY , Thomas W, Abile marinaio (RFR B 8968), SS 2084 (Ch)

GILBERT, Thaddeus, Ty/Skipper, RNR, sono morti per le ferite

HARE, John R, Cook, RNR, TC 146

HARRIS, Thomas G, Abile marinaio (RFR B 10043), SS 2550 (Ch)

SPARROW, Walter R, Deck Hand, RNR , DA 1999

THORNTON, Joseph W, 2a mano, RNR, SA 58

venerdì, 25 dicembre 1914

Falco notturno, ha noleggiato un peschereccio, un dragamine, minato e affondato nel Mare del Nord

CHAPPLE, Alfred WJ, Engineman, RNR , ES 25

CHIESA, Giuseppe, Trimmer, RNR , TS 198

HEARNE, Arthur H, Trimmer, RNR , TS 43

HUBBARD, George H, Deck Hand, RNR, DA 324

ROWBOTHAM, William H, Engineman, RNR , ES 42

CESATORE, Thomas H, Cook, RNR, TC 108

mercoledì, 6 gennaio 1915

Banyers o The Banyers, peschereccio noleggiato, dragamine, estratto e affondato nel Mare del Nord

STRICKLAND, Thomas, 2a mano, RNR, 526 SA

THIRKETTLE, Albert W, Deck Hand, RNR , 1303 DA


Cacciatorpediniere classe 'E' HMS Waveney - Storia

dal tenente Cdr Geoffrey B Mason RN (Rtd) (c) 2004

HMS ESK (H 15) - Cacciatorpediniere classe E
compresi i movimenti di scorta del convoglio

A cura di Gordon Smith, Naval-History.Net

E-Class Fleet Destroyer ordinato da Swan Hunter a Wallsend nell'ambito del programma 1931 il 1 novembre 1932 e impostato il 24 marzo 1933. La nave fu varata il 19 marzo 1934 e la sua data di completamento era il 28 settembre 1934. La quarta nave a portare il nome ESK e costruito per l'uso come posamine, ma potrebbe essere rapidamente convertito per l'uso come cacciatorpediniere della flotta quando richiesto in quel ruolo. Le otto navi della classe ECLIPSE facevano parte del Programma 1931. HMS ESK spostava 1.375 tonnellate e aveva dimensioni di 329 piedi di lunghezza, un raggio di 33 piedi e 3 pollici e un pescaggio di 8 piedi e 6 pollici. Macchinari a turbina a riduzione singola con una potenza all'albero di 36.000 cavalli a doppia elica che danno una velocità progettata di 31,5 nodi, che è stata superata in servizio. Durante le prove di posamine è stata registrata una velocità di 37 nodi.

G e n e r a l e C l a s s I n f o r m a z i o n

Tutti i cacciatorpediniere di classe E avevano quattro cannoni da 4,7 pollici per ingaggiare bersagli di superficie. Sono state installate alcune armi antiaeree di piccolo calibro poiché la proposta di montare un'arma da 3 pollici HA non è stata concordata dal Consiglio dell'Ammiragliato. Otto siluri da 21 pollici furono trasportati in due supporti quadrupli per attacchi contro navi di superficie. Per gli attacchi antisommergibile questa classe aveva due lanciatori di caricatori di profondità e un binario con 30 cariche trasportate come equipaggiamento da guerra. Il complemento di 145 su disegno è stato aumentato durante il servizio di guerra.

Tutte e otto le navi erano originariamente destinate ad essere montate come posamine e avrebbero costituito una flottiglia completa di posamine di cacciatorpediniere. Tuttavia il sistema proposto non fu provato in servizio e si decise di fornire una capacità di posamine solo su due navi. Il contratto di costruzione per entrambi è stato stipulato con lo stesso costruttore navale, Swan Hunter a Wallsend on Tyne. Le mine sono state posate utilizzando un sistema di scarico ad alimentazione elettrica montato sul cassero. Dovevano essere trasportate 80 delle mine esistenti di tipo H2' o 60 delle nuove mine Mark XIV più pesanti. Lo studio della storia dello stato maggiore navale sulla posa di mine durante il periodo 1939-45 mostra che i cacciatorpediniere posamine erano ampiamente utilizzati ma erano frequentemente impiegati nel normale ruolo di cacciatorpediniere a causa della carenza di cacciatorpediniere.

Dopo la messa in servizio, la HMS ESK ha prestato servizio nella Home e nel Mediterraneo per i compiti della flotta. Questa classe di cacciatorpediniere ha visto un ampio servizio durante la seconda guerra mondiale, ma il leader, l'HMS EXMOUTH e altri cinque sono stati persi durante le ostilità.

Le tragiche circostanze della perdita di HMS ESK non sono state completamente pubblicizzate all'epoca per motivi di sicurezza. Durante il passaggio per posare un campo minato al largo della costa olandese nell'agosto 1940 i cinque cacciatorpediniere posamine, tra cui una nave gemella HMS EXPRESS, si imbatterono in un nuovo campo minato tedesco. Tre navi furono affondate e una quarta gravemente danneggiata.

B a t t l e H o n o ur s

BALTICO 1855 - CINA 1856 - 60 - NUOVA ZELANDA 1863-66 - CINA 1900 - ATLANTICO 1939 - NORVEGIA 1940 - DUNKIRK 1940

Medaglia: Un campo ondulato di nove Argento e Blu

Flucto sed affluo: Io fluisco ma fluisco avanti

D e t a i l s di W a r S e r v i c e

(per ulteriori informazioni sulla nave, vai alla Homepage di storia navale e digita il nome in Ricerca sito)

Agosto Tenuta in riserva e uso pianificato per l'allenamento dei ragazzi differito per problema di equipaggio.

2° Commissionato per la mobilitazione della Riserva.

Ha partecipato alla revisione della flotta di riserva ed è rimasto in carica.

nominato per la conversione per l'uso come posamine in previsione delle ostilità.

Settembre Immagazzinato per servizio di guerra.

7° Al termine della conversione e dello shakedown preparato per i compiti di posamine.

8° passaggio per l'imbarco delle mine per il primo posamine operativo.

Decimo campo minato posato a Helgoland Bight con HM Destroyer EXPRESS dopo l'imbarco delle mine a

12° posamine Heligoland Bight continuato con HMS EXPRESS (Operazione QQ)

23° Schierato come scorta per la corazzata HM ROYAL SOVEREIGN durante il passaggio da Scapa Flow

Ottobre Sospese le operazioni di posa di mine al largo delle coste olandesi.

Ripristinato il ruolo A/S per la difesa del convoglio nelle acque domestiche..

Novembre Riprese le operazioni di posamine.

29° Campo minato profondo in avvicinamento all'estuario del Tamigi con HMS EXPRESS.

12° Si unì alla 20° Flottiglia di cacciatorpediniere in formazione ad Harwich per la posa di mine nelle acque domestiche.

15° Posamine ausiliario HM Scortato PRINCESS VICTORIA con HM Destroyers EXPRESS,

BRAZEN e BOREAS e ha fornito copertura durante la posa di mine nella barriera mineraria della costa orientale al largo

22° scortato HMS PRINCESS VICTORIA per la seconda parte dell'Operazione GF con HMS EXPRESS,

Cacciatorpediniere HM CODRINGTON e BRAZEN.

Gennaio Schierato ad Harwich con la 20a flottiglia di cacciatorpediniere per la difesa del convoglio.

8° HMS PRINCESS VICTORIA scortato con HM Destroyer EXPRESS durante la posa di Dummy

mine lungo l'estensione della barriera della costa orientale (operazioni LD, LD2 e LD3)

14. Al termine riprende i compiti di scorta della Flottiglia.

18° Posamine ausiliario HM scortato TEVIOT BANK con HMS EXPRESS per la prima operazione

posa di un campo minato profondo in Thames Approaches (Operazione DML8).

3° Entrato in minelay vicino a Horns Reef, Helgoland Bight con HM Destroyers

EXPRESS, ICARUS e IMPULSIVE (Operazione 1E1)

5° Ripristinato il ruolo di A/S nell'area di Moray Firth a causa dell'aumento dell'attività degli U-Boat lungo la costa orientale

21° scortato HMS TEVIOT BANK e HMS PRINCESS VICTORIA con i cacciatorpediniere HM

EXPRESS, IMPULSIVE e ICARUS per la posa di Deep Field a Moray Firth

28° Ridispiegato nel ruolo di posamine per l'Operazione WILFRED e imbarcato mine a Immingham

per posamine al largo della costa norvegese.

31a Home Fleet unita a Scapa Flow e assegnata alla Force WV con navi della 20a Flottiglia per

posamine nel fiordo di Vest. (Operazione WILFRED/R4)

Aprile Schierato con i cacciatorpediniere HM ICARUS, IMPULSIVE e IVANHOE come 20esimo cacciatorpediniere

Flottiglia per operazioni di posa mine con Home Fleet.

5° salpata da Scapa Flows scortata dai cacciatorpediniere HM HARDY, HAVOCK HOTSPUR e

CACCIATORE della 2a flottiglia di cacciatorpediniere.

8° campo minato posato nel fiordo di Vest (Operazione EF)

9° Ha svolto servizio di pattugliamento al largo della Norvegia durante gli sbarchi (Operazione WILFRED).

10° Schierato con i cacciatorpediniere HM IVANHOE, FORESTER, ICARUS e KIMBERLEY per

screening delle principali navi della Home Fleet.

Il 15 è tornato a Scapa Flow come schermo per la corazzata HM RODNEY, l'incrociatore da battaglia HM RENOWN

16° Nominato per ulteriori operazioni di posamine.

27 Richiesto per l'operazione con i cacciatorpediniere HM EXPRESS e INTREPID per posare un'estensione a

Vesti il ​​campo minato di Fjord usando binari per mine a scartamento ridotto e mine di tipo H2/VIII.

