Castello di Sloup: difesa del commercio del sale della Boemia, eremo e luogo turistico

Castello di Sloup: difesa del commercio del sale della Boemia, eremo e luogo turistico


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Sloup Castle è un castello rupestre situato nella parte settentrionale di quella che oggi è la Repubblica Ceca. Il castello risale al XIV secolo d.C., quando l'area in cui si trova faceva parte del Regno di Boemia. Per la sua posizione strategica, il castello di Sloup era una formidabile roccaforte. Tuttavia, il castello non ha svolto questa funzione difensiva nel corso della sua storia, avendo subito diverse trasformazioni. Più di recente, il castello di Sloup è stato acquisito dalla casata di Kinský, che ha trasformato il punto di riferimento in un'attrazione turistica.

Le origini storiche del castello di Sloup

Il castello di Sloup si trova nella città di Sloup v Čechách (che significa "Sloup in Boemia"), a Liberec, la parte più settentrionale della regione storica della Boemia. Il castello si trova a circa 117,5 km (73 miglia) da Praga, la capitale ceca. Il castello di Sloup si trova in cima a una colonna di roccia arenaria alta 33 m (108 piedi), offrendo ai suoi occupanti morti da tempo una vista imponente sulla valle alluvionale circostante. Per inciso, la parola "sloup" significa "colonna" in ceco, una descrizione appropriata dello sperone su cui sorge il castello.

Un'altra vista del castello di Sloup in Boemia. ( Radko /Adobe Stock)

Sebbene il castello di Sloup sia stato fondato durante il Medioevo, lo sperone roccioso su cui è stato costruito era già occupato durante il periodo preistorico. Le prove archeologiche del sito includono reperti della cultura dell'anfora globulare, risalenti al 3 rd millennio aC, la cultura Únětice, la cultura lusaziana, i celti e un'antica cultura germanica conosciuta come cultura Podmokelská.

È stato avvertito, tuttavia, che queste culture sono rappresentate nel sito solo da manufatti isolati. In altre parole, ciò non significa necessariamente che l'affioramento sia stato continuamente occupato nel corso dei millenni. Tuttavia, considerata la posizione strategica del sito, non è difficile capire perché fosse un luogo così attraente per i vari gruppi che hanno vissuto nella zona nel corso dei secoli.

È stato suggerito che un insediamento permanente è stato stabilito sulla sommità dell'affioramento già nel 7 ns secolo dC, in seguito all'arrivo degli Slavi nella regione. Le prove citate a sostegno di ciò sono l'impianto di stoccaggio del grano a forma di brocca che è stato scoperto nel sito. Il deposito è profondo 7 m (23 piedi) ed è accessibile oggi attraverso uno dei suoi lati. Poiché lo stoccaggio delle forniture è indice di un insediamento permanente, si è sostenuto che tale insediamento fosse già stato stabilito nel sito prima del Medioevo. Tuttavia, questo argomento è ancora debole, in quanto non ci sono ulteriori prove, al momento, a sostegno di esso.

La prima menzione del castello di Sloup nei documenti storici risale alla prima metà del 14 ns secolo d.C. Durante questo periodo, Sloup era sotto il dominio della casata di Ronovec, che istituì il castello per controllare il commercio del sale che passava attraverso il loro territorio.

Lo stemma della casata di Ronovec, che costruì il castello di Sloup per proteggere la loro redditizia rotta commerciale del sale. ( Luzicke Hory blog )

Nel secolo successivo, la Boemia settentrionale fu coinvolta nelle guerre hussite, un conflitto tra gli hussiti (un movimento cristiano proto-protestante) e i cattolici. All'inizio della guerra, il conflitto non aveva raggiunto la regione del castello di Sloup. Nel 1426, tuttavia, gli hussiti lanciarono una campagna militare nella Boemia settentrionale. Sebbene alcune città siano state prese e altre bruciate, sembra che gli hussiti non abbiano mai raggiunto il castello di Sloup.

  • L'affascinante storia dei castelli medievali: dall'emergere all'obsolescenza
  • Spada dell'età del bronzo trovata nel nuovo sito segreto in Repubblica Ceca
  • I Cavalieri del Monte Blanik sono pronti ad affrontare l'ora più buia

Nel 1440 d.C. il castello diventa sede del potere di un cavaliere

A parte questo, non ci sono molte informazioni su Sloup Castle tra il 14 ns secolo e la fine delle guerre hussite è stata preservata. Invece, la successiva apparizione di Sloup Castle nei documenti storici è nel 1440 d.C., circa un decennio dopo la fine delle guerre hussite. Nel 1440 il castello passò sotto il controllo di Mikeš Pancír di Smojno, un cavaliere che si era distinto durante le guerre ussite. Da un lato, avrebbe fornito informazioni sugli hussiti alla Lega Lusaziana (un'alleanza di sei città nella regione boema dell'Alta Lusazia). Dall'altro, avrebbe compiuto incursioni sui Lusaziani. Il conflitto tra Mikeš e i Lusaziani continuò dopo la fine delle guerre hussite.