28. Modificato i binari della miniera e imbarcato le miniere a Immingham..

La 30a flotta di casa è rientrata quando lo ZMB è stato cancellato.

Tornato a Immingham per tornare ai binari a scartamento largo.

6° Passaggio a Scapa Flow per ulteriori operazioni di posa di mine al largo della Norvegia.

Operazione annullata per mancanza di copertura aerea.

(Per i dettagli sulle operazioni disastrose al largo della Norvegia, vedere COINVOLGERE IL NEMICO PI DA VICINO

di Corelli Barnett, NARVIK di D. Macintyre, LA SPEDIZIONE CONDANNATA di Adams,

CARRIER GLORIOUS di J Winton e Naval Staff History (HMSO, 2001)).

10° Campo minato posato a Helgoland Bight (Operazione ZMC).

Al ritorno a Humber scortato la HMS PRINCESS VICTORIA durante il posamine al largo della costa olandese.

12° Schierato con HMS EXPRESS e HMS INTREPID per la posa di un campo minato Shallow nella costa orientale

11° posamine ripetuto della barriera della costa orientale (Operazione BSU).

16° Campo minato posato al largo di Hoek van Holland con HMS EXPRESS e HMS IVANHOE.

18° si unisce alla HMS PRINCESS VICTORIA con HM Destroyers EXPRESS, INTREPID, IVANHOE

e IMPULSIVE per la posa di una parte aggiuntiva della barriera della costa orientale. (Operazione BS5).

Dopo che la HMS PRINCESS VICTORIA è stata minata all'ingresso di Humber, è rimasta nell'area per avvertire

spedizione di nuova miniera di pericolo.

La posa di mine della 21a barriera della costa orientale è continuata con tutte le navi della 20a flottiglia, ad eccezione della HMS

27 (Operazioni BS6 - 21/5 BS7 - 23/5 BS8 - 25/5 e BS9 - 27/5).

Per i dettagli di tutte le operazioni di posa di mine, vedere la storia dello staff navale).
28° Passaggio a Dover per l'evacuazione delle truppe alleate da Dunkerque. (Operazione DINAMO)

(Nota: il contrammiraglio Dover e gli ufficiali di stato maggiore si sono imbarcati per agire come ufficiale navale senior (a galla)

29a Bandiera di SNO (A galla) trasferita a HM Fleet Minesweeper HEBE.

(Nota: Bandiera in seguito trasferita su un cacciatorpediniere..).

Imbarcati truppe e tornati a Dover

30° Passaggio da Dover per 2° imbarco.

31° Effettuato il terzo viaggio e rientrato a Dover per fare il secondo passaggio.

1° Effettuato il quinto viaggio e rientrato a Dover.

2° Ripresa delle funzioni DYNAMO dopo la riparazione.,

3° viaggio di imbarco finale e salvataggio di oltre 1.000 soldati francesi dalla SS SCOTIA che era stata

colpito durante attacchi aerei e poi affondato

(Nota: per i dettagli sul numero di truppe evacuate vedere BEF SHIPS di John de Winser e

Storia del personale navale (HMSO- 2002)

In tutto la nave ha trasportato 3.100 soldati a Dover in viaggi di evacuazione DYNAMO.)

4a Flottiglia rientrata al rilascio dalla DYNAMO e ha ripreso la difesa e la pattuglia del convoglio.

19° Schierato come scorta per HMS TEVIOT BANK, HM Coastal Minelayer PLOVER e cacciatorpediniere

a della 20a flottiglia per posamine nella barriera della costa orientale.

30 (Operazioni BS16 - 19/6 BS17 - 22/6 e BS18 - 25/6)

(Nota: ripresi i compiti di scorta e pattuglia della flottiglia tra le operazioni BS.

Luglio Escort e compiti di posamine in continuazione.

21a navi unite della 20a flottiglia per posamine nell'area di Galloper dell'estuario del Tamigi

27a Continuazione del posamine Galloper con navi della 20a flottiglia (eccetto HMS IVANHOE).

30° scortato HMS PLOVER e posamine olandese VAN DER ZAAN con HMS INTREPID

per posamine nella posa della barriera della costa orientale (operazione BS29).

2° schierato per l'estensione del campo minato della barriera della costa orientale con HMS PLOVER, olandese

VAN DER ZAAN e HM Destroyers EXPRESS, ICARUS, INTREPID e IMPULSIVE

6° Schierato con navi della 20° Flottiglia scortati da MTB per la posa di un campo minato al largo della costa belga

25a scorta HMS TEVIOT BANK, HMS PLOVER e Dutch VAN DER ZAAN per laici sulla costa orientale

Barriera con cacciatorpediniere HM ICARUS e IMPULSIVE

27° scortato HMS TEVIOT BANK per posare nella barriera della costa orientale (Operazione BS35) e rimanere nell'area

al termine per garantire che tutte le mine siano state posate correttamente.

31° navigato con i cacciatorpediniere HM INTREPID, ICARUS, IVANHOE ed EXPRESS della 20a flottiglia

per posamine al largo della costa olandese, a nord di Texel.

La copertura per fornire protezione contro gli attacchi di superficie è stata fornita da HM Destroyers JUPITER,

Durante il passaggio, sono state segnalate navi nemiche nelle vicinanze e CinC (NORE) ha quindi ordinato di attaccare

loro, dopo aver scaricato le mine.

Quasi subito dopo che questo ordine era stato ricevuto, HMS EXPRESS ha colpito una mina in un nuovo tedesco

campo minato e ha perso parte della sua struttura di prua.

HMS ESK ha chiuso per prestare soccorso e quasi immediatamente ha colpito un'altra mina.

Circa 15 minuti dopo ci fu un'altra esplosione a centro nave che causò la rottura della nave in due parti,

entrambi affondarono rapidamente in posizione 53.23N 03.48E.

HMS IVANHOE ha salvato alcuni sopravvissuti e altri 25 sono stati fatti prigionieri.

135 membri della compagnia della nave sono stati uccisi.

(Per tutti i dettagli vedere ENGAGE THE ENEMY MORE e The Naval Staff History BRITISH


Pre-guerra [ modifica | modifica sorgente]

Dopo la messa in servizio è stata assegnata alla flottiglia di cacciatorpediniere della costa orientale della 1a flotta con sede a Harwich.

Il 27 aprile 1908 la flottiglia orientale partì da Harwich per manovre di fuoco e notturne. Durante questi esercizi HMS Attento speronato e affondato HMS Gala poi danneggiato HMS Ribble.

Nell'aprile 1909 fu assegnata alla 3a flottiglia di cacciatorpediniere della 1a flotta in formazione ad Harwich. Rimase fino a quando non fu spostata da un cacciatorpediniere della classe Basilisk nel maggio 1912. Entrò in riserva assegnata alla 5a flottiglia di cacciatorpediniere della 2a flotta con un nucleo di equipaggio.

Il 30 agosto 1912 l'Ammiragliato ordinò che tutte le classi di cacciatorpediniere fossero designate da caratteri alfabetici che iniziassero con la lettera 'A'. Le navi della River Class furono assegnate alla E Class. Dopo il 30 settembre 1913, era conosciuto come un cacciatorpediniere di classe E e aveva la lettera "E" dipinta sullo scafo sotto l'area del ponte e sul fumaiolo di prua o di poppa. Α]


Cacciatorpediniere classe 'E' HMS Waveney - Storia

Si ringrazia l'US Naval Historical Branch e i compilatori del 'Dictionary of Naval Fighting Ships' on-line

Tutte le fotografie sono anche per gentile concessione della US Naval Historical Branch
(clicca tutto per gli ingrandimenti)

Numeri e perdite delle navi da guerra, 1914-18

Chiave delle caratteristiche principali, inclusi i calibri US Torpedo e Gun

Britannico DISTRUTTORI - Parte 1 di 2

Questa pagina Web si basa in parte su questi libri di riferimento. Alcuni sono ancora ottenibili.

Include molte fotografie eccellenti, come il capo flottiglia TIPPERARY (Giusto) perso nella battaglia dello Jutland, 1 giugno 1916 nel Mare del Nord. Alla guida della 4a flottiglia di cacciatorpediniere, della flotta da battaglia, della Grand Fleet britannica, fu colpita da armamenti secondari da 5,9 pollici (15 cm) di arma da fuoco dalla corazzata "Westfalen" della 1a BS tedesca, dalla 1a divisione e da altre corazzate. Su un normale equipaggio di 197, 185 uomini sono stati uccisi

FAIRY era una classe "C" come questa illustrazione (sinistra). Scortando un convoglio della costa orientale al largo di Flamborough Head, nello Yorkshire, quando il piroscafo "Blaydonian" avvistò e speronò il tedesco "UC.75". L'U-Boot danneggiato venne in superficie e in un'azione confusa, fu speronato due volte da "Fairy", la seconda volta affondò dopo essere stato colpito tra il suo cannone e la torre di comando. Due membri dell'equipaggio sono fuggiti saltando sul castello di prua di "Fairy". A questo punto, il vecchio cacciatorpediniere era così gravemente danneggiato che anche lei naufragò. La data era il 31 maggio 1918

Fleming, H M Le, (British) Warships of World War 1 , 1970 - come tutti i libri di Ian Allan in questa serie, preziosi libri di riferimento. Ristampa per favore

March, Edgar J, British Destroyers, 1892-1953 , 1966 - dettagli tecnici molto interessanti

Manning, T.D., Il cacciatorpediniere britannico, 1961

Preston, Antony, "Destroyers, An Illustrated History", 1998 - una festa di fotografie di tutte le marine e tutti i periodi

PERDITE PER ANNO e TEATRO (In ordine di data all'interno di ogni anno)

Nota: (1) L'Europa comprende le acque costiere atlantiche britanniche e irlandesi, nonché il Mare del Nord e la Manica

Staunch - Ger U-boat
Attacco - Ger U-Boot

Arno - collisione
Phoenix - A-H U-Boot
Comet - Ger U-boat

I primi distruttori

I due Yarrow 26-annodatori, HMS Hornet a sinistra nel 1894, HMS Havoc a destra nel 1905. Entrambi lanciati 1893, 275t, ed entrambi venduti prima della prima guerra mondiale - "Hornet" nel 1909 e "Havoc" nel 1912

Agosto 1914 Forza (221)
di cui 42 in servizio con la Grand Fleet con base a Scapa Flow

Vecchi cacciatorpediniere principalmente servito con pattuglie e flottiglie di difesa locale intorno alle isole britanniche. Le classi da "A" a "E" erano organizzate come flottiglie di pattuglia, 6th (Dover), 7th (Humber), 8th (Forth), 9th (Tyne) e flottiglie di difesa locale al Nore (Estuario del Tamigi), Portsmouth, Devonport, Pembroke e Queenstown, sud dell'Irlanda. Nel 1917-18, molti furono dotati di bombe di profondità per il servizio di scorta ai convogli antisommergibile.

1. Una classe, "ex-27 legatori", 11 navi sopravvissute, 2 perse - 265-320t, 1-12pdr/2-18in tt, varate nel 1894-95. Costruito come Armstrong, Doxford, Earle, Fairfield, Hanna Donald & Wilson, Hawthorn Leslie, Laird, Naval Construction & Armament, Palmer, Thames Iron Works, J&G Thompson, Thornycroft, White, Yarrow 27-knotters. Nel 1912, raggruppato come classe "A"

PUGILE , 8 febbraio 1918, Canale della Manica, al largo di Sandown, Isola di Wight, costa sud dell'Inghilterra (50-38’N, 01-06’W) - collisione con il piroscafo "St Patrick". "Boxer" (Lt Cdr J K Chaplin) si è scontrato con la nave da trasporto di ambulanze "St Patrick" alle 07:00 a circa 1,5 miglia a SE di Dunnose Point. Ha tentato di raggiungere le secche di Sandown Bay, ma è affondata a 2,5 miglia al largo

FULMINE , 30 giugno 1915, Mare del Nord meridionale, al largo dell'estuario del Tamigi, Inghilterra sudorientale vicino alla nave faro Kentish Knock - una mina tedesca posata da U-Boot. Uno dei vecchi cacciatorpediniere in pattuglia per posamine e raid tedeschi, "Lightning" (Lt Cavendish) affondò in un campo minato posato da uno dei nuovi posamine costieri di tipo UC. Una fonte fornisce la data della perdita come il 9 agosto 1915. Un'altra fornisce la posizione come 51-04’N, 01-19’E, all'estremo sud per corrispondere alla posizione di Kentish Knock

2. Classe B, "4 a imbuto, ex-30 legatori", 20 navi, 2 perse - 350-470t, 1-12pdr/2-18in tt, varate nel 1895-1900. Costruito come Cammell Laird, Doxford, Laird, Palmer, J&G Thompson 30 nodi. Nel 1912, raggruppato come classe "B"

MIRMIDONE , 26 marzo 1917, Canale della Manica - probabilmente estratto. "Myrmidon" ha servito con la 6a flottiglia di pattuglia di Dover dall'agosto 1914. La maggior parte delle fonti attribuisce la sua perdita alle miniere, presumibilmente all'interno o vicino allo stretto di Dover. Almeno una fonte attribuisce la sua perdita alla collisione con il piroscafo "Hamborn"

SUCCESSO , 27 dicembre 1914, costa scozzese del Mare del Nord, al largo di Fife Ness all'ingresso nord del Firth of Forth (56.15’N, 02.30’W) - si arenò e naufragò. Come molti dei vecchi e piccoli cacciatorpediniere, il "Success" trascorse i primi mesi di guerra in pattuglia spesso solitaria nel Mare del Nord, presumibilmente servendo con l'ottava flottiglia con base al Forth, alla ricerca di posamine tedeschi e incursioni sulla costa orientale britannica. Fu il primo cacciatorpediniere della Royal Navy della Grande Guerra.

Thrasher affondò "UC.39" l'8 febbraio 1917 al largo della costa orientale inglese

3. Classe C, "3 a imbuto, ex-30 legatori", 31 navi, 7 perse - 353-430t, 1-12pdr/2-18in tt, varate nel 1895-1900. Costruito come J Brown/J&G Thompson, Doxford, Earle, Fairfield, Hawthorn Leslie, Palmer, Thornycroft, Vickers 30 nodi. Nel 1912, raggruppato come classe "C"

TARABUSO , 4 aprile 1918, Canale della Manica, al largo di Portland Bill, Dorset, costa sud dell'Inghilterra (50-10’N, 03-08’W) - collisione con il piroscafo "Kenilworth". "Bittern" è sceso rapidamente in una fitta nebbia alle 03:15 completando circa 60 uomini, persi con tutte le mani

ALLEGRO , 30 giugno 1917, acque scozzesi settentrionali, 6 miglia SSE di Lerwick, terraferma, isole Shetland (c 60.00’N, 01.00’W) - estratta una volta. "Allegro" ha colpito una mina, presumibilmente posata da un U-Boot tedesco, al largo di Helli Ness, Cunningsburgh, sul lato SE dell'isola principale delle Shetland. Il suo equipaggio normale era di 60 uomini, 18 uomini sono stati salvati

FATA , 31st maggio 1918, costa inglese del Mare del Nord al largo di Flamborough Head, nello Yorkshire - affondata dopo un danno di speronamento."Fairy" stava scortando un convoglio della costa orientale quando il piroscafo "Blaydonian" avvistò e speronò il tedesco "UC.75". L'U-boat danneggiato è venuto in superficie nel mezzo del convoglio e in un'azione apparentemente confusa, è stato speronato due volte da "Fata", la seconda volta è affondato dopo essere stato colpito tra il suo cannone e la torretta di comando. Due membri dell'equipaggio sono fuggiti saltando sul castello di prua di "Fairy". A questo punto, il vecchio cacciatorpediniere era così gravemente danneggiato che affondò, forse nella stessa posizione di ".57" (53-57’N, 00.09’E)

FALCO , 1 aprile 1918, Mare del Nord - collisione con il peschereccio navale armato "John Fitzgerald"

FLIRTARE , 27 ottobre 1916, Canale della Manica nello Stretto di Dover - Cacciatorpediniere tedeschi. La notte del 26/27 "Flirt" (Lt R Kellett con un equipaggio di circa 80 persone) lasciò Dover intorno alle 20:00 e due ore dopo si udirono spari dalla linea di drifter a guardia della rete anti-U-boat di Dover e dello sbarramento di mine. Era in corso un raid di cacciatorpediniere tedeschi, parte di una forza di due flottiglie e mezzo che attaccava i drifter, i cacciatorpediniere di pattuglia e qualsiasi altra spedizione alleata. "Flirt" si imbatté nel drifter "Waveney II" in fiamme e fece calare una barca per prestare soccorso. Nelle prime ore del 27, in una notte molto buia e nuvolosa, apparvero i cacciatorpediniere nemici e aprirono il fuoco affondandola con tutte le mani, tranne l'equipaggio della barca che sopravvisse. Alcune fonti attribuiscono la perdita di "Flirt" a un siluro. Un totale di sei drifter furono affondati e il cacciatorpediniere "Nubian" fu silurato e danneggiato quella notte.

Gipsy fu coinvolta nella distruzione di "U.48" il 24 novembre 1917 dopo che si era arenata a Goodwin Sands nel Canale della Manica

RECLUTARE , 1 maggio 1915, Mare del Nord meridionale, vicino alla nave leggera Galloper al largo dell'estuario del Tamigi, SE Inghilterra - silurata, probabilmente dal tedesco "U.6" o "UB.6". La "Recruit" e la nave gemella "Brazen" erano di pattuglia al largo di Galloper quando "Recruit" fu silurata dalla "U.6" della neonata Flanders Flotilla con sede a Zeebrugge, in Belgio. Fu tagliata in due e affondò intorno alle 11.20. "Brazen" attaccò l'U-Boot senza successo. Circa 35 uomini furono persi, ma un piroscafo olandese salvò quattro ufficiali e ventidue marinai. Le fonti variano in base all'identità dell'attaccante e includono "U.6", "U.66", "UB.6" e "UB.16". Solo "U.6" e "UB.6" erano in commissione entro questa data

VELOX , 25 ottobre 1915, Canale della Manica, 1,5 miglia a E di Bembridge, Isola di Wight (50-41N, 01-02W) - minata. Uno dei cacciatorpediniere della flottiglia di difesa locale di Portsmouth è di pattuglia quando ha colpito una mina di contatto tedesca al largo della nave leggera Nab. Le vittime non sono note

4. Classe D, "2 imbuti, annodatori ex-30", 8 navi, 1 persa - 310t, 1-12pdr/2-18in tt, varata nel 1896-99. Costruito come Thornycroft 30-annodatori. Anche l'ex premio cinese "Taku". Nel 1912, raggruppato come classe "D"

HMS Fame, probabilmente prima della prima guerra mondiale

CIVETTA , 7 marzo 1916, costa inglese del Mare del Nord - minata. "Coquette" (Lt Vere Seymour) era di pattuglia nel Mare del Nord, quando fu minata e affondò rapidamente. Il tenente Seymour e 21 voti sono stati persi, circa 40 uomini sono sopravvissuti. Si ritiene che la classe "Cricket" "TB.11" (sotto) sia stata affondata nelle vicinanze nello stesso momento

5. Classe E, ex Rivers, 32 navi, 6 perse - 550-590t, 4-12pdr/2-18in tt, varate nel 1903-05. Costruito come Hawthorn Leslie, Laird, Palmer, Thorneycroft, White. Millefoglie, "Fiumi". Nel 1912, tutti raggruppati come classe "E"

DERWENT , 2 maggio 1917, Canale della Manica al largo di Le Havre, nel nord della Francia, 2 cavi a N di Whistle Bouy (c 49.30’N, 00.00’) - estratti. Affondata presumibilmente da una mina tedesca posata da un sommergibile, la "Derwent" perse 52 uomini uccisi del suo normale equipaggio di 70

EDEN , 18 giugno 1916, Manica - collisione con il piroscafo "France". Perso di notte, "Eden" (Lt A C N Farquhar) è affondato con la perdita del suo capitano e metà del suo equipaggio, normale complemento 70. Una fonte data la sua perdita nella notte del 16 giugno

ERNE , 6 febbraio 1915, costa scozzese del Mare del Nord, a Rattray Head, NE Aberdeenshire (c 57.40’N, 01.50’W) - arenata e naufragata. Una forte burrasca da est ha spinto "Erne" (e altre due navi) a riva in questa zona secondo quanto riferito non ci sono state perdite di vite dal suo equipaggio di circa 70 persone

ETTRICK , 7 luglio 1917 - secondo la maggior parte delle fonti fu estratta, perse i suoi archi e infine venduta per essere demolita nel 1919. Un'altra fonte mostra che fu affondata lo stesso giorno da " UC-61" 15 miglia a S da W di Beachy Head in inglese Canale.