Il castello di Sloup, situato nella Boemia settentrionale, appena a sud di Zittau su questa mappa, figurava nelle guerre hussite, che durarono dal 1419 al 1434 d.C. (Cameron Pauley / CC BY-SA 4.0 )

Nel 1444 d.C., i Lusaziani lanciarono un attacco al castello di Sloup. Sebbene siano riusciti a infliggere notevoli danni alle proprietà di Mikeš, i lusaziani non sono riusciti a prendere il castello. L'anno successivo, i Lusaziani tornarono a Sloup e assediarono il castello per cinque settimane. I Lusaziani ancora una volta non riuscirono a prendere il castello con la forza, ma alla fine i difensori si arresero quando le loro scorte si esaurirono. Il castello fu danneggiato durante l'assedio ma fu riparato subito dopo la conclusione della pace tra Mikeš e i Lusaziani. Tuttavia, il castello di Sloup fu presto abbandonato, poiché non era più abbastanza comodo per l'abitazione.

L'interno del Sloup v Eremo di Cechach al castello di Sloup. ( jindrich /Adobe Stock)

Sloup Castle: Saccheggiato dagli svedesi e cambio di proprietà

Durante il 16 ns e 17 ns secoli, la proprietà del castello di Sloup passò di mano più volte. Per la maggior parte dei due secoli, il castello di Sloup ha goduto di un'esistenza pacifica. Nel 1639, tuttavia, il castello fu incendiato dagli svedesi, che stavano marciando attraverso la Boemia. Questo fu uno degli eventi più significativi della storia del castello in quel periodo.

Dopo il suo saccheggio, il castello di Sloup fu lasciato cadere in rovina. Il castello, però, fu presto trasformato in luogo sacro, in quanto donato agli eremiti. Questi eremiti vissero tra le rovine del castello fino alla seconda metà del 18 ns secolo, quando fu ordinato loro da Giuseppe II, imperatore del Sacro Romano Impero, di partire. I resti dell'Eremo di Sloup v Cechach, un'alta torre, si trovano ancora sulla sommità della colonna di roccia.

Lo stemma della Casa di Kinsky: 3 denti di lupo ricurvi verso la punta superiore dello scudo. (Vedi pagina per autore / CC BY-SA 3.0 )

Sebbene gli eremiti occupassero le rovine del castello di Sloup, la proprietà era in realtà di proprietà della casata di Kinský. Questa è un'antica famiglia nobile ceca le cui radici risalgono al 13 ns secolo d.C. Anche se la famiglia ha perso il potere all'inizio del 17 ns secolo dC, la riconquistarono alla fine di quello stesso secolo. All'inizio del 18 ns secolo dC, entrarono in possesso del castello di Sloup. Fu questa famiglia, che, dopo l'ordine agli eremiti di partire, decise di trasformare il castello in un'attrazione turistica.

Un orologio solare dipinto incastonato nelle mura di pietra del castello di Sloup, creato dall'eremita Václav Rincholin. (Matěj Baťha / CC BY-SA 2,5 )

Le rovine del castello di Sloup: un'attrazione turistica oggi

Sebbene Sloup Castle sia ancora chiamato castello, il suo sito web ufficiale riconosce che questo è in realtà uno "sforzo" utilizzato principalmente dai turisti. Tuttavia, è un nome molto utile, poiché la maggior parte dei locali che vivono nella zona circostante lo riconoscono.

In realtà, però, è stato fatto poco per riportare il castello al suo antico splendore, e quindi sarebbe più appropriato definirlo “rovine”. Sebbene il castello sia ora vuoto, le sue strutture esterne sono state mantenute affinché i turisti possano vederle.

Altre caratteristiche del castello consigliate ai turisti includono la sua piattaforma superiore, che offre ai visitatori una vista panoramica del paesaggio circostante, una chiesa del 1693 (o ciò che ne è rimasto) e una meridiana creata dall'eremita Václav Rincholin. All'interno del castello di Sloup si tengono anche una serie di eventi culturali pubblici e privati, come concerti estivi, mostre d'arte temporanee e spettacoli di scherma.


Guarda il video: Il castello di donnafugata


Commenti:

  1. Bothain

    Scusa per questo interferisco ... per me questa situazione è familiare. È possibile discutere.

  2. Marcelus

    Hai assolutamente ragione. C'è qualcosa in questo e mi piace questa idea, sono completamente d'accordo con te.

  3. Shakadal

    Wacker, non hai sbagliato :)

  4. Evian

    Un'opinione molto divertente



Scrivi un messaggio