FOYLE , 15 marzo 1917, Canale della Manica, al largo di Dover nello Stretto di Dover (51-07’N, 01-27’E) - una mina tedesca posata su U-Boot. Secondo una fonte "Foyle" si è rotta a metà con la parte anteriore che affondava nella posizione sopra. La sua poppa fu poi rimorchiata e affondò altrove

Garry ha preso parte al naufragio di "U.18" il 23 novembre 1914 al largo di Scapa Flow, e "UB.110" il 19 luglio 1918 al largo della costa del Mare del Nord dello Yorkshire

ITCHE, 6 luglio 1917, Mare del Nord settentrionale, 70 miglia a E del Pentland Firth al largo della punta NE della Scozia - silurato dal tedesco "U.99 "

CAVOLO , 27 marzo 1918, Mare del Nord - minato. Una fonte data la sua perdita il 27 aprile 1918

Ouse affondò "UC.70" il 28 agosto 1918 al largo della costa del Mare del Nord dello Yorkshire e condivise con la classe "C" "Star" l'affondamento di "UB.115" il 29 settembre 1918 più a nord al largo di Sunderland

6. Classe F, ex tribali, 12 navi, 3 perse - 855-1.090t, 32 nodi, 2-4in o 3-12pdr/2-18in tt, 68 membri dell'equipaggio, varate nel 1907-09. Nel 1912, ridisegnata come classe "F".

Formata la 6a Flottiglia della Pattuglia di Dover

GHURKA , 8 febbraio 1917, Canale della Manica, al largo di Dungeness, Kent, costa SE dell'Inghilterra (50-51’N, 00-53’E) - minato. "Ghurka" è esploso su una mina posata dai tedeschi alle 19:45, 4 miglia a sud-ovest (SE secondo una fonte) da Dungeness Bouy. Molti membri dell'equipaggio sono stati uccisi sul colpo e i sopravvissuti sono stati salvati con grande difficoltà in mare agitato. Il peschereccio armato "Highlander" è riuscito a raccoglierne almeno 10.

MAORI , 7 maggio 1915, Mare del Nord meridionale, al largo della nave leggera Wielingen, vicino a Zeebrugge, Belgio - minato. La "Maori" (Cdr B W Barron) e la nave gemella "Crusader" stavano avvistando batterie tedesche vicino a Dunkerque, quando "Maori" fu minata e iniziò ad affondare. Il suo equipaggio ha abbandonato la nave e "Crusader" ha abbassato le sue barche per andare in soccorso. Il fuoco della batteria costiera tedesca era così caldo che la "Cusader" fu costretta ad allontanarsi ulteriormente dalla costa e dopo un'ora e mezza dovette lasciare la scena, lasciandosi dietro almeno alcune delle sue barche. 95 ufficiali e membri dell'equipaggio dei "Maori" e alcuni membri dell'equipaggio delle barche dei "Crociati" furono catturati dai tedeschi e portati a Zeebrugge come prigionieri di guerra.

nubiano , notte danneggiata del 26/27 ottobre 1916, Canale della Manica al largo di Folkestone - silurata dal cacciatorpediniere tedesco. Ha preso parte all'azione notturna contro i cacciatorpediniere tedeschi che attaccavano i drifter della pattuglia di Dover Barrage quando la classe "C" "Flirt" fu affondata. Cercando di speronare uno degli aggressori, gli archi dei "Nubian’s" sono stati spazzati via e ha dovuto essere portata a terra sulla costa a South Foreland

Zulu , danneggiato l'8 novembre 1916, Canale della Manica al largo di Dunkerque, Francia (51 04’N, 2 04’E) - estratto. La poppa di "Zulu’s" era naufragata. In un'operazione forse unica, almeno per le navi da guerra, la sua parte anteriore fu unita alla parte posteriore di "Nubian", e nacque la "Zubian" dal nome birichino, commissionata nel giugno 1917.

Zubian ha ripagato il suo "chirurgo" quando affondò "UC.50" il 4 febbraio 1918

7. Cacciatorpediniere costiere classe Cricket, 36 navi, 5 perse - 225-255t, 26 nodi, 2-12pdr/3-18in tt, 35 membri dell'equipaggio, varate nel 1906-09. Le prime dodici torpediniere declassate a 1a classe nel 1906 e ribattezzate TB.1-12, le restanti 24 denominate TB.13-36.

Tutti serviti con le flottiglie di pattuglia del Mare del Nord o la flottiglia di difesa locale di Nore

TB.10 (ex-"Greenfly"), 10 giugno 1915, Mare del Nord - minato o silurato da un U-Boot tedesco (le fonti variano). Creduto di pattuglia con "TB.12" (anch'esso affondato) all'epoca

TB.11 (ex-"Mayfly"), 7 marzo 1916, costa inglese del Mare del Nord - minata. "TB.11" è andato giù con tre ufficiali e 20 valutazioni. Anche "Coquette" (sopra) della pattuglia del Mare del Nord fu estratta e affondata, probabilmente nelle vicinanze allo stesso tempo

TB.12 (ex-"Moth"), 10 giugno 1915, Mare del Nord - minato o silurato da un U-Boot tedesco (le fonti variano). Vedi "TB.10" sopra

TB.13 , 26 gennaio 1916, Mare del Nord - collisione

TB.24 , 28 gennaio 1917, Canale della Manica, sul molo di Dover (51-07’N, 01-21’E) - naufragato. Si crede che si sia naufragata sul frangiflutti, alcune fonti suggeriscono che si sia persa in una collisione al largo del frangiflutti

8. Capo flottiglia SWIFT, 1 nave - 2.170t, 35 nodi, 4-4in/2-18in tt, 125 equipaggio, varata nel 1907

Swift prestò servizio con la Grand Fleet dall'agosto 1914, ma si unì al 6th DF, Dover Patrol a metà del 1915. Riarmata con un 6in in avanti, prese parte alla famosa azione con il "Broke":

Swift , danneggiato il 20/21 aprile 1917, Canale della Manica nello Stretto di Dover - in azione con i cacciatorpediniere tedeschi. Battaglia dello Stretto di Dover - Nella loro ultima incursione sullo Stretto di Dover per altri dieci mesi, dodici cacciatorpediniere tedeschi delle flottiglie delle Fiandre, in due gruppi, salparono per bombardare Dover e Calais e attaccare qualsiasi nave da guerra che pattugliasse lo sbarramento di Dover. Solo i leader dei cacciatorpediniere britannici "Broke" e "Swift" dalla parte britannica erano di pattuglia, sebbene "Sabreur" sia elencato come presente. Calais fu bombardata, seguita da Dover poco prima della mezzanotte del 20. I sei attaccanti di Dover furono poi ingaggiati dai due cacciatorpediniere britannici. In un'azione notturna tipicamente confusa usando pistole e siluri, "Swift" silurò "G-85" e "Broke" speronò "G-42". Bloccati insieme, i marinai di "Broke" dovettero respingere i pensionanti tedeschi in combattimenti corpo a corpo. Sia il "G-42" che il "G-85" furono affondati a 51,09 N, 01, 37 E vicino a Goodwin Sands. La "Broke" gravemente danneggiata è stata rimorchiata a casa, la "Swift" ugualmente danneggiata ha fatto la sua strada. Il capitano di "Broke", Cdr Edward Evans è stato celebrato dalla stampa britannica come "Evans of the "Broke", ed entrambi i cacciatorpediniere hanno ricevuto il Battle Honor Dover il 21 aprile 1917. Una fonte cita "G-85" silurato da "Broke".

9. " 30 annodatori" modificati costruiti da Palmer, ALBACORE, BONETTA, 2 navi - 440t, 26 nodi, 3-12pdr/2-18in, 64 membri dell'equipaggio, 1907. Assegnata alla classe "B" nel 1913

"Albacore" ha servito con la flottiglia di pattuglia locale Scapa Flow "Bonetta" come tender sottomarino nei fiumi Clyde e successivamente Tyne

10. Ripeti la lezione "River", STORIA, PROVA, 2 navi - 550t, 25 nodi, 1-12pdr/5-6pdr/2-18in tt, 70 equipaggio, 1909. Assegnate alla classe "E".

11. Classe G, ex Beagle, 16 navi, 3 perse - 945t,27 nodi, 1-4in/ 3-12pdr/2-21in tt, 96 membri dell'equipaggio,1910. Nel 1913, ridisegnata come classe "G".

Con alcune eccezioni a breve termine, tutti trascorsero la maggior parte della guerra nel Mediterraneo, per poi essere richiamati a Home Waters alla fine del 1917

PINCHER , 24 luglio 1918, Canale della Manica, sulle rocce Seven Stones al largo delle Isole Scilly, punta sud-ovest dell'Inghilterra (50-00’N, 06.00’W) - si arenò e naufragò. Credeva che salpasse da Devonport all'epoca, secondo quanto riferito ad alta velocità nella nebbia

procione , 9 gennaio 1918, le acque irlandesi sulla costa nordoccidentale dell'Irlanda si arenarono e naufragarono. "Racoon" (Lt George Napier) si è arenato in una tempesta di neve intorno alle 02:00. Con un equipaggio di 100 persone in tempo di guerra, nove uomini erano stati lasciati nel suo precedente porto di scalo, ma nessuno di quelli a bordo è sopravvissuto

Scorpione e Grampus prese parte ai vari tentativi di distruzione del sottomarino "E.15" che si incagliò nei Dardanelli il 17 aprile 1915. Nei due giorni successivi, questi andarono dall'attacco sottomarino, al bombardamento di idrovolanti, al fuoco delle corazzate e, infine, con successo, ai siluri da parte di un picchetto corazzata. I due cacciatorpediniere, "Scorpion" comandati dal futuro Adm A B Cunningham, non sono riusciti a trovare la barca arenata quando è arrivato il loro turno

GHIOTTONE , 12 dicembre 1917, Atlantico settentrionale, al largo della costa nordoccidentale dell'Irlanda - collisione con lo sloop "Rosemary" della flotta di classe "Arabis"

12. Classe H, ex-Acorn, 20 navi, 3 perse - 770t, 27 nodi, 2-4in/2-12pdr/2-21in tt, 72 equipaggio, 1910-12. Nel 1913, ridisegnato come classe "H"

Servì come 2nd DF, Grand Fleet, agosto 1914-primavera 1916, poi a Devonport. Sei nel Mediterraneo nel 1915, altri cinque nel 1916 e nel 1918, tutti i sopravvissuti lì, ora armati di bombe di profondità. Nel 1917, due delle navi del Mediterraneo, "Minstrel" e "Nemesis" furono trasferite ai giapponesi per aggiungersi ai loro cacciatorpediniere che già servivano come scorta ai convogli

HMS Cardellino nel 1910, perso nel 1915

COMETA , 6 agosto 1918, Mediterraneo - silurato da U-Boot. Ora serve come scorta al convoglio. Vittime non note, normale complemento 72 ufficiali e uomini

CARDELLINO , 19 febbraio 1915, Mare del Nord, sull'isola di Sandoy nelle Orcadi - si incagliò. Al servizio della Grand Fleet. Corse a terra nella nebbia e vittime naufragate non note, normale complemento di 72 ufficiali e uomini

STAUNCH , notte dell'11 novembre 1917, Mediterraneo orientale, al largo di Gaza, Palestina - silurato dal posamine costiero tedesco "UC.38". Parte della forza di bombardamento britannica al largo di Gaza durante l'attacco alleato. Da tre a quattro U-Boot tedeschi furono dirottati per fornire assistenza all'esercito turco e il posamine costiero "UC-38" (Lt Hans Wednlandt) riuscì a eludere la pattuglia di pescherecci da traino a guardia delle reti di difesa a Deirel-Belah. Una volta dentro, affondò sia "Staunch" che monitor "M-15", uscendo illesa

13. I classe, ex-Acheron, 29 navi, 3 perse - 780t, 28-32 nodi, 2-4in/2-12pdr/2-21in tt, 70 equipaggio, 1911-12. Sei furono costruite per la Marina australiana nel 1913, tutte le navi britanniche furono ridisegnate come classe "I".

Ha servito come 1° DF, Grand Fleet, dall'agosto 1914 alla primavera del 1916, poi con il 3° BS. Trasferito a Portsmouth nella primavera del 1917 e poi la maggior parte della classe andò nel Mediterraneo. Tre convertiti in posamine nel 1917

Acheron, Ariel, Attacco, Tasso, Difensore (danneggiato - vedi sotto), Astore, Idra, Pavoncella, Lucertola, guidato dall'incrociatore leggero "Fearless" costituì il 1st DF, Battlecruiser Fleet nella battaglia dello Jutland

Ariel in compagnia delle navi gemelle "Attack" e "Acheron" affondò "U.12" il 10 marzo 1915 al largo della costa scozzese del Mare del Nord

ARIEL , 2 agosto 1918, Mare del Nord meridionale a Helgoland Bight - estratto. Convertito in posamine con 40 mine e in servizio con la 20a flottiglia, "Ariel" operò da Immingham. Anche uno della nuova classe "V", il posamine "Vehement" è sceso con lei allo stesso tempo

ATTACCO , 30 dicembre 1917, Mediterraneo orientale al largo di Alessandria d'Egitto - affondato dal sottomarino costiero tedesco "UC.34". "Attacco" con la maggior parte della classe era ora nel Mediterraneo come scorta di trasporto e convoglio. Sebbene il sistema di convogli alleati fosse stato introdotto, mancava ancora di efficacia e gli U-Boot stavano subendo un pesante tributo. Il 30, l'"UC.34" silurò e affondò la nave da guerra "Aragon". Mentre "Attack" ha salvato i sopravvissuti, ha colpito una mina posata da "UC.34" o è stata silurata. Le vittime furono pesanti con 610 soldati e marinai uccisi

Difensore , danneggiato 31 maggio/1 giugno 1916 - Forti colpi di arma da fuoco tedeschi. Con 1st DF, Battlecruiser Fleet durante la battaglia dello Jutland. Colpito da un proiettile da 1-12 pollici del 3° Squadrone da battaglia tedesco, un uomo ha ucciso

Lucertola e Tigre seguirono l'incrociatore da battaglia tedesco-turco "Goeben" e l'incrociatore leggero "Breslau" (poco minato e affondato) dopo la loro fuga dai Dardanelli il 20 gennaio 1918 e l'affondamento dei monitor "Lord Raglan" e "M.28". Entrambi erano presenti durante l'estrazione e la perdita di "Breslau"

FENICE , 14 maggio 1918, Adriatico meridionale nello Stretto d'Otranto - silurato dal sommergibile austriaco "U-27". "Phoenix" era ora anche nel Mediterraneo, forse in pattuglia lungo lo sbarramento di Otranto con l'obiettivo di fermare il passaggio degli U-Boot nel Mediterraneo. Fu il primo cacciatorpediniere britannico perso sulla diga di sbarramento

14. Classe K, ex-Acasta, 20 navi, 7 perse di cui 4 nella battaglia dello Jutland - 1.070t, 29 nodi, 3-4in/2-21in tt, 73 equipaggio, 1912-14. Nel 1913, ridisegnato come classe "K"

Servì come 4th DF, Grand Fleet inizialmente con "Swift" come leader dall'agosto 1914 alla fine dell'estate 1916, quindi presente nella battaglia dello Jutland ma ora con il leader "Tipperary". La flottiglia si trasferì a Humber, e poi a Portsmouth alla fine del 1916. Alcune navi si unirono al 6th DF, altre alla Dover Patrol, e nella primavera del 1917 il resto si trasferì a Devonport.

ARDENTE , 1 giugno 1916, Mare del Nord - spari navali tedeschi. Battaglia dello Jutland. Affondata da colpi di granata da 5,9 pollici dalla corazzata "Westfalen" e da altre corazzate 78 uomini uccisi. (vedi il sommario del cacciatorpediniere della Battaglia dello Jutland)

CONCORSO , 18 settembre 1917, Nord Atlantico negli approcci sud-occidentali alla Manica - silurato da un U-Boot tedesco. Forse una delle navi trasferite a Devonport e per scorta al convoglio o per compiti di pattuglia. Una fonte data la sua perdita il 19 settembre. Il suo equipaggio in tempo di guerra era di circa 77 uomini. Cinquanta uomini sono stati prelevati

FORTUNA , 31 maggio 1916 , Mare del Nord - spari navali tedeschi. Battaglia dello Jutland. Affondato da 5,9 pollici di colpi dalla corazzata "Westfalen" e da altre corazzate 67 uomini uccisi. (vedi il sommario del cacciatorpediniere della Battaglia dello Jutland)

LINCE , 9 agosto 1915, Mare del Nord settentrionale al largo del Moray Firth, Scozia - Miniera tedesca posata dal raider "Meteor". "Lynx" (Cdr J F H Cole) stava servendo in quel momento con 4th DF, Grand Fleet con sede a Scapa Flow. Molti dell'equipaggio di circa 70 uomini sono stati persi, compresi i quattro ufficiali del CO e 22 uomini sono stati salvati

PARAGON , notte del 17/18 marzo 1917, Canale della Manica, al largo di Dover nello Stretto di Dover (51-07’N, 01-27’E) - silurato dal cacciatorpediniere tedesco. "Paragon" (Lt Bowyer) in compagnia dei cacciatorpediniere di classe "Laforey" "Laertes", "Laforey" e "Llewellyn" stava pattugliando lo sbarramento antisommergibile dello Stretto di Dover quando un raid notturno volto a rompere lo sbarramento fu lanciato da un cacciatorpediniere tedesco (Cdr Tillessen). La 6a Flottiglia (7 cacciatorpediniere) e la Prima Mezza flottiglia Zeebrugge (5) dovevano attaccare lo sbarramento e la Seconda Mezza Flottiglia Zeebrugge (4 cacciatorpediniere) affondare qualsiasi nave nei Downs. Quando le navi da guerra sconosciute si avvicinarono, "Paragon" lanciò una sfida solo per ricevere in risposta un siluro. È esplosa e affondò immediatamente, abbattendo tutti tranne dieci dei suoi 77 membri dell'equipaggio. Quando "Llewellyn" raccolse i sopravvissuti, anche lei fu silurata ma raggiunse il porto, fumando per prima. I tedeschi affondarono anche un piroscafo nei Downs e bombardarono Ramsgate e Broadstairs

SQUALO , 31 maggio 1916, Mare del Nord centrale - spari e siluri tedeschi. Con il 4 ° DF nella battaglia dello Jutland affondato durante l'azione diurna (conto più completo e assegnazione di Victoria Cross al suo comandante nel sommario del cacciatorpediniere dello Jutland)

SPARVIERO , 1 giugno 1916, Mare del Nord centrale - collisione con il cacciatorpediniere "Broke". In servizio con il 4 ° DF nella battaglia dello Jutland, "Sparrowhawk" (Lt Cdr S Hopkins) è stato disattivato in collisione con il cacciatorpediniere "Broke" e l'incrociatore leggero "Contest" e affondato da colpi di arma da fuoco 47 uomini secondo come riferito uccisi. (vedi il sommario del cacciatorpediniere della Battaglia dello Jutland)

15. Classe L, ex Laforey, 22 navi di cui circa 2 dopo l'inizio della guerra, 3 perse - c 980t, 29 nodi, 3-4in/4-21in tt, 73 membri dell'equipaggio, varate nel 1913-15. Nel 1913, ridisegnato come classe "K"

HMS Liberty 1914, presumibilmente a 29 nodi completi

LAFOREY , 23 marzo 1917, Canale della Manica, 11 miglia a sud ovest di Shoreham-by-Sea, Sussex, costa sud dell'Inghilterra (50-39’N, 00.14’W) - minato. Mina fatta esplodere dai tedeschi al largo di Shoreham, vittime sconosciute. Alcune fonti datano la sua perdita al 25 marzo

LASSOO , 13 agosto 1916, Mare del Nord, al largo della Maas LV - probabilmente minato. Creduta persa sulle mine posate da U-Boot, anche se potrebbe essere stata silurata

LOUIS , 31 ottobre 1915, costa turca dell'Egeo, nella baia di Suvla, Gallipoli - si incagliò e fece naufragio. "Louis" (Lt Cdr A D A Hall) ha preso parte alla campagna di Gallipoli in un ruolo di supporto. Fu spinta a terra nella baia di Suvla da una violenta burrasca da sud-ovest che durò per diversi giorni. Incapace di scendere a causa del tempo è diventata un disastro totale. In alcune fonti è stata distrutta dalle batterie costiere turche. In un altro la data è data come 1 novembre 1915

Lancia il 5 agosto 1914 probabilmente sparò il primo colpo della guerra navale con il suo incrociatore leggero leader della flottiglia "Amphion" e altri cacciatorpediniere. Il posamine ausiliario tedesco "K nigen Luise" fu affondato nel Mare del Nord il giorno dopo la dichiarazione di guerra

Lancia, Lennox, Legione e Leale con il leader della flottiglia, l'incrociatore leggero "Undaunted" affondò le torpediniere tedesche "S.115", "S.117", "S.118" e "S.119" il 17 ottobre 1914 al largo di Texel

HMS fedele nel 1914

Lydiard (capo), Landrail, Laurel, Liberty prese parte alla battaglia dello Jutland del 1916 come parte della 9th/10th Flottiglia, Battlecruiser Fleet


Cacciatorpediniere classe 'E' HMS Waveney - Storia

dal tenente Cdr Geoffrey B Mason RN (Rtd) (c) 2002

HMS KEMPENFELT (ii) (R 03) - Capo flottiglia di classe W

HMS Kempenfelt (foto navi, clicca per ingrandire)

Capo flottiglia per cacciatorpediniere classe W ordinato da John Brown a Clydebank con la 9a Flottiglia di emergenza nel dicembre 1941. La nave fu impostata il 24 giugno 1942 e doveva essere chiamata HMS VALENTINE. Questo è stato cambiato come parte di una razionalizzazione dei nomi da utilizzare per i cacciatorpediniere di classe V e W. Fu varata come HMS KEMPENFELT l'8 maggio 1943 ed era la 3a nave RN a portare il nome, precedentemente utilizzata da un capo flottiglia costruita nel 1932 e trasferita alla Royal Canadian Navy nel 1939 come HMCS ASSINIBOINE. La costruzione è stata completata il 25 ottobre 1943 ed è stata adottata dopo una campagna di risparmio nazionale della WARSHIP WEEK nel marzo 1943 dalla comunità civile di Hammersmith, Londra

B a t t l e H o n o r s

JUTLAND 1916 - ATLANTICO 1939 - ANZIO 1944 - NORMANDIA 1944 - OKINAWA 1945

B a d g e: su un campo nero un cigno vero e proprio tra due ali

Verde su onde argento e blu.

D e t a i l s di W a r S e r v i c e

(per ulteriori informazioni sulla nave, vai alla Homepage di storia navale e digita il nome in Ricerca sito)

ottobre Appaltatori prove e commissionato per il servizio.

25th Completamento della build e iniziate le prove di accettazione.

Novembre Al termine delle prove, lo stoccaggio e la calibrazione del sistema d'arma ha preso il passaggio a Scapa Flow per

work-up con le navi della Home Fleet.

Dicembre Al termine dei lavori ha preso il passaggio nel Mediterraneo e per unirsi alla 24a Flottiglia di cacciatorpediniere

Nominato a sostegno degli sbarchi alleati ad Anzio con navi della Flottiglia. (Operazione SHINGLE.)

Gennaio Si è unito al gruppo di supporto e scorta della Northern Attack Force (PETER) per gli sbarchi del 1° britannico

Divisione di Fanteria ad Anzio.

2° salpa da Napoli con Assault Force

21° Bombardò Gaeta con il cacciatorpediniere HM INGLEFIELD e il cacciatorpediniere francese libero LE MALIN .

22° schierato con i cacciatorpediniere HM JERVIS, JANUS , LAFOREY , LOYAL, INGLEFIELD, TENACIOUS

e URCHIN, HM Escort Destroyers BRECON, BEAUFORT, TETCOTT e WILTON come schermo

per gli incrociatori HM ORION e SPARTAN per fornire supporto al fuoco navale durante gli sbarchi.

(Per i dettagli vedere la storia del personale navale.)

27° Treno bombardato nei pressi di Formia.

Febbraio Al rilascio da SHINGLE, il supporto ha ripreso la difesa e il pattugliamento dei convogli nel Mediterraneo centrale.

Maggio Passaggio nel Regno Unito per il servizio con la 26a Flottiglia di cacciatorpediniere a sostegno dello sbarco in Normandia

(Nota: per i dettagli delle attività navali prima e durante le alleate vedere OPERATION NEPTUNE di K Edwards

e SBARCHI IN NORMANDIA (HMSO). Ha preso parte alle esercitazioni preliminari di NETTUNO.

Assegnato per il servizio nella Forza J con bersaglio designato nel Piano antincendio come difese sulla spiaggia a Lagrune sur Mer.

Giugno Si unì alle navi della Forza J nel Solent.

4° Operazione ritardata di 24 ore.

5a parte della scorta per il convoglio J10 attraverso il canale spazzato con HM BLASDALE e cacciatorpediniere norvegese

(Nota: il convoglio comprendeva la fregata HM WAVENEY (nave quartier generale della forza J2), nove navi da sbarco (fanteria),

tre cannoniere a motore e due cutter della guardia costiera della marina statunitense).

6° All'arrivo dalla testa di ponte si unì agli incrociatori HM BELFAST e DIADEM, ai cacciatorpediniere HM FAULKNOR,

VENUS, FURY, VIGILANT, cacciatorpediniere canadesi ALGONQUIN e SIOUX, BLASDALE,

GLAISDALE (norvegese). STEVENSTONE. e il francese LA COMBBATTJNTE in Bombardment

Supporto al fuoco navale effettuato in conformità con Fireplan.

Al termine si unì all'HM Cruiser DIADEM per supportare gli sbarchi a Beny sur Mer.

12° Durante la fase di costruzione schierato per il supporto del fuoco e pattuglie per l'intercettazione di navi nemiche

tentando di entrare nell'area della Task Force orientale

Luglio Dopo il rilascio da NEPTUNE ha ripreso i compiti della Home Fleet con la Flotilla a Scapa Flow.

Nominato per il refit a Cardiff per prepararsi al servizio estero come capo della 27a flottiglia di cacciatorpediniere,

Agosto Schierato con la 27a flottiglia di cacciatorpediniere per lo screening delle principali unità della Home Fleet durante le operazioni pianificate.

22a parte dello schermo per portaerei HM INDEFATIGABLE, FURIOUS e FORMIDABLE, HM

Corazzata DUKE OF YORK, incrociatori HM DEVONSHIRE e BERWICK con cacciatorpediniere HM MYNGS ,

SIOUX (RCN), VIGILANT, ALGONQUIN (RCN) e il norvegese STORD durante gli attacchi aerei contro i tedeschi

corazzata TIRPITZ in Kaafjord . (Operazione GOODWOOD )..

24. Al momento del rilascio dalla Home Fleet ha preso il passaggio a Cardiff per essere riparato per prepararsi al servizio con Flotilla in Eastern

Ottobre Al termine delle prove post refit, è stato effettuato il passaggio a Gibilterra.

14° salpò da Gibilterra per unirsi alla flotta orientale a Ceylon.

Novembre Arrivato a Trincomalee e preparato per il servizio operativo con navi della Flottiglia.

22° Si unì alla flotta britannica del Pacifico in formazione a Trincomalee con la flottiglia.

Dicembre Nominato per compiti di screening con Flotilla per le navi del Pacifico britannico per le prime operazioni aeree da RN

contro i giacimenti petroliferi nell'operazione OUTFLANK di Sumatra)

17th salpò da Trincomalee come parte dello schermo per HM Aircraft Carriers ILLUSTRIOUS e

INDOMITABLE, HM Cruisers BLACK PRINCE, ARGONAUT e NEWCASTLE con HM

Cacciatorpediniere WRANGLER, WHIRLWIND, WESSEX e WAKEFUL come Force 67, flotta orientale.

18° Rifornito dalla Forza 69.

(Nota: la Forza 69 comprendeva HM RFA WAVE KING scortato da HM Destroyers WHELP e

20. Arrivato alla posizione di decollo 60 miglia a nord dell'ingresso dello Stretto di Malacca con la Forza 67.

(Nota: dopo un certo ritardo a causa delle condizioni meteorologiche oltre il bersaglio, sono stati effettuati attacchi aerei sul petrolio

installazioni a Belawan Deli e Pangkalan a Sumatra. Gli attacchi sono stati effettuati anche su

aeroporti di Sabang e Oleelhoe e il porto di Kota Raja.

22° Ritornato a Trincomalee con navi della Forza 67.

Gennaio Preparato per il passaggio a Sydney e operazioni aeree pianificate.

17° Schierato con i cacciatorpediniere HM GRENVILLE , UNDINE, URSA , UNDAUNTED, WAKEFUL,

WHIRLWIND, WAGER e WHELP come schermo per HM Battleship KING GEORGE V, HM

Portaerei ILLUSTRI, INDOMIBILI e VITTORIOSI, Incrociatori HM

ARGONAUT, BLACK PRINCE ed EURYALUS durante il passaggio come Forza 63 per eseguire a

serie di attacchi aerei alla raffineria di petrolio a Plajoe a nord di Palembang (Operazione MERIDAN I)

20° Rifornito da cisterne di rifornimento della Forza 69.

24 Schierato con schermo per fornire difesa contro attacchi aerei e sottomarini durante le operazioni aeree.

(Nota: sette velivoli sono stati persi durante gli attacchi e 25 in incidenti durante il ritorno alle portaerei.)

. 26° Effettuato un ulteriore rifornimento.

29. Schierato con schermo durante la seconda serie di attacchi alle raffinerie a Soengi Gerong, vicino

Palembang (Operazione MERIDIAN II).

30 Ha preso il passaggio a Fremantle come schermo per le navi Force 63 dopo ulteriori rifornimenti

4° Arrivato a Freemantle.

10° Arrivato a Sydney per unirsi alle operazioni nel Pacifico sud-occidentale con la US Navy.

Esercitazioni svolte in preparazione per lo spiegamento congiunto compreso l'uso di nuove comunicazioni

e procedure di manovra

(Nota: il numero di vessillo per la segnalazione visiva è stato modificato in D12 per adattarsi all'identificazione della Marina degli Stati Uniti per

28 Ha preso il passaggio alla base RN avanzata a Manus, Isole dell'Ammiragliato con navi di BPF ora

designata Task Force 113

Marzo Ha svolto ulteriori esercizi durante il passaggio.

7° Arrivato a Manus in attesa dell'approvazione per il dispiegamento operativo con la US Navy

. (Nota: questo è stato infine concordato dai capi di stato maggiore degli Stati Uniti e le navi BPF dovevano quindi unirsi agli Stati Uniti 5th

17 Ha preso il passaggio da Manus per la base avanzata degli Stati Uniti a Ulithi con BPF ancora designato

20. Arrivato a Ulithi con la Task Force 113 per fare rifornimento e ottenere i dettagli del dispiegamento pianificato dell'RN

22° Si è staccato dalla BPF e si è unito al British Fleet Train per lo screening delle petroliere e il rifornimento

. (Nota: vedere LA FLOTTA DIMENTICATA per i dettagli sull'organizzazione e le attività di Fleet Train.

Le navi della BPF si unirono alla 5a flotta degli Stati Uniti e furono designate come Task Force 57 il 23 marzo dopo

salpando da Ulithi per iniziare le operazioni al largo del gruppo di isole Sakishima-Gunto a SW di

Okinawa (Operazione ICEBERG I).

30° Durante il rifornimento della Task Force distaccata dal servizio di screening nella Task Unit 112.2.5 e

schierato con HMS WHIRLWIND per alleviare HM Destroyers QUALITY e WHELP sullo schermo

per le navi della Task Force 57 durante la continuazione di ICEBERG I

Aprile ICEBERG I compiti di screening in continuazione.

(Nota: per i dettagli dello schieramento della Task Force57 per questa operazione, vedere Storia dello staff navale,

GUERRA CON IL GIAPPONE, Volume VI (HMSO), LA FLOTTA DIMENTICATA e TASK

20 Ha preso il passaggio dall'area operativa a Leyte per R&R.

24° Arrivato alla US Forward-base a Leyte.

1° Task Group unito 58.5 con HM Destroyers GRENVILLE, URSA, UNDINE. RICCIO,

URANIA e UNDAUNTED della 25a flottiglia di cacciatorpediniere, cacciatorpediniere HM QUILLIAM,

QUEENBOROUGH, QUIBERON, QUICKMATCH e QUALITÀ della 4a flottiglia di cacciatorpediniere,

HM Destroyers WHELP e WAGER per lo screening delle navi della Task Force 57 durante la continua

operazioni con la US Navy al largo di Sakishima-Gunto

Salpato da Leyte con navi BPF.

11° Schierato come schermo per l'Incrociatore HM SWIFTSURE staccato dalle operazioni BPF per agire come

Picchetto radar per avvisare in anticipo di attacchi aerei dopo i precedenti attacchi di KAMIKAZE su

navi da guerra al largo di Sakishima-Gunto. Vedere i riferimenti sopra.*

(Nota: la HMS WESSEX della flottiglia è stata schierata con l'incrociatore HM UGANDA per lo stesso compito.)

22° Distaccato dai compiti della Task Force 57 e ha preso il passaggio dall'area operativa con HMS

WHIRLWIND come scorta per la portaerei HM FORMIDABILE durante il passaggio a Manus.

(Nota: HMS FORMIDABLE era stato ritirato dall'Operazione ICEBERG II dopo il danno in

Giugno Passaggio a Sydney con HMS FORMIDABLE.

Preso in mano per riparazione e rimontaggio.

Luglio Al termine riprende il servizio di flotta.

(Nota: non si è ricongiunto alla BPF che era stata assegnata alla 3a flotta degli Stati Uniti e dispiegata al largo del Giappone

Ritornato al controllo della Marina militare dopo la fine delle ostilità e nominato per il servizio nella nuova Task Force 111.

15° Passaggio a Subic Bay per unirsi alle unità della BPF che si riuniscono per sostenere la rioccupazione di Hong

27° salpa da Subic Bay con HM Destroyers URSA, QUADRANT e WHIRLWIND come

schermo per HMS INDOMITABLE e HM Escort Aircraft Carrier VENERABLE,

Incrociatori HM SWIFTSURE, EURYALUS e BLACK PRINCE per il passaggio a Hong Kong.

La HMS KEMPENFELT rimase con la flotta britannica del Pacifico e fu dispiegata in Estremo Oriente fino al dicembre 1945. Arrivò a Chatham nel gennaio 1946 per pagare e de-immagazzinare. Dopo essere stata ridotta allo status di Riserva, è stata disarmata nella flotta di riserva di Chatham per due anni e poi trasferita a Simonstown. Nel 1953 la nave tornò nel Regno Unito e si unì alla flotta della riserva di Portsmouth. Fu inserita nell'elenco di smaltimento e venduta alla Jugoslavia nel 1956 con il cacciatorpediniere gemello HMS WAGER. Entrambe le navi furono rimorchiate per essere riparate in Jugoslavia nell'ottobre di quell'anno. Questo cacciatorpediniere fu ribattezzato KOTOR e rimase in servizio fino al 1971 quando fu venduto per essere demolito.

Nessun movimento di scorta del convoglio segnalato

rivisto 8/11/11
sono necessarie ulteriori modifiche e formattazioni


Storia

Luglio 1914 Test di mobilitazione

La Nona fu considerata una "Flottiglia di pattuglia" e servì come parte del Comando Nore con l'Ottava flottiglia, con sede a Chatham. [1] Operando con nave deposito San Giorgio, la flottiglia doveva mobilitarsi con: [2]

Incrociatore da ricognizione
Pattuglia
Classe Fiume
Eden Ettrick Foyle prurito cavolo Liffey Moy
Nith Ouse Rother Stour Test Teviot Waveney
Fiumi aggiuntivi per unirsi a Late
  Arun Boyne Cherwell Dee  
  Erne EXE Swale Ure  

Settembre 1914

La flottiglia è una delle quattro flottiglie di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche. La forza sono due incrociatori flottiglia (Inoltrare è distaccato), tredici cacciatorpediniere e quattro torpediniere. [3]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatori flottiglia
Inoltrare* Pattuglia
Nave deposito
San Giorgio
distruttori
Derwent Doon Eden Ettrick prurito cavolo
Ness Nith Ouse Rother Stour Test
Waveney
T.B.s . di prima classe
  T.B. 4 T.B. 13 T.B. 22 T.B. 24

Ottobre 1914

Inoltrare è partito per unirsi alla settima flottiglia di cacciatorpediniere. La forza è un incrociatore, tredici cacciatorpediniere e quattro torpediniere. [4]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatore flottiglia
Pattuglia
Nave deposito
San Giorgio
distruttori
Derwent Doon Eden Ettrick prurito cavolo
Ness Nith Ouse Rother Stour Test
Waveney
T.B.s . di prima classe
  T.B. 4 T.B. 13 T.B. 22 T.B. 24

Questa disposizione sarebbe durata fino a novembre o dicembre. [5]

Dicembre 1914

Le quattro torpediniere sono passate tutte alla settima flottiglia di cacciatorpediniere. San Giorgio è andato con loro, ma i distruttori della Nona sono ancora teneri con lei. Moy ha aderito. La forza è un incrociatore e quattordici cacciatorpediniere. [6]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatore flottiglia
Pattuglia
distruttori
Derwent Doon Eden Ettrick prurito cavolo
Moy Ness Nith Ouse Rother Stour
Test Waveney

Gennaio 1915

Le quattro torpediniere sono tornate dalla settima flottiglia di cacciatorpediniere. La forza è un incrociatore, quattordici cacciatorpediniere e quattro torpediniere. [7]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatore flottiglia
Pattuglia
distruttori
Derwent Doon Eden Ettrick prurito cavolo
Moy Ness Nith Ouse Rother Stour
Test Waveney
T.B.s . di prima classe
  T.B. 4 T.B. 13 T.B. 22 T.B. 24

Questa disposizione sarebbe durata fino a febbraio o marzo. [8]

Marzo 1915

Le quattro torpediniere sono di nuovo scomparse, T.B. 4, T.B. 13 e T.B. 24 alla sesta flottiglia di cacciatorpediniere e T.B. 22 alla flottiglia di difesa di Portsmouth. San Giorgio si è riunita, sebbene sia condivisa con la settima flottiglia di cacciatorpediniere. La forza è un incrociatore e quattordici cacciatorpediniere. [9]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatore flottiglia
Pattuglia
Nave deposito (condiviso con D.F. 7)
San Giorgio
distruttori
Derwent Doon Eden Ettrick prurito cavolo
Moy Ness Nith Ouse Rother Stour
Test Waveney

Aprile 1915

Inoltrare è tornato dalla settima flottiglia di cacciatorpediniere. Derwent e Eden sono partiti per unirsi alla settima flottiglia di cacciatorpediniere. Ettrick è andato alla flottiglia di difesa di Portsmouth e Rother se n'è andato, e si unirebbe Ettrick a Portsmouth a maggio. La forza del Nono è ora di due incrociatori e dieci cacciatorpediniere. [10]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatori flottiglia
Pattuglia Inoltrare
Nave deposito (condiviso con D.F. 7)
San Giorgio
distruttori
Doon prurito cavolo Moy Ness Nith
  Ouse Stour Test Waveney

Questa disposizione varrebbe fino a giugno. [11]

Giugno 1915

Inoltrare è partito per unirsi al sesto squadrone incrociatori leggeri. La forza del Nono è ora di un incrociatore e dieci cacciatorpediniere. [12]

Una flottiglia di pattuglia nelle acque domestiche e atlantiche
Incrociatore flottiglia
Pattuglia
Nave deposito (condiviso con D.F. 7)
San Giorgio
distruttori
Doon prurito cavolo Moy Ness Nith
  Ouse Stour Test Waveney

Questa disposizione varrebbe fino a settembre. [13]

Settembre 1915

Il Nono è sciolto, tutte le navi tranne Waveney sono stati trasferiti immediatamente alla Settima Flottiglia di cacciatorpediniere, ma anche lei sarebbe apparsa lì nel prossimo mese.

La designazione di Nona Flottiglia sarà presto riutilizzata. [14]

La flottiglia è smantellata
Navi che si uniscono nella settima flottiglia di cacciatorpediniere,
Numero di flottiglia dato all'ex terza flottiglia di cacciatorpediniere il 7 settembre. [15]

Ottobre 1915

La flottiglia precedentemente nota come terza flottiglia di cacciatorpediniere è stata ribattezzata Nona Flottiglia il 7 settembre ed è stata elencata come la Nona Flottiglia nel Lista della Marina. Le modifiche qui discusse sono, quindi, relative al roster di 3DF nel giugno 1915.

Parte della Harwich Striking Force, sotto il comando del Commodore (T) in incrociatore leggero Aretusa. Tipperary è stato sostituito come secondo in comando, alla fine per andare alla seconda flottiglia di cacciatorpediniere. È stata sostituita dal capo della flottiglia piede leggero, che probabilmente è appena entrato in servizio. Laforey, Lawford, Louis e Lydiard sono stati inviati alla quinta flottiglia di cacciatorpediniere, e la appena completata lazoo è stato aggiunto. La forza sono due leader e diciassette cacciatorpediniere. [16]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia (2° in comando)
piede leggero
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Lancia Landrail Allodola lazoo Alloro
Laverock Legione Lennox Leonida Libertà Fanello
Llewellyn Attenzione Leale Lucifero Lisandro

Questa disposizione varrebbe fino a dicembre. [17]

Dicembre 1915

Il appena completato Lochinvar è stato aggiunto, aumentando la forza di due leader e diciotto cacciatorpediniere. [18]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia (2° in comando)
piede leggero
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Lancia Landrail Allodola lazoo Alloro
Laverock Legione Lennox Leonida Libertà Fanello
Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero Lisandro

Questo elenco e l'incarico sarebbero durati fino all'aprile 1916. [19]

Aprile 1916

Laforey è stato aggiunto, essendo stato impegnato in servizi "vari" o distaccati in Home Waters e Tipperary è arrivato dal quinto squadrone incrociatori leggeri per agire come secondo comandante di flottiglia, aumentando la forza a tre leader e diciannove cacciatorpediniere. [20] [21]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capi flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Tipperary
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola lasso
Alloro Laverock Legione Lennox Leonida Libertà
Fanello Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero
Lisandro

Maggio 1916

Tipperary è stata inviata a guidare la quarta flottiglia di cacciatorpediniere, dove presto avrebbe incontrato la gloria, e Lydiard si è unita (sebbene sia anche elencata come in vaghi incarichi nelle acque domestiche), essendo stata con la quinta flottiglia di cacciatorpediniere nel Mediterraneo, rendendo la forza della nona ora due leader e venti cacciatorpediniere. [22]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola lasso
Alloro Laverock Legione Lennox Leonida Libertà
Fanello Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero
Lydiard Lisandro

Battaglia dello Jutland

Quattro cacciatorpediniere della flottiglia parteciparono alla battaglia dello Jutland: [23]

Giugno 1916

Lawford, recentemente dalla quinta flottiglia di cacciatorpediniere, si è unito, rendendo la forza della nona ora due leader e ventuno cacciatorpediniere. [24]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola lasso
Alloro Laverock Lawford Legione Lennox Leonida
Libertà Fanello Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale
Lucifero Lydiard Lisandro

Questa disposizione varrebbe fino a settembre. [25]

Settembre 1916

lasso è stata minata il 13 agosto ed è stata abbandonata, rendendo la forza del Nono ora due leader e venti cacciatorpediniere. [26]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola Alloro
Laverock Lawford Legione Lennox Leonida Libertà
Fanello Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero
Lydiard Lisandro

Questa disposizione varrebbe fino a dicembre. [27]

Dicembre 1916

Legione è stata abbandonata, forse a causa del lavoro per convertirla al lavoro di posamine, [Inferenza] rendendo la forza del Nono ora due capi e diciannove cacciatorpediniere. [28]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola Alloro
Laverock Lawford Lennox Leonida Libertà Fanello|
Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero Lydiard
Lisandro

Gennaio 1917

imperterrito è ora condiviso con la decima flottiglia di cacciatorpediniere, e Lucifero è stato abbandonato fino a febbraio o marzo, rendendo la forza del Nono ora uno (o due, a seconda dei conti) leader e diciotto cacciatorpediniere. [29]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola Alloro
Laverock Lawford Lennox Leonida Libertà Fanello|
Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lydiard Lisandro

Marzo 1917

Lucifero è tornato nel roster, rendendo la forza del Nono ora uno (o due, a seconda dei conti) leader e diciannove cacciatorpediniere. [30]

Parte della forza di Harwich
Incrociatore flottiglia
condiviso con la decima flottiglia di cacciatorpediniere
imperterrito
Capo flottiglia
piede leggero
(2° in comando)
Nave deposito (condiviso con D.F. 10)
Didone
distruttori
Laerte Laforey Lancia Landrail Allodola Alloro
Laverock Lawford Lennox Leonida Libertà Fanello
Llewellyn Lochinvar Attenzione Leale Lucifero Lydiard
Lisandro

Aprile 1917

La flottiglia viene sciolta e le navi suddivise in altre formazioni. piede leggero e imperterrito ora stanno servendo nella decima flottiglia di cacciatorpediniere e i cacciatorpediniere sono stati inviati in una varietà di nuove formazioni. Laerte, Landrail, Allodola, Laverock, Fanello, Llewellyn, Lochinvar, Lucifero e Lydiard sono andati a unirsi alla sesta flottiglia di cacciatorpediniere come parte della Dover Patrol. Lancia è scomparso, ma sarebbe riapparso nella sesta flottiglia di cacciatorpediniere a giugno.

Alloro, Lennox e Leonida sono stati inviati alla quarta flottiglia di cacciatorpediniere, per essere raggiunti da Legione e Libertà alla loro rimessa in servizio. Attenzione è scomparso, ma apparirebbe anche nel quarto D.F. a maggio.

Laforey è stato abbandonato dal Lista della Marina, poiché è stata estratta il 25 marzo. [31]

La flottiglia è disorganizzata
per non essere ristabilito nell'era del Dreadnought.



Commenti:

  1. Fenribei

    Che parole... Fiction

  2. Chiamaka

    Penso che permetterai l'errore. Mi offro di discuterne. Scrivimi in PM, lo gestiremo.

  3. Ociel

    Tui hai torto. Entra discutiamo. Scrivimi in PM, ci pensiamo noi.

  4. Dishura

    Ammetti l'errore. Propongo di esaminare.

  5. Tojacage

    Lei dovrebbe dire.

  6. Dominick

    Sono assolutamente d'accordo con te. C'è qualcosa in questo, ed è una grande idea. Ti supporto.

  7. Quigley

    È un pezzo notevole, molto utile

  8. Ulysses

    Il tuo pensiero è molto buono



Scrivi un messaggio